Situazione browser: addio a Firefox per Modern UI e al Pwn2Own va in scena il massacro!

Oggi parliamo un po’ di browser per PC, dato che ci sono alcune notizie fresche fresche: Mozilla ha deciso di sospendere i propri sforzi verso la realizzazione di una versione Modern UI di Firefox.
La notizia, che ha sorpreso molte persone, è stata confermata dal vicepresidente di Firefox Johnathan Nightingale in questo post comparso sul blog di Mozilla. Il discorso portato avanti riguarda la necessità di focalizzare le risorse di programmazione verso obiettivi di maggiore impatto: Mozilla, pur non essendo più una realtà minore nel mondo del web, deve pur sempre scontrarsi con corazzate sicuramente più folte, come Google e Microsoft. Il fatto è che la versione beta di Firefox per Modern UI aveva veramente poco seguito, da qui la decisione di chiudere i battenti, in attesa di un futuro migliore.
Il discorso ha sicuramente una sua logica: Mozilla preferisce focalizzare tutte le sue potenzialità su Firefox Desktop perché é li che ancora c’è il grosso della torta; c’è anche da dire che ancora oggi Windows 8 ha percentuali piuttosto basse per quelle che erano le speranze di Microsoft, e aggiungiamo anche il fatto che non tutti gli utenti W8 utilizzano la nuova interfaccia del sistema operativo made in Redmond.
Io però non avrei agito così, se a qualcuno interessa sapere come la penso: il mondo dell’informatica non si ferma, non lo ha mai fatto, e per quanto sia consapevole che attualmente l’interfaccia Modern UI ha poco senso (è un’interfaccia fantastica su touchscreen, ma vuoi per la crisi economica, vuoi perché i PC acquistati negli ultimi anni vanno ancora bene, i dispositivi ibridi con touchscreen ancora non sfondano) io avrei tenuto qualche programmatore a lavorare sul progetto, perché quando un giorno ci sarà l’inevitabile diffusione di Modern UI tutto questo tempo sarà stato sprecato e recuperare sarà difficilissimo.
Detto ciò, è anche andato in scena il Pwn2Own, contest per Hacker ospitato alla conferenza sulla sicurezza CanSecWest che annualmente mette in palio premi in denaro per tutti coloro riescano ad aggirare le varie misure di sicurezza messe a punto su browser e sistemi operativi. Quest’anno c’è stato un vero e proprio massacro, persino Google Chrome, considerato (a parer mio giustamente) un browser pressoché inespugnabile, è caduto sotto i colpi degli Hacker durante il secondo giorno di smanettamenti. Quest’anno gli Hacker hanno aggirato le difese di Adobe Reader XI (nonostante la sandbox), Adobe Flash, Internet Explorer 11 (che girava su W8.1), Safari, Firefox, oltre al già menzionato Google Chrome.
Se volete vedere tutti gli exploit messi in atto potete trovare qui i risultati del Day 1 e qui quelli del Day 2!

Lascia un commento