OPPO Reno8 Series: un nuovo design unibody grazie a un innovativo processo produttivo

Sin dall’introduzione della Reno Series nel 2019, OPPO, tra le aziende leader al mondo nel settore degli smart device, ha sempre cercato di offrire agli utenti un’esperienza rinnovata nel design e nei colori. I design classici, come la fotocamera a comparsa e la scocca posteriore simmetrica di OPPO Reno 10x Zoom, dimostrano l’ingegnosa creatività dei designer di OPPO nella ricerca di un equilibrio tra forma e funzionalità. Oltre a questi innovativi design, l’esclusivo processo OPPO Glow ha portato combinazioni di colori da sogno alla serie Reno, generazione dopo generazione, portando a un miglioramento continuo nei processi e nei risultati.

Questa volta, la nuova Reno8 Series porta avanti le caratteristiche iconiche della serie Reno, portando con sé un nuovissimo design unibody aerodinamico e una finitura di colore premium, che ancora una volta innalzano gli standard del settore in termini di estetica e design.

Design unibody: sottile e leggero

Per elevare l’esperienza visiva e fisica dell’utente della serie Reno8, OPPO ha deciso di sperimentare un design ergonomico capace di offrire una sensazione visiva e tattile davvero naturale. Dopo aver osservato da vicino come gli utenti interagiscono con i loro smartphone, i progettisti di Reno hanno deciso di concentrarsi su un concetto chiave: creare un dispositivo “senza peso” incentrato su un design unibody aerodinamico. Questo design è stato messo a punto oltre 100 volte ed è stato sottoposto a più di 400 giorni di Ricerca e Sviluppo.

In molti smartphone, l’uso di coperture posteriori in vetro ha comportato la necessità di utilizzare un materiale separato per costruire l’area che ospita il modulo della fotocamera. Tuttavia, questo design bi-materiale è soggetto all’accumulo di polvere intorno alla giunzione tra i due materiali, oltre a presentare una brusca transizione che risulta scomoda per gli utenti che, durante l’utilizzo, tengono il dispositivo posizionando il dito indice sulla scocca posteriore.

I designer di OPPO, innanzitutto, hanno quindi cercato di esplorare l’interazione tra il modulo della fotocamera e la scocca posteriore circostante, optando per un’altra modalità di progettazione dell’area del modulo della fotocamera, al fine di rafforzare l’unibody aerodinamico, migliorandone l’ergonomia e la facilità d’uso. Sulla base di questo approccio, i designer di OPPO hanno sfidato se stessi per riuscire a rivestire l’intera scocca posteriore dello smartphone con un solo pezzo di vetro, dando vita a un design monoblocco e omogeneo che rende lo smartphone più comodo da tenere in mano e più pulito, evitando l’accumulo di polvere.

Per creare un’integrazione omogenea tra il modulo dell’obiettivo e il resto della copertura in vetro, OPPO forgia un singolo pezzo di Gorilla Glass utilizzando un processo di forgiatura a caldo con una temperatura che raggiunge gli 800 e una pressione di 120kg. Questa temperatura elevata, che supera quella tipicamente utilizzata in altri processi di forgiatura del vetro, è ciò che consente di incorporare nel vetro una forma ad arco omogena e sottile, mantenendo preciso il punto di passaggio.

Il vetro stesso viene modellato utilizzando uno stampo. Durante il processo di produzione ad alta temperatura e ad alta pressione, qualsiasi texture presente sulla superficie dello stampo viene trasferita anche al vetro. Pertanto, per garantire che il vetro risulti liscio e senza irregolarità, lo stampo viene sottoposto a un processo di lucidatura in tre fasi, prima di iniziare la forgiatura. È anche possibile che vengano accidentalmente introdotte texture indesiderate o aree di irregolarità nell’area del modulo della fotocamera e nella transizione tra quest’ultimo e il resto del rivestimento posteriore. Per eliminarle, vengono eseguite altre otto fasi di lucidatura su scala nanometrica direttamente sul vetro. Inoltre, sia la parte anteriore sia quella posteriore vengono accuratamente lucidate con un elevato livello di precisione, fino a quando la copertura posteriore risulta ultra-fine e omogenea.

