Huawei FreeBuds Pro 3: la recensione delle cuffie wireless per veri appassionati dell’audio

Gli auricolari TWS sono diventati un accessorio indispensabile per molte persone, e con ragione.

Sono compatte e leggere, comode da indossare e facili da portare ovunque, con una buona autonomia della batteria grazie al loro astuccio di ricarica che permette di rialimentarle rapidamente.

Mentre il mercato è affollato di auricolari di ogni genere a diverse fasce di prezzo, gli utenti più esigenti, che cercano eccellenza nella qualità audio e la cancellazione attiva del rumore, non hanno così tante alternative.

HUAWEI FreeBuds Pro 3, lanciate di recente, mirano a soddisfare le esigenze di questi utenti e lo fanno in modo eccellente.

Figlie di una storia fatta dal primo e dal secondo modello, FreeBuds Pro 3 proseguono sulla strada intrapresa da esse puntando sulla qualità audio di primo livello.

progettate per gli ascoltatori più esigenti, quelli che cercano un suono cristallino e dettagliato e dotate di una superlativa cancellazione attiva del rumore, FreeBuds Pro 3 vengono proposte da Huawei ad un prezzo consigliato al pubblico di Euro 199, disponibili sullo store ufficiale del produttore e in bundle con una promozione che prevede Huawei Band 8 a sole Euro 19,90.

Una cifra impegnativa, ma sicuramente inferiore a modelli di pari livello e qualità ed in ogni caso adeguata alle elevatissime prestazioni garantite da Huawei FreeBuds Pro 3.

Huawei FreeBuds Pro 3 : Voto 9.0

Pro

Eccezionale qualità sonora

Ottima cancellazione attiva del rumore

Altrettanto eccezionale qualità dei microfoni per le chiamate vocali

Funzionalità AI

Comode e leggere da indossare

Design e materiali

Case piccolo e compatto

IP54

Prezzo competitivo per le specifiche

Ottima e completa applicazione AI Life

Multipoint

Comandi touch semplici e precisi

Contro

Autonomia solo sufficiente

Connessione Bluetooth non sempre stabile

Confezione di vendita Huawei FreeBuds Pro 3

HUAWEI FreeBuds Pro 3 arrivano in una scatola di cartone bianco, elegante ed essenziale.

Nella parte frontale, troviamo un’immagine delle cuffie stesse, il logo dell’azienda e il nome del prodotto, oltre che le certificazioni HWA e Hi-Res Audio Wireless, a rimarcare un prodotto progettato per offrire un audio di alta qualità.

All’interno della confezione sono presenti:

  • Le cuffie alloggiate nel case di ricarica
  • Un cavo di ricarica USB-C, corto
  • Quattro paia di gommini per le orecchie di diverse misure
  • Manuale d’istruzioni d’uso
  • La scheda di garanzia

In particolare, notiamo l’introduzione di una nuova taglia “XS” per i gommini delle orecchie, oltre a quelli di taglia media preinstallati sulle cuffie, a dimostrazione di quanto Huawei curi la qualità dell’audio, andando a fornire tutte le misure di gommini in grado di adattarsi alle diverse tipologie di cavo auditivo.

Costruzione e confort Huawei FreeBuds Pro 3

Huawei, come sempre, non lesina sulla qualità costruttiva, sulla scelta dei materiali e sulla cura del design e delle finiture.

FreeBuds Pro 3 sono auricolari TWS che riprendono le apprezzate linee dei precedenti modelli, con occhio particolare alla comodità di utilizzo, di trasporto e andando anche a curare l’aspetto e l’esclusività, mai dimenticati.

Hanno un design minimale ed elegante, con una forma che consente facilmente di inserirle nelle orecchie senza che queste diano fastidio o che rischino di scivolare, ma allo stesso tempo risulta comodo raggiungere la sezione touch dedicata ai controlli.

