Recensione Amazfit GTS 4 Mini

Il “grande” piccolo

Recentemente nel corso dell’ultimo IFA di Berlino Amazfit ha rinnovato la propria linea di werable, da sempre apprezzata e di riferimento.

Tre i nuovi dispositivi, i due Amazfit 4 standard nelle versioni round e square, e il Mini, che da sempre è sinonimo di rapporto qualità prezzo molto elevato, capace di contenere la sintesi delle funzionalità più importanti dei fratelli maggiori, contenendo però prezzo e dimensioni.

E anche il nuovo GTS 4 Mini non è da meno.

AMAZFIT GTS 4 MINI : Voto 9.0

Pro :

  • Comodo e leggero
  • Ottima autonomia
  • ZeppOS intuitivo e completo
  • Ottimo design e qualità costruttiva
  • Ampiamente personalizzabile
  • Ottimo display
  • Always On
  • GPS integrato
  • Prezzo equo

Contro :

  • No NFC
  • Interazione con le notifiche limitata
  • Alexa castrato senza voce

CONFEZIONE DI VENDITA AMAZFIT GTS 4 MINI

All’interno del compatto box di vendita, in elegante e tecno colorazione nera con inserti rosso e viola, ed in bella mostra la foto dello smartwatch, troviamo :

  • Smartwatch con cinturino preinstallato
  • Basetta magnetica di ricarica con il suo cavo USB
  • Manualistica 

Come di consueto il cavo collegato alla basetta magnetica di ricarica è molto corto, per alcuni utenti una comodità per altri un po’ meno.

DESIGN ERGONOMIA AMAZFIT GTS 4 MINI

GTS 4 Mini è praticamente identico all’apprezzato predecessore, ovvero al GTS 2 Mini ( il 3 non è stato prodotto ).

Il suo nome Square è legato alla sua forma, un piccolo quadrato con angoli ovali, con il piattello che comprende il connettore magnetico di ricarica e i vari sensori in policarbonato, mentre il corpo principale è costruito in lega di alluminio satinato.

GTS 4 Mini è disponibile in 4 colorazioni :

  • Nero mezzanotte
  • Rosa fenicottero
  • Blu menta
  • Bianco luna

Adatto quindi a una vasta gamma di utenza, con una serie di colori in grado di soddisfare diverse tipologie di persone e molteplici contesti di utilizzo, perché non bisogna mai dimenticare che lo smartwatch è un oggetto di stile, oltre che di tecnologia.

È costruito bene, con le finiture che donano un aspetto premium grazie al contrasto tra piattello e parte superiore, che sono ottimamente assemblate tra di loro. Sul lato sinistro è posizionato l’unico tasto fisico multifunzione, con il logo Amazfit stampato al suo interno

La parte frontale è composta dal display da 1,65 pollici protetto da un vetro temperato resistente ai graffi e alle impronte digitali grazie a un ottimo trattamento oleofobico.

Il cinturino in dotazione è in silicone di ottima qualità, molto comodo grazie alla possibilità di riporre all’interno la parte in eccedenza rispetto alla misura del polso, che quindi aiuta sia la stabilità del device che l’estetica nell’indossarlo. 

È comunque intercambiabile con tutti quelli a standard 20 mm presenti in commercio e facilmente sostituibile grazie ai pratici ganci rapidi presenti su di esso, che non necessitano l’utilizzo di cacciaviti o attrezzi da orologiaio.

GTS 4 Mini è resistente all’acqua fino a 5 atmosfere, consentendone quindi l’utilizzo anche in sport acquatici, oltre che nella vita quotidiana permettendoci per esempio di fare la doccia senza il pensiero di togliere lo smartwatch.

Il vero valore aggiunto del GTS 4 Mini è senza ombra di dubbio il suo peso di soli 31,2 grammi e le dimensioni di 41,8×36,66×9,1 mm che lo rendono comodissimo da usare, quasi dimenticandosi di indossarlo.

Uno smartwatch quindi con il classico design introdotto da Apple qualche anno fa, ben costruito e assemblato con una vestibilità estrema grazie a peso e dimensioni ridotte che lo rendono comodo e pratico anche utilizzandolo ininterrottamente per lunghi periodi.

DISPLAY AMAZFIT GTS 4 MINI

Il display ha tecnologia AMOLED con risoluzione 336×384 e dimensione di 1,65 pollici, più grande quindi rispetto a quello montato sul vecchio modello.

