Windows Phone non è redditizio per Huawei

L’attuale terzo produttore mondiale di smartphone si tira indietro sul fronte Windows Phone, mettendo in pausa il rilascio di nuovi terminali perchè non sono ancora redditizi.

Durante un’intervista concessa al The Wall Street Journal da Richard Yu capo di Huawei, riguardo al loro impegno sulle piattaforme mobile, sono scaturite preoccupazioni sul dominio Android e sulle  piatatforme concorrenti che arrancano. Quel’è la vostra opinione a riguardo?

WSJ: Per la maggior parte dei produttori di telefoni Android è l’unica opzione. È un problema?
Mr Yu: È difficile da dire. Abbiamo provato a diversificare utilizzando il sistema operativo Windows Phone. Ma è stato difficile convincere i consumatori ad acquistare un Windows Phone. Non è stato vantaggioso per noi. Abbiamo perso denaro per due anni su quei terminali. Quindi per ora abbiamo deciso di mettere in attesa eventuali rilasci di nuovi smartphone Windows Phone. Abbiamo preoccupazioni per Android, essendo l’unica opzione, ma non abbiamo scelta. E abbiamo una buona collaborazione con Google.
WSJ: Hai mai pensato di utilizzare il sistema operativo Tizen sviluppato da Samsung e sostenuta da Intel ed altri ?
Mr Yu: Non abbiamo intenzione di utilizzare Tizen. Alcuni operatori telefonici stanno facendo pressioni per progettare telefoni con Tizen ma gli ho detto “No”. In passato abbiamo avuto un team di ricerca per  su Tizen ma l’ho cancellato. Abbiamo la sensazione che Tizen non abbia alcuna possibilità di avere successo visto che anche per Windows Phone è difficile avere successo.
Non abbiamo intenzione di costruire il nostro proprio OS. È facile progettare un nuovo OS, ma il problema sta nel costruire l’ecosistema intorno ad esso.
Lascia un commento