Huawei sponsorizza Leonardo Mai Visto

Nell’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, Huawei partecipa alle celebrazioni sponsorizzando “Leonardo Mai Visto”, un ricco programma di mostre e iniziative dedicate al genio fiorentino che avranno luogo presso il Castello Sforzesco di Milano tra il 16 maggio 2019 e il 12 gennaio 2020. Promosso da Comune di Milano|Cultura e dal Castello Sforzesco e prodotto da Civita Mostre e Musei, l’omaggio a Leonardo vede al centro l’eccezionale riapertura al pubblico della Sala delle Asse, dopo un lungo lavoro di restauro del pergolato in trompe l’oeil da lui realizzato negli anni della sua permanenza a Milano presso la corte di Ludovico il Moro.

Durante i suoi vent’anni nella città ambrosiana Leonardo dedicò buona parte del suo tempo a quella che oggi si definisce “ricerca scientifica di base” e contribuì significativamente al carattere di unicità di Milano non solo con la realizzazione di opere pittoriche quali L’Ultima Cena o gli affreschi delle sale del Castello Sforzesco, ma soprattutto con progetti di carattere urbanistico come quello del tiburio del Duomo, quello delle reti stradali distinte per pedoni e mezzi di trasporto o infine quello del sistema di chiuse dei Navigli con cui Leonardo ovviò al problema delle comunicazioni tra bacini di diverso livello rendendo così possibile l’attraversamento della città via acqua.

“Siamo entusiasti di sponsorizzare questa meravigliosa iniziativa che celebra una delle figure più rivoluzionarie della storia dell’arte e della tecnologia di tutti i tempi”, ha commentato Thomas Miao, CEO di Huawei Italia. “Come azienda tecnologica, Huawei condivide la naturale spinta all’innovazione di Leonardo Da Vinci che con i suoi progetti innovativi sostenuti dal mecenatismo degli Sforza, è stato uno dei primi visionari in grado di immaginare le città del futuro – quelle che oggi definiamo Smart City – e di proporre idee originali per realizzarle migliorandone l’efficienza e la gestione oltre che la sicurezza”.

“Cinque secoli dopo ci auguriamo, con l’impiego delle nostre innovative soluzioni ICT, di apportare alla città di Milano e al territorio lombardo un contributo tanto significativo quanto quello lasciato da Leonardo Da Vinci con i suoi progetti avveniristici” – ha concluso Thomas Miao, CEO di Huawei Italia. “Per questo continueremo a investire e a impegnarci sul territorio locale e nazionale al fine di aiutare l’Italia nel suo percorso di digitalizzazione e le sue città nel loro processo di trasformazione nelle Smart City di domani”. 

Huawei attribuisce da sempre grande valore alla ricerca e all’innovazione, in quanto aiutano a stabilire la direzione del progresso tecnologico e rappresentano le chiavi per lo sviluppo, e in questo senso ha contribuito, in questi 15 anni di presenza sul territorio lombardo, con l’apertura a Milano di un centro globale di Ricerca e Sviluppo dedicato alle tecnologie microwave e alle alte frequenze al quale si aggiungerà, nel corso del 2019, un secondo centro globale di Ricerca e Sviluppo dedicato al design. Inoltre l’azienda ha costruito in quest’area molteplici collaborazioni con importanti aziende e università insieme alle quali lavora a importanti progetti di ricerca e partecipa ai trial 5G di Milano e area metropolitana che hanno già portato alla realizzazione di casi d’uso in ambito Smart City, sicurezza pubblica e Smart Education.

Lascia un commento