Recensione Xiaomi Redmi Note 10 Pro

Il top di gamma della fascia media

Ed eccoci come tutti gli anni a recensire i prodotti della famiglia Redmi di Xiaomi, che con questa decima generazione punta come non mai prima ad offrire agli utenti finali un prodotto con contenuti tecnici sempre più da top di gamma, sempre ad un prezzo da medio.

Xiaomi Redmi Note 10 Pro è il fiore all’occhiello della famiglia, che comprende anche Redmi Note 10, 10S e 10 5G.

CONFEZIONE : VOTO 8

Classica confezione in cartonato bianco della famiglia Redmi, e solita buona dotazione di base che comprende una cover in silicone trasparente con il retro opaco, il cavo USB-A/USB-C ed il carica batterie che da 33W. Nonostante lo smartphone abbia il jack audio da 3.5, nella dotazione base non vi sono gli auricolari stereo.

COSTRUZIONE ED ERGONOMIA : VOTO 9

Xiaomi Redmi Note 10 Pro riprende le linee stilistiche del nuovo MI 11, ed è indubbiamente un terminale che a primo impatto può sembrare premium anche dal punto dell’impatto visivo.

Il retro è in vetro opaco, molto bello e protetto da Gorilla Glass 5, il frame in policarbonato di ottima qualità, dove sono presenti sportellino dual sim più micro sd, bilanciere audio, sensore d’impronta, speaker e jack audio, mentre il gruppo fotocamera è perfettamente integrato nello stile del terminale, non risultando troppo evidente.

Il suo peso di 193 grammi lo rende solido e stabile, mentre le dimensioni di 164mm x76.5mm x 8.1mm, nonostante generose, non implicano particolari difficoltà nel suo utilizzo quotidiano.

Sulla parte frontale troviamo ovviamente l’ottimo display da 6.67 pollici.

In conclusione Xiaomi Redmi Note 10 Pro è uno smartphone di dimensioni importanti, ma ben bilanciato e fruibile senza una particolare sensazione di ingombro.

DISPLAY : VOTO 10

Xiaomi Redmi Note 10 Pro è dotato di un magnifico display AMOLED FHD+ da 6.67 pollici, refresh rate a 120 HZ e densità di 335 ppi.

Il pannello è di qualità notevole, con una godibilità estrema in tutte le condizioni di luminosità esterna, a differenza per esempio di altri display che troviamo su terminali di questa fascia, o addirittura di un livello superiore.

Presente HDR 10 e Always On, oltre che diverse opzioni di settaggio ( modalità lettura, notturna, ecc..)

In conclusione un pannello di livello superiore, mai vista prima una qualità simile su un terminale di questa fascia, o addirittura di fascia leggermente superiore, con i 120 HZ che lo rendono fluidissimo in tutte le sue condizioni di utilizzo.

HARDWARE : VOTO 9.5

SCHEDA TECNICA XIAOMI REDMI NOTE 10 PRO

  • Dimensioni: 164×76,5×8,1 mm.
  • Peso: 193 g.
  • Display: 6,67 “AMOLED, HDR10, 120 Hz, 450-700 nit (tipico), risoluzione 1080x2400px, 395ppi.
  • SoC: Qualcomm SM7150-AC Snapdragon 732G (8 nm): Octa-core (2×2,3 GHz Kryo 470 Gold e 6×1,8 GHz Kryo 470 Silver); Adreno 618.
  • Memoria: 64 GB 6 GB RAM, 128 GB 6 GB RAM, 128 GB 8 GB RAM; UFS 2.2; microSDXC (slot indipendente).
  • Software: Android 11, MIUI 12.
  • Fotocamera posteriore: Grandangolare (principale) : 108 MP, f / 1.8, 25mm, 1 / 1.52 “, 0.7µm, PDAF; Angolo ultrawide : 8 MP, f / 2.2, 118˚, 1 / 4.0”, 1.12µm; Macro : 5 MP, f / 2.4; Profondità : 2 MP, f / 2.4.
  • Fotocamera anteriore: 16 MP, f / 2.5.
  • Video: fotocamera posteriore : 4K a 30 fps, 1080p a 30/60 fps, giroscopio-EIS; Fotocamera anteriore : 1080p @ 30fps, giroscopio-EIS.
  • Batteria: 5.020 mAh; Ricarica rapida 33 W.
  • Altro : lettore di impronte digitali (montato lateralmente); NFC; Radio FM, porta a infrarossi; Jack da 3,5 mm, IP53.

