Apple collaborerà con Johnson & Johnson per ridurre i casi di ictus negli over 65

La casa di Cupertino negli ultimi due anni tramite il suo Apple Watch sta cercando sempre di più di integrarsi nel sistema medico per trovare delle soluzioni a patologie che precedentemente senza la tecnologia era difficile diagnosticare. Circa due anni fa Apple integrò per la prima volta nel suo indossabile per eccellenza la funzione ECG (elettro-cardio-gramma) e da allora sono stati fatti notevoli passi in avanti come la rilevazione della defibrillazione atriale e altre patologia cardiache meno note. Oggi quindi, la mela morsicata ha voluto ufficializzare una collaborazione con la grande azienda farmaceutica Johnson & Johnson che avrà durata di tre anni e coinvolgerà tutti gli over 65 anni statunitensi che posseggono una assicurazione medica, un IPhone 6S o successivi e ovviamente un Apple Watch. Questo progetto avrà lo scopo di cercare di capire se le tecnologie di Apple Watch saranno in grado di ridurre casi di ictus che sono molto difficilmente diagnosticabili prima di un eventuale manifestazione e di conseguenza l’aiuto di questo indossabile sarà fondamentale. Ricordiamo che Apple ha già partecipato a innumerevoli iniziative come questa con altri importanti istituti farmaceutici anche italiani come il progetto “isola del cuore” attuato in collaborazione con l’ospedale FatebenefratelliMagnetic Media Network, quindi possiamo affermare che l’impegno della casa californiana in questo ambito di utilità sociale è notevole. 

Lascia un commento