Sono leggere, pesando solo 5.8 grammi ciascuna e risultano compatte, con dimensioni di 29.1 x 21.8 x 23 mm in altezza, larghezza e profondità.

Molto bella, anche se tremendamente incline a ditate, la finitura lucida degli auricolari, che creano un elegante contrasto con il case, invece opaco.

Il materiale utilizzato è policarbonato, ma dobbiamo dire di ottima qualità, solido al tatto grazie anche alla compatta conformazione degli auricolari che ne donano un aspetto nettamente più premium.

FreeBuds Pro 3 sono certificate sulla resistenza alla polvere e agli schizzi IP54, ideale per l’utilizzo durante attività come la corsa o qualsiasi altra attività fisica che può causare sudore.

Il case di ricarica non offre alcuna resistenza all’acqua, quindi è necessario fare attenzione a dove lo si posiziona.

Quest’ultimo ha una forma più compatta dei predecessori, ma mantiene le stesse linee con bordi arrotondati e il logo HUAWEI al centro, inciso su una superficie in vetro nano che funge anche da specchio.

Misura 46.9 x 65.9 x 24.5 mm con un peso a cuffie inserite circa 58 grammi, che si riduce, senza di esse, a 45.5 grammi.

Ottima la qualità costruttiva della custodia di ricarica, così come ovviamente quella dei singoli auricolari, che è costituito di policarbonato con finitura opaca, quindi offrendo una maggiore resistenza a micro graffi e ditate.

Un dettaglio che merita menzione è la cerniera nascosta del case, che si apre verso il logo HUAWEI. La casa madre assicura che la cerniera sia stata testata per sopportare oltre 100.000 aperture e chiusure.

Le cuffie sono sistemate in modo ordinato all’interno del case e si possono estrarre con facilità. Infine questo ha al suo esterno il piccolo e discreto led di stato, sul lato destro il tasto dedicato al paring mentre nella parte inferiore è presente la porta Usb C di ricarica e una griglia che, presumiamo, abbia funzionalità di dissipazione di calore.

Huawei FreeBuds 3 sono disponibili nelle colorazioni Ceramic White, Green e Silver Frost, quest’ultimo in nostro possesso.

Reputiamo la versione Green quella più intrigante e particolare, grazie ai giochi di luci e sfaccettature di tonalità in grado di offrire, comunque rimanendo sempre elegante. Classiche invece la White e la Silver, con quest’ultima che tende al grigio scuro più che all’argento da come si potrebbe intendere.

Qualità audio Huawei FreeBuds Pro 3

Il punto di forza delle HUAWEI FreeBuds Pro 3 è senza dubbio la qualità audio.

Queste cuffie sono state progettate per gli ascoltatori più esigenti, quelli che cercano un suono cristallino e dettagliato. E svolgono egregiamente il loro compito.

 Grazie al supporto del codec audio L2HC, le FreeBuds Pro 3 offrono un audio ad alta risoluzione che fa emergere ogni sfumatura della musica.

I bassi sono profondi e potenti, senza mai sovrastare le frequenze medie e alte. Questo equilibrio nella riproduzione rende la musica piacevole da ascoltare, sia che siate amanti del rock, della musica classica o dell’hip-hop, grazie a un perfetto equilibrio tra appunto i bassi, i medi e gli alti che risultano dettagliati e distinguibili come in pochi altri device.

Questo risultato è stato ottenuti grazie all’adozione di un sistema di doppio driver, con quello specifico per le basse frequenze da 11 mm che riesce a portare un livello di impatto sonoro notevolmente migliorato, udibile, ma mai preponderante.

Questo miglioramento consente ai FreeBuds Pro 3 di emergere come un prodotto di fascia alta tra gli auricolari True Wireless.

Il sistema di doppio driver porta un valore aggiunto evidente all’esperienza di ascolto, con una ricchezza di dettagli sonori in tutte le gamme di frequenza e, come già detto, una notevole separazione tra le voci e la musica di sottofondo, e bassi profondi e ben definiti che contribuiscono a creare un suono avvolgente e coinvolgente.

