Royole Flexpai : benvenuti nel futuro

Grazie al nostro prezioso Fausto, che non si fa mancare una novità tecnologia, abbiamo avuto modo di mettere mani su questo Royole Flexpai.

Cosa e’ ? IL PRIMO SMARTPHONE CON DISPLAY PIEGHEVOLE IN COMMERCIO.

Premessa importante : Royale presento’ il suo Flexpai al CES di Las Vegas nel Gennaio 2019, per poi commercializzarlo tramite il proprio store ufficiale a partire da Aprile. Il dispositivo, seppur dotato di Android 9 Pie NON E’CERTIFICATO DA GOOGLE, quindi necessita di diversi accorgimenti per renderlo utilizzabile.

Royole Flexpai e’ un vero e proprio top di gamma, dotato di processore Qualcomm Snapdragon 855, display Amoled da 7.8 pollici pieghevole, 6 gb ram e 128 gb memoria utente espandibile fino a 256 gb  tramite Micro SD, dual nano sim LTE, due fotocamere da 16+20 mpx stabilizzate, batteria da 3.800 mAh.

Indubbiamente pesa, poiché i suoi 380 grammi si sentono, ma considerato il fatto che stiamo parlano di un dispositivo smartphone / tablet lo reputo accettabile. 

Il “pezzo forte” del dispositivo e’ senza ombra di dubbio il display, ampio e luminoso, dotato di una risoluzione 1920×1440, e rivestito di una sorta di plexiglass molto resistente ai graffi, ma altresì capace di catturare parecchia polvere e ditate. La piega centrale di nota solo in controluce, ed al tatto non e’ fastidiosa.

Questa non vuole essere una vera e propria recensione, che arriverà più avanti, ma solo una condivisone con voi lettori delle nostre primissime impressioni di utilizzo.

Quotidianamente Flexpai si e’ rivelato un ottimo dispositivo, con la possibilità di essere utilizzato da smartphone quando piegato e da tablet nella sua configurazione estesa. Devo ammettere che la comodità di avere sempre un tab in tasca supera la scomodità di avere uno smartphone spesso e pesante. Soprattutto per un utilizzo business e intenso come quello che può essere il nostro.

Il multitasking facilita numerose operazioni, poiché la comodità di avere sempre due applicazioni aperte e poterne usufruire a pieno grazie all’ampio display e’ davvero produttivo.

Anche dal punto di vista ludico Flexpai ci da’ molte soddisfazioni, grazie al suo ampio display e agli speaker audio potenti e cristallini.

Il comparto fotografico si comporta bene, le due cam stabilizzate ci danno modo di effettuare scatti di buona qualità in condizioni di luminosità ideale, mentre al calare del buio la qualità risente di una non perfetta stabilizzazione.

Ricezione ed autonomia telefonica sono più che buone . Royole Flexpai prende sempre in 4g LTE e la sua batteria da 3.800 mAh ci consente di arrivare senza affanno a fine giornata.

Concludendo posso ritenermi soddisfatto di questi due giorni di utilizzo, anche se non mi sento di consigliare questo dispositivo ad un pubblico ampio.

Royole Flexpai e’ il primo, il pioniere di ciò che saranno gli smartphone nei prossimi anni, ovvero sempre di più delle vere e proprie stazioni multimediali. Va compreso per quello che rappresenta, un concentrato di tecnologia non per tutti per via del suo peso e del suo spessore, che può risultare scomodo.

Anche il prezzo, seppur non esagerato, e’ impegnativo. Per possedere questo Royole servono 1388 euro, che possono essere molte in senso lato, ma analizzato ciò che abbiamo a  disposizione e comparato con gli smartphone top di gamma in commercio, mi sento di affermare che la cifra richiesta e’ accettabile .

L’ostacolo maggiore potrebbe essere rappresentato dalla non presenza dei servizi Google, e l’impossibilita allo stato attuale di installarli, anche se, ripeto, con i giusti accorgimenti e con un po di dimestichezza Flexpai può essere configurato in modo tale da non sentire quasi la mancanza delle app a noi familiari qual Gmail, Gmaps, ecc…

Vi lascio a un breve video dove potrete vedere meglio il nuovo Royole Flexpai e capirne il senso. Per molti ma non per tutti. 

Un ringraziamento particolare al nostro amico Fausto che ci ha consentito di provare il dispositivo.

Lascia un commento