È protetto da un vetro temperato curvo sui 4 lati, che ben si sposa con le linee morbide del dispositivo.

Risulta ben visibile in ogni angolazione e anche buona è la leggibilità sotto la luce diretta, grazie a una retroilluminazione che, seppur non di livello assoluto, consente comunque un utilizzo a 360 gradi anche all’aria aperta. Inoltre il sensore di luminosità automatica è ben calibrato e funziona in modo rapido.

La sensibilità del touch è più che soddisfacente, permettendo un agevole navigazione tra le varie sezioni e funzionalità, che può essere implementata anche dalla comoda corona laterale.

Molto gradita la presenza di Always on, che ci permette di utilizzare una skin semplificata a basso consumo energetico, in modo tale da avere al polso una sorta di vero e proprio orologio, consultabile in ogni momento senza attivare il display.

HARDWARE AMAZFIT GTS 4 MINI

Su questo tipo di device la sezione hardware è quella che ha meno valenza, perché stiamo analizzando uno smartwatch che seppur evoluto e moderno non fa della dotazione di calcolo il proprio core.

In ogni caso il nuovo GTS 4 Mini ha tutto ciò che serve per sfruttare il completo e articolato software del quale è dotato.

È presente il sensore BioTracker 3.0, già visto in precedenza su altri dispositivi Amazfit, che permette di misurare non solo la pressione sanguigna, ma anche il livello di stress e l’ossigenazione del sangue.

Abbiamo già detto della presenza del sensore di luminosità automatica, che si unisce a un ottimo e davvero molto preciso sensore di movimento.

Sono presenti un GPS a 5 assi, un microfono per interagire con assistente vocale Alexa di Amazon e il Bluetooth 5.2 per la connessione, sempre forte e costante, con lo smartphone. 

Mancano invece il chip NFC e uno speaker, impedendo quindi di utilizzare GTS 4 Mini per pagamenti e chiamate vocali.

SOFTWARE AMAZFIT GTS 4 MINI

Il sistema operativo proprietario presente sul piccolo Amazfit è ZeppOS, versione praticamente identica, con le ovvie limitazioni imposte dall’hardware, a quella presente sui fratelli maggiori GTS 4 e GTR 4.

Un OS che abbiamo apprezzato per la sua semplicità e fluidità di utilizzo, con animazioni che riescono a essere ottime, non cosa proprio così scontata in questa fascia di mercato.

GTS 4 Mini non si blocca e non scatta anche se sollecitato, grazie appunto a una collaudata simbiosi tra hardware e software che ci permette di utilizzare tutte le gesture di navigazione senza intoppi. 

La navigazione, quindi, è precisa e avviene tramite i gesti che ci consentono scorrendo verso l’alto di visualizzare le notifiche, con le quali non è possibile interagire se non con delle emoji precaricate, verso il basso si entrerà nelle nei comandi rapidi, verso sinistra nel menù principale mentre verso destra si accederà ai widget, che sono personalizzabili.

È comunque possibile utilizzare la ghiera posta sul lato sinistro dello smartwach per navigare nelle diverse sezioni, qualora non si volesse utilizzare il touch.

Immancabile la possibilità, molto apprezzata dagli utenti, di cambiare le skin, attraverso un semplice tocco prolungato sul display che permetterà di selezionarne tra le diverse precaricate sullo smartwatch. Inoltre è possbile scaricarne direttamente da Zepp, applicazione di supporto e di connessione, che ne ha al suo interno moltissime.

È presente anche Alexa, assistente vocale di Amazon, molto comodo e attivabile vocalmente grazie al piccolo microfono presente sul device.

Passando alla sezione Health, GTS 4 Mini permette di monitorare costantemente il battito cardiaco, il livello di stress e l’ossigenazione del sangue, oltre che il valore PAI. Tutto ciò risulta semplicemente consultabile tramite i widget dedicati, oltre che dall’applicazione di supporto presente sullo smartphone.

Per quanto riguarda il fitness, sono presenti 120 sport differenti, con i relativi piani di allenamento. Molti di questi sfruttando il GPS integrato ed il sensore BioTracker 3.0 risultano particolarmente precisi per un dispositivo di fascia medio/bassa, riuscendo a reggere il confronto con device nettamente più costosi.

