L’80% degli user iPhone o iPad cancella periodicamente il contenuto dai propri dispositivi

Un recente studio1 su oltre 5.000 utilizzatori di iPhone o iPad in Europa, commissionato da SanDisk, leader globale nelle soluzioni basate su memoria flash, ha rivelato che oltre tre quarti (l’80%) degli utilizzatori è regolarmente costretto a eliminare il contenuto per liberare la memoria sul proprio cellulare, perché più della metà (il 52%) non ha abbastanza tempo per farlo o non lo ricorda se non quando è troppo tardi.

Lo studio ha rivelato:

  • mediamente gli utilizzatori devono cancellare circa 500 foto per liberare 1 GB di spazio sui propri dispositivi, al fine di un loro funzionamento più fluido;
  • gli utilizzatori sono più propensi a rimuovere fotografie (il 43%) e applicazioni (il 40%);
  • quasi la metà (il 43%) di tutti gli intervistati rimuove i dati almeno una volta al mese, mentre un quarto degli Italiani (il 25%) lo fa quotidianamente;
  • gli intervistati in tutta Europa dichiarano di preferire i propri amici a qualsiasi altra cosa: infatti, oltre tre quarti delle fotografie scattate con l’iPhone ritrae degli amici e, a seguire, vi sono foto di familiari (il 70%), selfie (il 57%), foto di bambini (il 58%), eventi (il 50%) e animali domestici (il 44%); tutte le archiviazioni devono essere rimosse se la memoria scarseggia; le donne infine sono quelle più propense a scattare un selfie rispetto agli uomini;
  • inoltre, la mancanza di spazio ai fini dell’archiviazione impedisce a oltre un quarto (il 28%) degli utilizzatori di scattare più foto o registrare più video, limitando ulteriormente la libertà di espressione; la mancanza di tempo (26%) è considerata la ragione più importante per non eseguire il backup dei dati.

Per il panel Italia dalla ricerca è emerso che:

  • gli Italiani utilizzano diversi device (24% iPad, 22% iPhone e il 19% altri smartphone);
  • la memoria storage -dei device Apple- si esaurisce per l’archiviazione di: eBook (35%), video amatoriali (29%), in coda invece l’archiviazione dei documenti di lavoro (2%);
  • la frequenza con la quale la maggior parte degli Italiani verifica, sul proprio device la mancanza di memoria, è settimanale (32%), seguito da un 25% che effettua controlli giornalieri:
  • anche l’attenzione al backup dei dati è pariteticamente mensile (27%) e settimanale (27%) e solo un 5% del panel coinvolto nella survey dichiara di non effettuare alcun backup;
  • la mancanza di tempo (29%), insieme alla dimenticanza (29%), rappresentano le cause maggiori di backup non effettuato.

In un mondo digitale, siamo felici e scattanti e tutto ciò pur di catturare il momento. iXpand™ Flash Drive per iPhone e iPad è stato progettato per trasferire velocemente foto e video da iPhone o iPad a Mac o PC – senza cavi, pre-impostazioni, connessioni Internet, limitazioni di dati o di banda. Infatti, si potrebbe dire che l’iXpand flash drive è la nuova ‘Memory Bank’ dell’era digitale“, ha dichiarato Alessandro Caruso, Country Sales Manager, SanDisk Italia.

Quando viene utilizzato con il nuovo iPhone 6, l’iPhone 6 Plus, l’iPad 2 o l’iPad Air mini 3 modello 128GB, il nuovo iXpand Flash Drive può immediatamente raddoppiare la memoria disponibile per foto e video, musica e altri file multimediali. Fra le altre caratteristiche vi sono:

  • l’applicazione iXpand Sync, disponibile su App Store per iPhone e iPad, permette agli utilizzatori la sincronizzazione automatica, il backup e il trasferimento di foto e video; viene lanciata quando l’iXpand Flash Drive è collegato a un iPhone o iPad;
  • l’iXpand Flash Drive consente la facile riproduzione di video e musica direttamente dal drive, compresi i formati di file non nativi e PC-friendly come AVI, MKV e WMV62;
  • l’applicazione iXpand Sync ora consente anche agli utilizzatori di usufruire del Touch ID, il sensore di identificazione delle impronte digitali di Apple per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5s, iPad Air 2 e iPad mini 3 con iOS 8, al fine di crittografare e decrittografare i file sensibili del drive, di utilizzare applicazioni popolari per aprire i file del drive, nonché di salvare i contenuti generati da queste applicazioni direttamente sul drive.
  • l’iXpand Flash Drive è realizzato nelle versioni da 32GB, 64GB e 128GB di memoria.

1 Lo studio commissionato da SanDisk acquisisce i dati esterni di 5.014 utilizzatori di iPhone o iPad in Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Italia. La ricerca indipendente è stata condotta da Research Now nel mese di Aprile 2015.

2 Formati dei video supportati: .WMV, .AVI, .MKV, .MP4, .MOV. Alcuni contenuti protetti da DRM non possono essere trasmessi. Verificare con il fornitore di contenuti quali sono le restrizioni di riproduzione.

Lascia un commento