In questa fascia di prezzo e prestazioni, Huawei integra la compatibilità con l’audio ad alta risoluzione, sottolineata da codec come L2HC 2.0 e LDAC e da una certificazione per l’audio wireless di alta qualità.

È importante notare che la compatibilità varia in base al dispositivo utilizzato. Ad esempio, per sfruttare il codec L2HC 2.0, è necessario un dispositivo Huawei con EMUI 13 o versione successiva.

Cancellazione attiva del rumore e modalità trasparenza Huawei FreeBuds Pro 3

FreeBuds Pro 3 sono auricolari TWS di fascia alta, e come tali hanno una notevole efficacia di cancellazione attiva del rumore, una delle discriminanti più importanti per gli utenti più esigenti che si rivolgono a questa tipologia di prodotto.

HUAWEI è ben consapevole di questa esigenza e, con i suoi FreeBuds Pro 3, ha posto una notevole enfasi nell’ottimizzazione degli algoritmi di cancellazione del rumore. E i risultati sono più che evidenti.

Il produttore dichiara che FreeBuds Pro 3 hanno un’efficienza in merito del 50% superiore a quella già ottima del precedente modello, e questa affermazione è stata ampiamente confermata durante il nostro lungo test, facendoci chiaramente intendere che le nuove FreeBuds Pro 3 sono tra le migliori soluzione per sopprimere i rumori esterni attualmente in commercio, al pari delle blasonate Sony e Bose, ben più costose di esse.

La cancellazione attiva del rumore viene gestita attraverso AI Life e può essere impostata su diversi livelli:

  • Dinamico, interamente gestita dall’intelligenza artificiale che la regola in base alle reali esigenze ambientali
  • Confort, per ambienti poco rumorosi
  • Generale, per ambienti rumorosi
  • Ultra, per quelli invece decisamente rumorosi

Il risultato “sul campo” è estremamente performante e nettamente migliorato rispetto a tutti i precedenti modelli Huawei testati.

Preferiamo la gestione manuale dell’ANC rispetto a quella dinamica, in quanto i tre livelli presenti permettono una totale personalizzazione dell’utilizzo in base alle varie esigenze personali.

In ogni caso risulta efficiente come nei modelli top presenti in commercio e viene oltretutto agevolata dalla forma ergonomica degli auricolari che permette un isolamento dai rumori anche passivo.

Ottimo quindi il lavoro di Huawei, non solo hardware, ma ottenuto grazie al nuovo software ANC 3.0 presente nelle FreeBuds Pro 3.

Nettamente migliorata e di livello eccellente anche la modalità trasparenza, che viene anche implementata di una funzionalità che permette una particolare precisione nell’udire le voci, enfatizzandole.

HUAWEI ha compiuto progressi significativi con i suoi FreeBuds Pro 3 nell’ambito della cancellazione attiva del rumore. Questi auricolari dimostrano di poter garantire un’esperienza sonora di alta qualità e immersiva in qualsiasi contesto, sia che si tratti di una sessione di lavoro, di una passeggiata in città o persino di un momento di relax nel parco. L’isolamento e la chiarezza sonora sono di prim’ordine, e l’utente ha il controllo per adattarsi a qualsiasi situazione. I FreeBuds Pro 3 si affermano come un’eccellente scelta per chi cerca la massima qualità nella cancellazione del rumore.

Funzionalità AI Huawei FreeBuds Pro 3

FreeBuds Pro 3 vengono gestite da AI Life, applicazione molto chiara e semplice che accompagna i device indossabili e audio Huawei.

Attraverso AI Life sarà possibile settare gli auricolari e personalizzarli in tutte le loro funzionalità, audio e non.

