Recensione Huawei FreeBuds 4

Le open fit che ti isolano davvero

Che Huawei ci sappia fare in merito a cuffie ed auricolari e’ cosa oramai nota, ma in questo 2021 cosi travagliato per le note vicende la società cinese propone queste nuove FreeBuds 4, modello top di gamma che si differenziano dalla massa di prodotti presenti nel mercato delle TWS essendo le uniche open fit con una cancellazione attiva del rumore che non ti aspetti.

CONFEZIONE

Huawei FreeBus 4 vengono proposte nella classica confezione bianca minimale, che contiene, oltre le cuffie ed il loro relativo case di ricarica, della manualistica ed un cavo USB / USB Type- C relativamente lungo e di ottima qualità .

COSTRUZIONE E CONFORT

Huawei FreeBuds 4 riprendono sostanzialmente il concetto costruttivo delle precedenti FreeBuds 3, ma il tutto viene affinato e migliorato. 

Come detto in precedenza sono delle open fit , ovvero privi di gommini che “bloccano” il canale uditivo, ma nonostante ciò durante le nostre prove sono sempre restate ben salde alle nostre orecchie, avendo una forma che si adatta perfettamente e delle astine allungate ( 41 mm ) che permettono di avere i controlli a portata di mano senza doverle muovere.

Huawei FreeBus 4 pesano solo 4.1 grammi per auricolare e quasi ci si dimentica di averle addosso, grazie appunto anche alla mancanza dei gommini che spesso dopo ore di utilizzo diventano quasi fastidiosi.

Huawei parallelamente riduce anche la dimensione del case di trasporto e ricarica, che rimane di forma tondeggiante, ed e’ facilmente inseribile in qualsiasi tipo di tasca. Infatti pesa soltanto 38 grammi , il suo diametro e’ di 58 mm mentre lo spessore e’ di 2.1 cm.

Sulla parte frontale del case e’ presente un piccolo led che indica lo stato della carica, su quella inferiore il connettore Usb Type C, mentre lateralmente il tasto di connessione Bluetooth.

Huawei FreeBuds 4 vengono proposte in due colorazioni : bianca ( quella in nostro possesso ) e grigio titanio, a nostro avviso ben più elegante e che da anche una sensazione visiva premium.

Le cuffie sono dotate di certificazione IPX4 e possono quindi essere utilizzate senza particolari problemi anche per lo sport, essendo appunto certificate contro gli schizzi d’acqua o di sudore.

FUNZIONALITA’ 

Huawei Freebuds 4 sono dotate di tecnologia Bluetooth 5.2, per la felicità di tutti coloro che utilizzano le cuffie per fruire di contenuti video, avendo quindi una sincronia audio/video pressoché perfetta. Supportano inoltre i codec SBC e AAC, e soprattuto introducono il Multipoint  che, grazie a HarmonyOS consento di connettere gli auricolari senza il minimo problema contemporaneamente a due dispositivi con la massima semplicità .

Grazie all’app AI LIFE, presente sia in versione Android che iOS, possiamo controllare le FreeBuds 4 in tutte le sue potenzialità e funzionalità .

AI LIFE ci consente quindi di :

  • attivare e disattivare ANC
  • Visualizzare il livello batteria
  • aggiornare il firmware
  • personalizzare il doppio tap

Inoltre viene introdotta la funzionalità CALL HD, che permette di isolare la nostra voce durante le chiamate audio dai rumori di fondo, per avere una qualità eccezionale e quasi da dispositivo fisso.

FreeBuds 4 sono dotate di controlli completamente touch, fruibili dalle astine, che sono :

  • doppio tap : play/pausa
  • tap prolungato: on/off ANC
  • Scorrimento : up/down volume ( comodissimo )

Sono infine dotate di un ottimo sensore di prossimità, che manda automaticamente in pausa il contenuto multimediale nel momento in cui togliamo gli auricolari, e lo riprende quando invece li indossiamo di nuovo.

QUALITA’ AUDIO 

Huawei FreeBus 4 migliorano notevolmente la qualità audio rispetto alle precedenti, grazie a  nuovi driver da 14.3 mm, che consentono di aumentare i bassi fornendo un equilibrio migliore in mix con i medi e con gli alti.

Essendo comunque delle open fit, non riteniamo siano degli auricolari adatti a chi fa dell’ascolto dei bassi la discriminante di acquisto, ma comunque la qualità sonora ci ha davvero sorpreso, considerato appunto i form factor non invasivo e la comodità di utiilizzo.