Xiaomi Redmi Note 10 Pro tecnicamente al netto del 5G ha davvero tutto ciò che potremmo desiderare su un terminale, e ribadiamo anche di fascia più alta.

Il processore è un ottimo  Qualcomm Snaodragon 732G, GPU Adreno 618, 6/8 GB di RAM LPDDR4X e 64/128 GB di memoria di archiviazione UFS 2.2, espandibili tramite micro sd

È un dual sim con slot di espansione memoria indipendente, sempre molto gradito il fatto di non dover sacrificare la seconda sim a discapito di eventuale necessità di ulteriore memoria.

Anche se il processore non è uno dei più prestanti, così come le memorie, non abbiamo avuto particolari sofferenze di utilizzo quotidiano, mentre abbiamo avuto qualche piccolo impuntamento nel gaming, ma solo con giochi che richiedono particolari risorse.

Pensiamo comunque che future migliorie sw da parte di Xiaomi possano rendere il terminale ottimizzato anche per questo tipo di utilizzo.

Completissima la connettività, che come detto in precedenza al netto del 5G non rinuncia a nulla. Abbiamo infatti WiFi Dual band, Bluetooth 5.1, Gps, NFC, radio fm e porta infrarossi .

L’audio è stereofonico, buono sia come qualità ( forse tende un po’ agli alti ) che come volume, ed è presente il sempre graditissimo jack audio da 3.5 mm.

Xiaomi Redmi Note 10 Pro ha quindi tutto ciò che potremmo desiderare in un terminale di questa fascia anche dal punto di vista tecnico, non eccedendo come sul display, ma garantendoci gli ultimi contenuti come su terminali di fascia più alta.

SOFTWARE : VOTO 8

Xiaomi Redmi Note 10 Pro è dotato di Android 11, personalizzato da Xiaomi con la classica MIUI 12, già vista in precedenza su altri terminali della casa cinese.

Nulla da aggiungere quindi, la MIUI 12 è un interfaccia completa e collaudata, che può piacere o meno, ma davvero funzionale, anche se leggermente macchinosa a nostro modo di vedere rispetto ad altre.

Presenti numerosi livelli di personalizzazione e settaggi, così come i tanto apprezzati Super Live Wallpaper.

Non ci sono particolari criticità o bug, ed il sistema è sempre fluido ed immediato.

Xiaomi ha reso noto che Redmi Note 10 Pro verrà presto aggiornato a MIUI 12.5, con la quale vedremo molte novità e probabilmente il vero potenziale software del terminale.

FOTOCAMERA : VOTO 8

Il comparto fotocamera è così composto :

  • 108MP principale Samsung HM2, sensore 1/1,52″, f/1,9, Super Pixel 2,1um 9-in-1
  • 8MP ultra grandangolare, FOV 118°, f/2,2
  • 5MP macro, tele 2x, AF, f/2,4
  • 2MP profondità, f/2,4

La cam frontale è una 16MP, pixel da 1,0um, f/2,45.

Primo terminale in questa fascia dotato di un sensore da 108 Mp ( anche se non paragonabile ai sensori montati su top di gamma ) , Xiaomi Redmi Note 10 Pro ha rispecchiato le nostre aspettative.

Gli scatti sono di buona qualità in qualsiasi condizione di luminosità, con colori nitidi e buoni dettagli. La messa a fuoco è molto rapida, cosi come la velocità di elaborazione immagine.

Molto buoni le immagini macro, cosi come i ritratti, mentre leggermente sotto le nostre aspettative risultano le grandangolari, soprattutto al calare della luminosità esterna.

Nel complesso il comparto camera, nonostante la presenza dei 108 Mp, risulta più o meno in linea con gli altri competitor della stessa fascia, soffrendo particolarmente la mancanza della stabilizzazione ottica.

I video, che possono arrivare ad una risoluzione massima di 4K sono discreti, risultando abbastanza fluidi solo fino alla risoluzione Full HD, dove la stabilizzazione digitale riesce a darci un aiuto. L’audio risulta sempre sincronizzato.

