Games Week 2013: toccata e fuga!

Games-Week-2013-badgeVisto che ero a Milano, sono passato alla Games Week nella giornata di venerdì 25. Il MICO di Milano che ospita l’evento è famoso per lo Smau ed altre manifestazioni di alto livello. Ritirato il badge sorpasso il gate e salgo al piano della fiera, subito gli stand saltano agli occhi così come i palchi allestiti per gli spettacoli.

Non erano presenti molte persone, così mi sono fatto un giretto preliminare per farmi un’idea degli stand. I più maestosi sicuramente Sony, Microsoft, Nintendo e ASUS che possono essere divisi in console e pc dato che solamente da Asus vi erano postazioni pc. Proprio da quest’ultima mi sono trovato a casa, un gran bello stand con case estremi e non, schede madri e grafiche in bella mostra con tanto di accessori della serie ROG da provare. Presente anche il ROG G70AB una macchina da oltre i 2500€ dedicata al gaming estremo! Era possibile sfidare il campione nazionale ad un FPS-Arena, mi sembra di aver intravisto Open Arena o qualche mod di Quake III, purtroppo la folla ed i contendenti erano molti così nonostante la mia passata esperienza con Quake III non sono riuscito a farmi avanti, in onore dei vecchi tempi.

Lo stand Sony completamente tinto di blu, permetteva di provare numerosi titoli di prossima uscita sulla loro ammiraglia PS4. Il controller è migliorato molto rispetto alla precedente versione, ne sono rimasto piacevolmente stupito. La console garantisce una grafica mozzafiato e un salto prestazionale enorme rispetto all’attuale generazione ormai moooolto datata.

Da Microsoft tinto di verde, era possibile provare il nuovo Forza Motorsport, Ryse, Dead Rising 3, Zoo Tycoon e altri. Come da Sony mi sono soffermato sull’ammiraglia next-gen, cos’ì fiondatomi sulla prima postazione libera procedo alla solita routine. Il controller è qualcosa di favoloso, posizione dei tasti e delle leve perfetta, ergonomia suprema, i feedback aggiuntivi sulle levette restituiscono un’ottima sensazione sopratutto con Forza 5 che ne fa ampio uso. Insomma se dovessi acquistare un controller per il pc, di sicuro sceglierei questo!

Non era possibile provare il Kinect 2.0 o perlomeno non sono stato in grado di trovare una postazione, se c’era era sommersa da gente.

Nintendo tinto di bianco e azzurro, sfoggiava molte postazioni di Wii U ma spesso erano vuote se non deserte, il grande tavolo con i Nintendo 3DS invece, stracolmo di gente. Fai provare il nuovo gioco dei Pokemon e Professor Layton ed ecco il pienone assicurato!

Passando ai giochi negli stand delle console next-gen, non ho trovato enormi differenze di grafica tra PS4 e Xbox One, probabilmente se la vedremo non salterà fuori prima di due o tre anni con titoli first party sviluppati appositamente per una delle due. Confrontando i giochi di guida, trovo che il nuovo Forza sia in netto vantaggio rispetto a Gran Turismo, grafica e texture migliori, così come la giocabilità e l’esperienza fornita. Per i restanti non sono stato in grado di notare enormi differenze, o meglio, in entrambe le console dove vi sono molti modelli o effetti in campo ci si ritrova texture meno curate, l’unica impressione che continua a perseguitarmi è l’aliasing più evidente sui titoli per PS4 nonostante il maggiore supporto per il FHD dei titoli. Xbox one al momento garantisce Forza 5 a 1080p, Ryse a 900p e Dead Rising 3 a 720p tutti a 60 fps.

Presente anche Activision con Call of Duty: Ghosts a cui devo fare un appunto. – Se siete intenzionati a regalare delle copie di un’edizione da 150€ del vostro ultimo gioco, per favore organizzatevi. La bolgia con mezza scazzottata di bimbetti e genitori era evitabile con un minimo di organizzazione, probabilmente sareste riusciti a non riportare danni anche allo stand. – Il gioco è il solito Call of Duty, c’è poco fanboysmo da fare, massima oggettività. Meccaniche sempre le stesse, così come le animazioni riciclate, grafica un tantino migliorata ma gli script sono troppo visibili e vedere il solito barattolo o la staccionata che vengono  danneggiati alla medesima maniera partita dopo partita fa riflettere. C’è a chi piace quindi de gustibus!

