realme è il brand che ha raggiunto più velocemente il traguardo di 100 milioni di smartphone venduti a livello globale

realme, azienda in costante crescita nel settore della tecnologia di consumo, annuncia di aver raggiunto il traguardo di 100 milioni di smartphone venduti a livello globale. Grazie alle ottime performance registrate anche durante anni complessi per l’economia mondiale come il 2020 e il 2021, realme è ad oggi il brand di smartphone che ha raggiunto più velocemente, in soli tre anni, questo traguardo, come rilevato dalla società di analisi di mercato Strategy Analytics. Inoltre, secondo i dati di International Data Corporation (IDC) relativi al secondo trimestre del 2021, grazie a un incremento delle spedizioni del 149% su base annua, realme è il produttore di smartphone in più rapida crescita a livello globale.

Fonte: Strategy Analytics, “realme joins the 100 million smartphone club

Fondato nel 2018, nel terzo trimestre del 2019 realme è diventato il brand di smartphone in più rapida crescita al mondo[1]. In breve tempo, l’azienda è entrata nella top 7 dei produttori di smartphone a livello globale, registrando una crescita annua di oltre l’800%. Poco dopo, realme ha continuato a confermarsi l’azienda di smartphone in più rapida crescita al mondo per quattro trimestri consecutivi[2] e oggi è presente in 61 diversi mercati. In 9 trimestri realme ha contato 50 milioni di unità spedite dalla sua fondazione, trasformandosi nell’azienda più veloce al mondo a raggiungere questo traguardo[3]. Altri risultati importanti sono arrivati nel 2021, quando realme ha registrato la crescita su base annua più rapida tra i primi 10 brand di smartphone[4].

Questo sviluppo esponenziale, a cui si è assistito raramente nel settore degli smartphone, non accenna ad arrestarsi. Il traguardo dei 100 milioni di smartphone venduti testimonia l’ascesa globale di realme, che ad oggi ha associato al proprio nome diversi primati. Per esempio, è stata la prima azienda a lanciare un telefono 5G a meno di 200 dollari. I suoi smartphone sono stati tra i primi al mondo a offrire una fotocamera da 64 megapixel e realme è stato uno dei primi brand a presentare la tecnologia di ricarica UltraDart da 125 W e a integrare il processore Qualcomm Snapdragon 888.

Come ha spiegato il CEO di realme Sky Li, la scelta di mettere i giovani consumatori al centro delle proprie strategie ha contribuito all’ascesa dell’azienda: “I giovani, sia i nostri utenti che il nostro staff, ci hanno insegnato a osare, ad andare incontro al futuro, dandoci il coraggio di rivoluzionare un settore ben consolidato”.

Sky Li ha aggiunto che realme mira a spedire altri 100 milioni di smartphone entro la fine del 2022, per poi venderne ulteriori 100 milioni l’anno successivo. 

Per raggiungere questo obiettivo, realme punta ad espandere il proprio portafoglio prodotti, sviluppando entro i prossimi cinque anni un ecosistema AIoT (Artificial Intelligence Internet of Things) completo per gli utenti di tutto il mondo. A tal fine, realme ha recentemente svelato la strategia 1+5+T, dove 1 è lo smartphone; 5 rappresenta audio, dispositivi indossabili, TV, tablet, laptop; T sta per TechLife, il brand AIoT di realme. realme è determinata a continuare a offrire ai suoi utenti uno stile di vita tecnologicamente avanzato a prezzi accessibili.

[1] Counterpoint Research Global Smartphone Market Share Report Q3 2019

[2] Counterpoint Research Quarterly market monitor Q2 2020

[3] Young Brand realme Grew 132% QoQ in Q3 2020, Becoming World’s Fastest Brand to Hit 50 Million Shipments Since Inception

[4] IDC Worldwide Quarterly Mobile Phone Tracker Q2 2021

Lascia un commento