Nel complesso Xiaomi Redmi Note 10 Pro non ci ha sbalordito, ma nemmeno deluso, per ciò che riguarda il comparto fotocamera.

Non va mai dimenticato che parliamo di un prodotto che si colloca in una fascia di mercato intermedia, e tenendo presente ciò si difende molto bene. Ovviamente per gli utenti più esigenti Xiaomi, come altri brand, offrono soluzioni migliori, ma al doppio del prezzo e anche di più.

IMG-20210312-075733
IMG-20210312-075740
IMG-20210312-075745
IMG-20210312-075754
IMG-20210312-075823
IMG-20210312-111221
IMG-20210312-111225
IMG-20210312-111229
IMG-20210312-111234
IMG-20210312-202507
IMG-20210312-202520
IMG-20210312-202532

RICEZIONE ED AUTONOMIA : VOTO 9

Xiaomi Redmi Note 10 Pro ha a disposizione una batteria da ben 5.00 mAh, che ci consentono di usufruire del terminale a 360 gradi senza il minimo affanno.

Con display settato a 120 Hz riusciamo a coprire senza affanno un’intera giornata lavorativa, che in periodo pandemico come questo che stiamo attraversando richiede un utilizzo intensissimo delle apparecchiature tecnologiche come appunto lo smartphone.

Se decidiamo di abbassare la frequenza a 60 Hz, Redmi Note 10 Pro ci consente addirittura di andare oltre la giornata stress, con un aumento percentuale di circa il 25%.

La ricarica rapida a 33W ci consente di ricaricare completamente il terminale in poco meno di un ora.

La ricezione, sia dati che voce, non ci ha dato nessun problema, risultando stabile e veloce in tutte le situazioni e con utilizzo di diversi gestori telefonici.

CONSIDERAZIONI FINALI : VOTO 9

Xiaomi Redmi Note 10 Pro si candida con forza al ruolo di best buy 2021.

I  prezzi ufficiali di Redmi Note 10 Pro in Italia sono i seguenti

  • Redmi Note 10 Pro 6+64 299.90 euro
  • Redmi Note 10 Pro 6+128 329.90 euro
  • Redmi Note 10 Pro 8+128 349.90 euro

Molto probabilmente Xiaomi adotterà una politica di vendita aggressiva, su un terminale al quale crede molto e su una fascia dove è regina incontrastata. Ci sarà quindi una grossa pbabilità di vedere Xiaomi Redmi Note 10 Pro inserito in campagne promozionali dedicate, che lo renderanno ancora più appetibile.

Detto ciò ci sentiamo di promuovere senza esitazioni il terminale.

Display magnifico, design e materiali di primo livello, ottima autonomia e usabilità sono i punti di forza di questo Redmi Note 10 Pro.

I compromessi ai quali dobbiamo sottostare sono solo un comparto cam top per la fascia di mercato, ma non da maniaci della fotografia, e un hardware che non ha le caratteristiche di velocità. Ma non dobbiamo mai dimenticare che il prezzo del terminale è di 300 euro o poco più…

Ci sentiamo di consigliarlo, e davvero vigorosamente, a tutti coloro che vogliono un ottimo terminale, capace di dare soddisfazioni a 360 gradi, senza dover sborsare cifre importanti. Le rinunce rispetto al prezzo sono davvero irrisorie.

Un ultimo plauso alla casa madre va fatto in merito al display, che secondo noi è parte vitale di uno smartphone. Xiaomi ha centrato in pieno questa necessità degli utenti, e questo nuovo Redmi Note 10 Pro ha il massimo dei display che potevamo solo immaginare su un terminale mid level.

Inutile secondo noi pompare hw e cam se non si adegua il pannello, poiché noi godiamo di tutto ciò grazie al un display ; meglio quindi rinunciare a un po’ di velocità, un po’ di qualità degli scatti, un po’ di connettività, per ovviamente contenere i costi, ma dare all’utente finale uno schermo top.

PRO

  • Magnifico display Amoled a 120 Hz
  • Qualità costruttiva e materiali
  • Autonomia
  • Rapporto qualità prezzo

CONTRO

  • Software da ottimizzare e rinnovare
Lascia un commento