Che strumenti offre Parallels Toolbox per Windows?

Ho avuto l’opportunità di provare Parallels Toolbox, un software di Parallels Inc. che permette di usufruire di una serie di utili strumenti che possono risolvere situazioni più o meno complesse della nostra vita “digitale”. Sono delle prime impressioni relative alla versione per Windows (compatibilità in particolare riservata a Windows 7 e 10) alle quali seguirà una analisi un pochino più approfondita, comprensiva magari di un confronto con la versione per Mac.

Toolbox (versione 1.6.2 – 1009) è in pratica una suite stand-alone comprendente 24 mini-programmi che normalmente saremmo costretti a cercare in versione free limitata nelle funzionalità o nel tempo di utilizzo, o pagando una cifra maggiore considerando il numero di software inclusi. E’ anche compresa in Parallels Desktop.

Ma cosa abbiamo a disposizione? Di seguito ecco lo screenshot che mostra l’elenco completo:

E queste sono delle brevi descrizioni che aiutano a capire le funzioni associate alle icone:

Acquisisci istantanee: Si può acquisire una area, una finestra o una schermata in vari formati e volendo anche con un tempo di ritardo fino a un massimo di 5 secondi. Personalmente lo uso di frequente, quando preparo gli articoli e lo trovo ben fatto, anche se vorrei avere la possibilità di annullare l’operazione, in caso di errore

Dettaglio relativo ad “Acquisisci istantanee”

Archivio: Comprime (creando archivi anche crittografati) o decomprime files

Registra schermata:  Si può registrare un area, una finestra o una schermata

Webcam: Si può bloccare la webcam, fare una foto o registrare un video

Avvia: Strumento per aprire uno o più documenti, applicazioni, link anche in combinazione tra di loro

Blocco schermo: Bè diciamo che il nome “tradisce” la funzionalità….

Cambia risoluzione: Anche qui si potrebbe intuire….Permette di modificare la risoluzione dello schermo e il grado di rotazione dell’immagine (0, 90, 180, 270 gradi). Alla fine dei conti è l’unico software che mi ha dato un pò di problemi di stabilità

Lista delle risoluzioni selezionabili tramite “Cambia risoluzione”

Converti video: Converte i video in modo che possano essere riprodotti su smartphone o tablet (in particolare si nominano iPhone e iPad). La risoluzione può essere settata a 720p o a 1080p

Estrai volumi: Permette di espellere qualsiasi volume come memorie, dischi rigidi o immagini

Modalità presentazione: Riduce al minimo le distrazioni (magari per favorire la concentrazione durante una presentazione) bloccando notifiche, disabilitando la sospensione e nascondendo i files del desktop.

Nessuna sospensione: Tutte le impostazioni che causano la sospensione del PC vengono disabilitate

Pulisci Hard Disk: Analizza il PC e rileva files che è possibile rimuovere in maniera sicura (cache, log, file temporanei, ecc…)

Registra audio: Consente la cattura dell’audio dal microfono del computer o da un altra fonte di input collegata

Scarica video: Incollando l’url collegato a un video (per esempio da YouTube o FB) è possibile scaricare file mp4 alla massima risoluzione disponibile, o anche a minor qualità

Opzioni relative a “Scarica video”

Silenzia microfono: Semplicemente questo…..Ovviamente con possibilità di riattivazione

Quasi tutti questi software dispongono di opzioni di gestione (un esempio è proprio qui sopra, relativo a “Scarica video”) che incidono su alcuni importanti aspetti legati al loro funzionamento.

Parallels Toolbox (tutti i programmi) è disponibile in prova gratuita per 7 giorni o in versione definitiva a 19.99 euro all’anno. In alternativa, si possono scegliere pacchetti separati come quelli “Screen e Video” o “Presentation” che si focalizzano solo su una parte delle applicazioni, ad un costo annuo inferiore, ovvero 9.99 euro.

Se avete curiosità su questa suite non esitate a commentare, in attesa del confronto con la versione per Mac.

Lascia un commento