AI Life è disponibile sia per i dispositivi Android e HarmonyOS, scaricabile da AppGallery, così come per i device iOS attraverso App Store.

Questa permette di effettuare rapidamente il paring via Bluetooth 5.2, con l’opzione di collegamento con due device contemporaneamente sfruttando la tecnologia Multipoint di FreeBuds Pro 3.

AI Life permette di accedere alle funzionalità AI introdotte da Huawei sui nuovi auricolari top di gamma.

Audio spaziale HD, che può essere fisso o seguire il tracciamento della testa, permette di esaltare il suono in base al lugo e agli scenari dove ci si trova, con opzione predefinita, scenario, cinema e sala concerti, ognuna delle quali enfatizzerà l’aspetto audio più rilevante.

Molto completo e funzionale anche l’equalizzatore audio, che ha posizioni preimpostate (predefinito, bassi o acuti più intensi, voci, sinfonia, HiFi Live) oppure può essere settato manualmente in base ai gusti e alle preferenze di ogni singolo utente, attraverso la regolazione di singoli parametri che successivamente potranno essere salvati e riutilizzati.

Presenti anche la funzionalità trova auricolari, test di adattamento, verifica aggiornamenti e impostazioni, dove sarà possibile attivare e escludere il sensore di prossimità che consente di attivare e disattivare gli auricolari se indossati o meno dall’utente finale.

Molto completa la sezione relativa ai controlli, personalizzabili dall’utente all’interno però di parametri prestabiliti da Huawei.

Un sistema di input simile a quello presente nei device Apple di fascia alta, che prevede l’utilizzo delle due dita per “schiacciare” la sezione touch dedicata presente sui singoli auricolari.

Molto comoda la gesture relativa alla regolazione del volume di ascolto, utilizzabile con uno swipe direttamente dagli auricolari senza necessariamente dover interagire con il dispositivo sorgente.

Un sistema molto, ma molto preciso e intuitivo, che prevede di default:

  • Singolo click: Play/Pausa
  • Doppio click: avanti
  • Triplo click: indietro
  • Click continuato: attivare/disattivare ANC e trasparenza
  • Swipe: volume

Un sistema che ripetiamo essere estremamente preciso e rapido, come pochi altri che utilizzano input touch.

Qualità chiamate vocali Huawei FreeBuds Pro 3

Eccezionale la qualità delle chiamate vocali che FreeBuds Pro 3 riescono a esprimere, su livelli che solo pochi, ma realmente pochi brand riescono a esprimere.

Questo grazie a numerose tecnologie sia esclusive per questa funzionalità che riportate da altre sezioni (ANC) che vanno a migliorare la purezza e la nitidezza delle conversazioni.

Una qualità che Huawei sostiene essere 2.5 volte superiore al modello precedente, grazie alla VPU, ovvero Voice Pickup Unit che enfatizza la voce umana rispetto ai rumori, rendendola riconoscibile e acuta.

Huawei inoltre ha investito notevoli sforzi nella perfezione della cancellazione del rumore anche durante le chiamate e non solo per la riproduzione multimediale.

Uno dei contesti in cui Huawei ha dedicato particolare attenzione è l’eliminazione dei rumori indesiderati causati dal vento durante le chiamate. Grazie a una tecnologia chiamata “Pure Voice 2.0”, i FreeBuds Pro 3 affrontano scenari ventosi fino a 9 metri al secondo.

Questa tecnologia sfrutta i tre microfoni presenti negli auricolari in combinazione con un algoritmo AI per eliminare il rumore ambientale e garantire chiamate chiare e nitide, con un suono migliorato grazie a un sensore di rilevamento vocale per conduzione ossea.

Il risultato è impressionante, rappresentando un punto di forza di questi auricolari.

Autonomia Huawei FreeBuds Pro 3

Tutte queste elevate tecnologie hanno ripercussioni sull’autonomia, che risulta essere buona, ma non al livello dei competitor o dei precedenti modelli di FreeBuds.

