Un mondo d'amore… secondo Jaumo

Jaumo, app d’incontri fondata nel 2011 che conta 30 milioni di utenti nel mondo (oltre 780.000 in Italia), svela i risultati di un’indagine condotta[*] e volta a comprendere il pensiero degli “jaumonisti” sull’amore. Agli utenti di Jaumo sono state poste 3 domande, semplici e dirette: il team Jaumo ha quindi analizzato le risposte, estratto le percentuali più interessanti (per Paese e per genere) e stilato un’interessante classifica. Eccola! 
1) Credi nell’unico, vero amore?
Il 59% degli utenti italiani ci crede, e sono soprattutto gli uomini ad esserne convinti, con una percentuale che si attesta attorno al 61% degli intervistati.
Ma il Credo nell’unico, vero amore è diffuso anche nel resto del mondo! La top 10 degli utenti “credenti” vede in testa canadesi ed egiziani con il 74% di risposte affermative, seguiti da belgi e inglesi (72%), olandesi (70%), israeliani (69%), statunitensi (68%) e, infine, con il 67% troviamo austriaci, sauditi e svizzeri.
Analizzando i risultati per genere, le percentuali riferite ai “si, credo nell’unico vero amore” incoronano le donne inglesi (76%) e gli uomini egiziani (77%).
2) Relazione a distanza: si o no?
Per il 53% degli utenti italiani la risposta è NO… e sono soprattutto le donne a non crederci (70%)!Per quanto riguarda gli altri Paesi: non credono in una relazione a distanza il 57% degli utenti brasiliani, il 54% dei tedeschi e il 52% dei tailandesi. Accettano, invece, la lontananza dal partner il 65% canadesi, 64% degli inglesi, il 63% di egiziani e turchi e il 61% di belgi, indiani e sud coreani.
Da un’analisi per genere, guida la classifica dei NO il 70% delle donne italiane e tedesche mentre il 68% degli uomini canadesi afferma di poter accettare una relazione a distanza.
3) Ti sposteresti in un’altra città per amore?
Gli italiani si dividono quasi equamente tra favorevoli (51%) e contrari (49%), ma andando ad approfondire per genere sono le donne le più decise: 62% dice no.
Allargando lo sguardo a livello globale, invece, la situazione è più chiara: ci sono utenti di diversi Paesi assolutamente favorevoli ad un “trasferimento amoroso”. Guidano la top 10 gli egiziani con il 72%, seguiti da belgi (67%), canadesi (66%), inglesi e portoghesi (63%). Troviamo poi russi, israeliani e polacchi con il 62%, sauditi (61%) e, per concludere, il 60% dei turchi che si dicono favorevoli al trasferimento.
In base ad un’analisi per genere, guidano la classifica dei “si, mi trasferirei per amore” gli uomini egiziani (75%) e le donne canadesi (67%), mentre non accolgono l’idea di un trasferimento il 62% delle donne tedesche e italiane.

Lascia un commento