Nel caso di Reno8 5G, caratterizzato dall’iconico design proprietario OPPO Glow, la presenza di irregolarità nel materiale influisce anche sull’esperienza visiva complessiva creata dal brillante strato della scocca posteriore. Per ovviare a questo problema, è necessario apportare modifiche al processo di produzione per garantire che lo smartphone sia dotato di un perfetto design unibody senza compromettere l’aspetto scintillante offerto da OPPO Glow. Per questo motivo, gli ingegneri di OPPO hanno effettuato ripetuti test per trovare il livello di pressione ottimale per la tecnica di forgiatura a caldo. Durante questo processo, il materiale della scocca posteriore viene prima riscaldato fino al suo punto di fusione, dopodiché entra in uno stato altamente elastico. Quando il materiale è in questo stato, la scocca integrata viene forgiata con una pressione di circa 32 kg, che è del 50% superiore a quella applicata nei processi di forgiatura a caldo convenzionali.

“L’idea è far sembrare che il modulo della fotocamera galleggi sull’acqua, come se le increspature sulla superficie si fossero solidificate mentre lo smartphone sta per emergere dallo specchio d’acqua, ma è ancora intrinsecamente connesso ad esso”, ha spiegato un designer di Reno8 Pro. 

Guidato da questa ispirazione, il team di progettazione ha dato vita a un design unico e mai visto prima.

Inoltre, la bellezza della Reno8 Series è ulteriormente evidenziata da un design che trae ispirazione dalle classiche fotocamere cinematografiche. I progettisti di OPPO, infatti, hanno ridisegnato i due obiettivi della fotocamera principale e i flash, evidenziando le potenti caratteristiche del comparto fotografico di Reno8 Series. I due flash sono stati progettati in forma circolare per creare un Ring Flash design in grado di fornire un’ampia luce quando la fotocamera è in uso.

Una gamma ergonomica

Le dimensioni di uno smartphone e i bordi della scocca posteriore influenzano in larga misura l’esperienza d’uso degli utenti. Reno8 Pro, infatti, è dotato di un piccolo taglio a smusso sulla cornice centrale che riduce la sensazione di durezza e spigolosità, pur mantenendo un aspetto squadrato. Visivamente, i bordi ultra stretti dello schermo AMOLED da 6,7″ Ultra-Clear 120Hzcontribuiscono a compensare l’aspetto eccessivamente ampio causato dalla combinazione di uno schermo curvo e di una cornice centrale ad angolo retto, creando un’esperienza visiva altamente coinvolgente grazie al rapporto schermo-corpo del 93,4%. Inoltre, una riprogettazione del layout interno dello smartphone ha permesso agli ingegneri di ridurre lo spessore del device a soli 7,34 mm, rendendo Reno8 Pro lo smartphone più sottile della serie Reno.

Anche il design ergonomico del Reno8 5G garantisce una presa istintiva e naturale con uno spessore di circa 7,67 mm e un peso di circa 179 g.

Oltre ai progressi in termini di forme, materiali e layout, i designer di OPPO hanno portato, ancora una volta, innovazione anche nelle colorazioni e nelle finiture. Reno8 Pro, disponibile nelle due colorazioni Glazed Green e Glazed Black, trae ulteriore ispirazione dalle tecniche di smaltatura della porcellana per aggiungere un ulteriore tocco di eleganza alla scocca posteriore. Nel modello Reno8 5G, invece, sono state introdotte due nuove originali colorazioni, Shimmer Gold e Shimmer Black, caratterizzati dall’iconico processo OPPO Glow.

Lascia un commento