Inoltre Zepp permette di avere sempre sotto controllo i risultati e i vari report di allenamento quotidiano, settimanale e mensile, suggerendo varie modifiche necessarie per ottenere migliori risultati. Comodo per tutti gli sportivi il valore PAI, che tramite il calcolo di un algoritmo incita l’utente a rimanere attivo in un arco di tempo più lungo.

Molto preciso, grazie anche alla presenza del GPS integrato, il calcolo dei passi giornalieri, che è un dato che interessa la maggior parte degli utenti. Anche in questo caso grafici e report dettagliati ci aiuteranno a capire se stiamo facendo un buon lavoro o meno, anche in termini di calorie perse.

Lo smartwatch viene connesso ai dispositivi Android e iOS attraverso Zepp, scaricabile dai relativi store, che come l’OS si è sempre di più evoluta e affinata. L’app sfrutta la connessione Bluetooth 5.2, ben stabile. Il paring inoltre e semplice e immediato, basta solo seguire passo per passo le indicazioni sullo smartphone e su GTS 4 Mini.

Zepp inoltre consente di settare tutti i vari parametri dello smartwatch, oltre che di verificare i vari aggiornamenti software disponibili.

GTS 4 Mini è quindi uno smartwatch che fa della sua semplicità la sua forza, che presenta tutto ciò che serve a un utente medio che vuole avere sotto controllo le funzioni vitali, un allenamento amatoriale e una sezione smart basilare ma ben funzionante, capace di essere un’estensione dello smartphone grazie anche alla presenza dell’assistente vocale Alexa.

AUTONOMIA AMAZFIT GTS 4 MINI

Un altro punto di forza di GTS 4 Mini è l’autonomia di esercizio.

La batteria integrata non removibile da 270 mAh permette di utilizzare lo smartwatch con un uso completo fino a 15 giorni, con uno basilare in risparmio energetico fino a 45 giorni, mentre con GPS perennemente attivato si arriverà a 21 ore.

Per utilizzo completo si intende lo smartwatch collegato allo smartphone e utilizzato in tutte le funzionalità, come ascolto musica, notifica chiamate e messaggistica, always on, monitoraggio battito cardiaco, assistente vocale, ecc…

Mentre quando si parla di risparmio energetico si intende l’utilizzo dello smartwatch in modo indipendente e non connesso al dispositivo sorgente, con tutti i sensori che andranno attivati manualmente all’occorrenza.

In ambedue i casi i risultati sono molto buoni e superano ampiamente le aspettative della nostra redazione, che lo ha utilizzato come smartwatch principale per un lungo periodo con dei risultati che non si discostano da quelli dichiarati dal produttore.

CONCLUSIONI FINALI E RAPPORTO QUALITA’ AMAZFIT GTR3

Amazfit GTS 4 Mini viene venduto in Italia ad un prezzo di listino di Euro 99,90, negli store fisici e online.

Uno smartwatch economico, ma completo che ha tutto quello che serve alla stra grande maggioranza degli utenti.

Leggero e compatto, comodo nell’utilizzo quotidiano e continuativo, dotato di un ottimo e luminoso display AMOLED, GPS integrato, BioTracker 3.0 e un’autonomia che ci permette di utilizzarlo per quasi 3 settimane senza indugi.

Non mancano Always on, assistente vocale Alexa e una personalizzazione ampissima grazie ai tanti watchfaces presenti nello store e alla possibilità di cambiare i cinturini con tutti quelli con attacco da 20 millimetri.

ZeppOs inoltre è completo e intuitivo, veloce da consultare e con una navigazione sia a gesture che fisica tramite corona rapida e intuitiva. Cosi come Zeep, sia per Android che per iOS, che risulta continuamente migliorata e implementata.

Rimangono i limiti puramente smart, derivati da limitazioni hardware che ne impediscono l’utilizzo per effettuare pagamenti ( non c’è NFC ) o per rispondere alle chiamate vocali, vista l’assenza di un altoparlante dedicato.

Anche l’interazione con le notifiche è limitata, ma questa è una situazione tipica di tutti gli smartwatch con OS proprietario.

In conclusione GTS 4 Mini ci è piaciuto molto, a 360 gradi, e reputiamo possa essere un vero e proprio best seller, capace di soddisfare la maggior parte degli utenti grazie a tante qualità. 

Il prezzo di Euro 99,90 lo rende anche appetibile, dato che costa poche decine di Euro in più rispetto alle smartband più in voga.

Bello, comodo e funzionale.  Questo è in sintesi Amazfit GTS 4 Mini.

Lascia un commento