I giorni migliori per acquistare online? Ecco l’analisi di idealo sul dynamic pricing

Il termine dynamic pricing è una definizione ormai parte integrante del nostro lessico quotidiano, tant’è vero che ormai – quasi tutti – sappiamo che i prezzi sul web sono soggetti a fluttuazioni dipendenti da algoritmi che elaborano i dati dei visitatori dei vari portali web. Quello che i più non sanno, però, è che queste variazioni possono sì essere sfavorevoli al consumatore, nel senso che questo può trovare il prezzo di un dato prodotto improvvisamente maggiorato ma, con la comparazione prezzi e con qualche stratagemma, il dynamic pricing può essere un vero e proprio alleato del risparmio, specie se lo si affronta con la comparazione prezzi.

idealo – portale internazionale leader in Europa nella comparazione prezzi – ha deciso di indagare il fenomeno per capire quando è più conveniente acquistare online un dato prodotto e quando, invece, è tendenzialmente sconsigliato. Innanzitutto, ogni giorno è buono per risparmiare online e, grazie alla comparazione prezzi, si può arrivare ad un risparmio massimo medio del -5,8% se consideriamo tutte le categorie oggetto dello studio. In Europa questa percentuale è invece pari al -6,4%.

I prodotti per la casa

Il giorno migliore per acquistare i frigoriferi è decisamente il giovedì, giorno nel quale è possibile avere un risparmio massimo medio del -10,0%. Il giorno peggiore, invece, il lunedì. Per questo prodotto, gli e-consumer italiani possono risparmiare di più rispetto ai loro colleghi austriaci, francesi, spagnoli e tedeschi (risparmio massimo medio del -5,2%) ma decisamente meno degli e-consumer del Regno Unito che per i frigoriferi possono arrivare ad un risparmio del -18,8%.

Per quanto riguarda televisori e lavatrici, il giorno migliore per effettuare l’acquisto è il mercoledì (rispettivamente -4,1% e -2,9%); i giorni peggiori, giovedì e sabato. Il risparmio degli italiani per i televisori è leggermente inferiore rispetto a quello degli altri Paesi in cui opera idealo: Austria (-4,6%), Regno Unito (-9,2%), Germania (-5,9%), Spagna (-5,2%) e Francia (-6,5%). Anche per le lavatrici, il risparmio degli e-consumer italiani è minore delle possibilità di risparmio degli europei, ad eccezione della Francia (anche qui -2,9%): Austria (-7,8%), Regno Unito (-9,0%), Germania (-4,6%), Spagna (-4,2%).

Due elettrodomestici che, in genere, non mancano nelle case degli italiani sono aspirapolvere e lavastoviglie: questi, se acquistati rispettivamente di venerdì e di martedì, consentono di risparmiare il -6,0% e -3,6%. Ma, mentre il giorno peggiore per acquistare un’aspirapolvere è il sabato, quello peggiore per una lavastoviglie è il lunedì. Il risparmio degli e-consumer italiani per le aspirapolvere è leggermente superiore alla media europea (che si attesa al -5,4%); mentre per quanto riguarda le lavastoviglie è leggermente inferiore (media europea -4,1%).

Infine, l’asciugatrice, se acquistata online di lunedì garantisce un risparmio massimo medio del -2,1% rispetto allo stesso acquisto effettuato di martedì. Una percentuale decisamente inferiore rispetto a quella possibile per i visitatori di idealo Austria (-4,5%), idealo Regno Unito (-11,7%), idealo Germania (-4,1%), idealo Spagna (-3,9%) e idealo Francia (-8,5%).

I prodotti per lei

Per acquistare delle scarpe da donna il giorno migliore è il venerdì (-11,6%), mentre per i profumi da donna il giorno migliore è il giovedì (anche se il risparmio massimo medio è solamente del -1,6%). Il risparmio delle e-consumer italiane per le scarpe è in linea con quello delle europee: Austria (-21,2%), Germania (-5,2%) e Spagna (-7,8%). Per quanto riguarda i profumi da donna, invece, il risparmio delle italiane è inferiore rispetto a quello degli altri Paesi, ad eccezione della Germania (-1,0%): Austria (-7,2%), Regno Unito (-4,7%), Spagna (-5,5%) e Francia (-4,7%).

Per i passeggini gli e-consumer italiani, effettuando l’acquisto di martedì, possono risparmiare il -13,5% rispetto allo stesso acquisto effettuato di venerdì; una percentuale leggermente superiore alla media europea, che è pari al -10,4%: Austria (-13,0%), Germania (-8,8%), Spagna (-7,8%), Francia (-4,9%). I più fortunati, gli e-consumer del Regno Unito, che per i passeggini possono risparmiare fino al -17,7%.

I prodotti di elettronica di consumo

Le macchine fotografiche reflex, se acquistate di domenica, possono garantire al consumatore un risparmio massimo medio del -9,4% rispetto allo stesso acquisto effettuato di mercoledì, giorno in cui è, invece, conveniente comprare le console di gioco (-3,2%). Per gli smartwatch il giorno migliore è il sabato (-8,2%); mentre per notebook, tablet e smartphone il giorno migliore è il lunedì (rispettivamente -5,2%, -4,3% e -1,5%).

“Se prima si pensava che il dynamic pricing fosse uno svantaggio per i consumatori digitali – costretti a dipendere dagli algoritmi digitali degli e-shop – ora, con tutta la consapevolezza che ruota attorno a questa tematica, è possibile capire come si modificano i prezzi e, di conseguenza, sapere qual è il momento migliore per fare un acquisto online – ha commentato Fabio Plebani , Country Manager di idealo per l’Italia – Un po’ come per il fenomeno della Pink Tax, secondo la quale i prodotti per il pubblico femminile costano mediamente di più rispetto a quelli per il pubblico maschile. Anche in quel caso, infatti, è sufficiente conoscere e sfruttare a proprio vantaggio le fluttuazioni dei prezzi del mercato per cogliere il momento nel quale il costo di un prodotto è più basso e quindi concludere l’acquisto. Pazienza, quindi, ma anche studio del mercato e soprattutto utilizzo dei portali di comparazione prezzi”.

Al seguente link è disponibile il blog post sul magazine di idealo: https://www.idealo.it/magazine/2019/04/18/dynamic-pricing-giorni-migliori-acquisti/

Lascia un commento