Huawei FreeBuds Pro 3, troviamo una batteria interna che nelle nostre prove ha dimostrato una media di quasi 4 ore di autonomia con la funzione di cancellazione del rumore attivata.

Nell’utilizzo misto, che comprendeva momenti con la cancellazione attiva del rumore e momenti senza, insieme a chiamate telefoniche e ascolto di musica questa è salita a circa 6 ore.

Il case di ricarica permette, con questa media di utilizzo, di ricaricare con una singola riserva di energia circa 5 volte gli auricolari TWS permettendoci una media di quasi una settimana di utilizzo.

La ricarica del case avviene tramite un comodo connettore USB-C, e in meno di un’ora è possibile riportare la batteria al 100%.

FreeBuds Pro 3 sono inoltre compatibili con lo standard ricarica wireless Qi che però, in questo caso, sarà più lenta di quella cablata.

Un risultato di autonomia quindi in linea con le elevate specifiche tecniche degli auricolari, che necessariamente richiedono parecchia energia per eseguirle.

Prezzo Huawei FreeBuds Pro 3

Il prezzo di listino richiesto dal produttore è, al netto di promozioni e offerte, Euro 199.

Un costo non solo adeguato, ma addirittura concorrenziale se confrontato con i device di pari specifiche e prestazioni, che mediamente sono di 50/100 Euro più costose.

FreeBuds Pro 3 sono TWS che vanno a collocarsi nella categoria premium di Apple, Bose, Sony, Jabra, solo per citare i concorrenti più temibili, e di certo non hanno minor voce in capitolo.

Considerazioni finali e valutazione Huawei FreeBuds Pro 3

Huawei ha svolto un lavoro egregio in quasi tutti gli ambiti con le nuove FreeBuds Pro 3, che ci sono particolarmente piaciute e delle quali abbiamo apprezzato notevoli prestazioni audio, sia in chiamata che vocali, eccellente cancellazione attiva del rumore e una comodità di utilizzo che ben pochi device sono in grado di esprimere.

L’esperienza sonora è straordinaria

Mentre molti auricolari si concentrano su una riproduzione accentuata dei bassi o degli alti, gli HUAWEI FreeBuds Pro 3 si distinguono per la loro fedeltà e precisione nella riproduzione sonora, per una naturalezza e un equilibrio d’audio sono davvero sorprendenti.

Qualità audio nelle chiamate telefoniche è come detto in precedenza eccellente, agevolata da funzionalità esclusive che sfruttano ANC e microfoni in simbiosi, gestiti dall’intelligenza artificiale attraverso un processore dedicato.

Cancellazione attiva del rumore e modalità trasparenza sono su livelli assoluti, capaci di essere paragonati come efficacia ai big del settore Sony e Bose.

HUAWEI FreeBuds Pro 3 sono incredibilmente confortevoli da indossare, grazie alla loro forma ergonomica e comodi da trasportare, con il loro piccolo e leggero case.

Completano le virtù di queste tws un’applicazione completa e ben chiara, dotata anche di equalizzatore personalizzabile, la connettività multipoint e il sensore di prossimità, tutte specifiche premium che non potevano mancare.

Peccano invece, ma inevitabile con tutta questa dotazione tecnologica a bordo, solo nell’autonomia che raggiunge la sufficienza, mentre ottima è la velocità di ricarica e il supporto Qi wireless della stessa.

FreeBuds Pro 3 sono da consigliare a chi vuole ascoltare musica di qualità, oltre che effettuare altrettanto egregiamente chiamate vocali.

Il prezzo richiesto è assolutamente competitivo per le specifiche e soprattutto per i risultati ottenuti da FreeBuds Pro 3 che possono tranquillamente essere confrontati con altri auricolari tws premium decisamente più costosi.

Ci sono davvero molto piaciute e le consigliamo a tutti gli audiofili più esigenti.

Lascia un commento