Integrata la funzione di localizzazione e antifurto sugli smartphone Android

Localizzazione AndroidL’amico Michael mi ha informato che è stata attivato la funzione di localizzazione e antifurto, l’ho provata e funziona alla grande. La Fonte della news è il sito NavigaWeb

La funzione viene chiamata Gestione dispositivi Android, non si vede ma c’è.
Si tratta di un servizio integrato gratuito che permette di localizzare il telefonino o il tablet e di eseguirne un reset di fabbrica da remoto.

Il mio smartphone cinese Cubot ha ricevuto tale funzione senza dare alcuna notifica quindi si possono seguire le seguenti istruzioni per attivare la Gestione dispositivi Android

Per controllare sul telefono se la funzione è disponibile o meno, andare nelle Impostazioni e passare al menù Sicurezza e toccare l’opzione Amministratori dispositivo.
In questa lista, se è stato ricevuto l’aggiornamento, si dovrebbe vedere la voce “gestione dispositivi Android” che bisogna attivare manualmente.
Adesso bisogna attendere qualche minuto col cellulare connesso a internet in modo da permettere alla funzione di configurarsi.
Per verificarne l’attivazione, aprire, Nella lista applicazioni, Impostazioni Google e notare la presenza della voce gestione dispositivi Android.
Essa contiene due opzioni, una per disabilitare o abilitare la localizzazione, l’altra per abilitare o disabilitare il ripristino dati di fabbrica da remoto che significa, di fatto, di inviare il comando per cancellare la memoria del cellulare completamente se esso venisse perso.

Questa pratica funzione di antifurto, molto semplice e senza troppe opzioni, funziona bene senza installare app esterne.
Per gestire il dispositivo da remoto si può andare, dal computer, sulla pagina web di gestione dispositivi Android (che consiglio di salvare nei preferiti del browser) ed accedere col proprio account Google, lo stesso ovviamente usato sul dispositivo Android.
La pagina visualizza la cartina di Google Maps e, automaticamente, rileva la posizione geografica del cellulare.
Per far funzionare questa localizzazione, provare più volte ad aggiornare perchè sembra che, almeno la prima volta, ci metta un po’ di tempo.
Sull’applicazione Impostazioni Google attivare la geolocalizzazione.

Una volta individuata la posizione dello smartphone sulla mappa, si può premere il pulsante per farlo squillare.
Lo squillo dura fino a 5 minuti a volume massimo e può essere fermato solo premendo il tasto di accensione del telefonino.
L’altro pulsante (da non provare adesso) Cancella tutti i dati del dispositivo e fa il reset immediato con ripristino di fabbrica del telefonino.

Lascia un commento