Al momento manca purtroppo in AI LIFE un mixer audio, che permetterebbe a tutti gli audiofili  personalizzare l’ascolto in base alle proprie esigenze, ma siamo fiduciosi che venga implementato in futuro.

Parlando invece di cancellazione attiva del rumore, FreeBuds 4 ci hanno sorpreso ed hanno eliminato il nostro iniziale scetticismo dovuto al form factor open fit.

La casa cinese sostiene che sia possibile eliminare fino a 25 decibel di rumore di fondo, non abbiamo avuto modo di verificare tale situazione, ma possiamo altresì garantire che l’isolamento e’ davvero efficace in qualsiasi tipo di utilizzo, che vi troviate in treno, per strada o semplicemente volete un attimo di relax durante l’ascolto della vostra musica preferita.

Ovviamente essendo delle open fit quindi fruendo solo della cancellazione attiva del rumore e non anche della passiva dovuta dai gommini, l’isolamento non sarà totale, ma comunque molto efficace.  Inoltre Huawei sostiene di aver studiato grazie a HarmonyOS un apposito software in grado di adattare ANC automaticamente in base alla conformazione delle orecchie che indossano gli auricolari, cosa che nel nostro caso pare funzionare .

Cosi come i driver , anche i microfoni sono di ottima qualità in base alla tradizione Huawei, sempre molto attenta alla pulizia e nitidezza delle chiamate audio.  Gli auricolari sono stati testati in condizioni difficili ( vento e bicicletta ) senza  che l’interlocutore si lamentasse della scarsa qualità della mia voce.

AUTONOMIA

Huawei FreeBuds 4 sono auricolari leggeri, comodi e dotati di un case piccolo e trasportabile, e proprio per questo motivo la loro autonomia ne risente.

Durante i nostri test il tempo di utilizzo e’ arrivato a circa 2.30/45 ore di utilizzo con ANC attivo, mentre ci siamo spinti a circa 4.30 ore disattivando tale funzionalità .

Il case di ricarica pero’ ci consente di effettuare 5 cicli completi, portando l’autonomia complessiva a circa 22 ore . Se poi aggiungiamo il fatto che grazie alla ricarica rapida possiamo arrivare al 100% in circa 15 minuti allora capiamo che forse possiamo accettare questo compromesso per avere un paio di auricolari comodi, leggeri e dotati di ottimo audio.

PREZZO E CONSIDERAZIONI FINALI : VOTO 8.5

Huawei FreeBuds 4 vengono proposte ad un prezzo di listino pari a Euro 149.00,  ma se acquistati entro il 18/06 QUI sullo store ufficiale Huawei godono di un ottima promozione, ovvero vengono omaggiate di una funzionale Huawei Band 6.

Inoltre se si decide di acquistare un secondo paio di auricolari, questo verra’ proposto ad un prezzo promozionale di Euro 119.00

Le nostre considerazioni si riferiscono pero’ al prezzo di listino, che ci sembra in linea con la qualita’ del prodotto e con i competitor.

Sono auricolari top di gamma, premium, costruiti molto bene, belli esteticamente ( soprattuto il colore grigio titanio ), comodi, leggeri, dotati di controlli touch evoluti.

Si inseriscono in una fascia di mercato affollata, ma sono unica alternativa valida per tutti coloro che prediligono gli open fit, meno invasivi da indossare ed utilizzabili senza fastidio per un periodo prolungato di tempo.

La cancellazione attiva del rumore funziona egregiamente, e anche la qualità audio e’ in linea con il prezzo al quale sono proposti.

Ricordiamo infine la comodità di poterli utilizzare con più dispositivi contemporaneamente, che ci consente di avere una massima produttività .

Consigliamo Huawei FreeBuds 4 a tutti coloro che prediligono la comodità e la leggerezza, senza pero’ dover rinunciare a funzioni avanzate, ottimo audio e ANC efficace.

Le sconsigliamo invece agli amanti della qualità audio estremizzata, che possono pero’ virare, sempre in casa Huawei, sulle spettacolari FreeBuds Pro.

Pro :

  • Open Fit
  • Comodissime e leggere
  • ANC efficace 
  • Multipoint
  • Controlli touch ( volume )

Contro :

  • App AI LIFE priva di equalizzatore
  • Autonomia sottotono

Lascia un commento