La controparte EA DICE con Battlefield 4, giocato su Xbox One modalità Domination 16 giocatori. Anche qui grande fila all’esterno dello stand, nel frattempo sono riuscito ad intervistare una responsibile DICE molto gentile e gnocca (se sta leggendo questo articolo si prenda il complimento), il Kinect 2.0 viene utilizzato in BF4 per effettuare il “leaning” a lato delle pareti, spostando la vostra testa il vostro alterego in gioco farà lo stesso. Purtroppo non si poteva provare questa funzione ne era possibile controllare se il Kinect recepiva i comandi vocali, dopo la valanga di domande tecniche sono stato reindirizzato da un dipendente DICE che purtroppo era prenotato per le intervista fino al giorno seguente.

Watch Dogs è stata una piacevole sorpresa, conto molto su questo titolo e franchise, vi assicuro che i video non rendono bene quanto provare anche solo per 10 minuti il titolo. E’ come un GTA futuristico, aggiunge molte componenti interessanti, sopratutto alle meccaniche di gioco, coinvolgendo anche l’ambiente circostante in modo dinamico. E’ possibile andare a infastidire un’altro giocatore sulla sua partita, ovviamente questo causerà delle ripercussioni ma dovete assumervi le vostre responsabilità come di ogni altra decisione presa.

Di Dark Souls 2 c’è poco da dire, estremamente difficile, più del predecessore, per me ancora più difficile dato che con il pad sono una nabbo. Grafica pazzesca considerando gli ambienti e la PS3 su cui era possibile provarlo.

Assasin’s Creed Black Flags allo stand Ubisoft, mi sono permesso di snobbarlo con una veloce occhiata, vi chiedo venia ma so già che dovrò sopportarlo per tutto Lucca Comics & Games 2013. Però posso anticiparvi che è come i precedenti.

Destiny è stato presentato allo stand Sony ma per via dell’intervista con la ragazza DICE me lo sono perso.

Need For Speed Rivals prosegue la saga del noto gioco di corse automobilistiche. Preoccupato per alcune questioni riguardanti il multiplayer mi sono fatto avanti con i ragazzi di EA ed mi hanno assicurato che il blocco dei 30 fps è esclusivo per le console, su pc è impostato a 60 fps e stanno valutando se lasciare libertà. Il gioco come i precedenti è molto arcade ma da questo franchise non ci si aspetta altro, la trama dovrebbe essere ancora più corposa ed evidente dei predecessori, anche in vista del film. Tutto gira con il Frostbite 3, lo stesso motore grafico di Battlefield per cui ne vedremo delle belle.

Molto carina la postazione sull’arte dei videogiochi, icone del passato e del presente trasposte come opere d’arte fanno sempre un certo effetto e rievocano numerosi ricordi, mi dispiace solamente che sia stata snobbata dalla maggior parte dei presenti. Poco importa, io le mie foto le ho fatte e ve le ripropongo!

Conclusioni:

Una piacevole giornata, anche se con una migliore organizzazione di alcuni stand si potevano evitare scene di chaos, ma anche qui l’italiano medio e i comportamenti fuori dalla cività si prende buona parte della colpa. Con enorme dispiacere, la fiera è stata molto incentrata sulle console e ripeto che solamente ASUS si è fatta avanti con il PC, effetto Next-Gen? non saprei.

Il responso sulle nuove console da parte di un giocatore PC è il seguente:

Qualunque sceglierete al momento non cambia assolutamente nulla.

Sul lungo termine probabilmente troverei più appetibile Xbox One per via del Kinect 2.0 e degli altri servizi, che ne fanno qualcosa in più di una semplice console.

Mi spiace di essere stato presente solamente il primo giorno, probabilmente il culmine si è raggiunto nei giorni seguenti, se qualcuno di voi lettori è stato in fiera scriva la sua esperienza in modo da confrontarsi! Fateci sapere le vostre impressioni su console e videogiochi che aspettate con ansia! Ora vi lascio alla galleria fotografica.

Lascia un commento