I mille volti di Gear s2

A circa due mesi di utilizzo del nuovo “si fa per dire” smartwatch di Samsung, posso esprimere sensazioni e modalità di utilizzo o praticità. Sempre partendo dal presupposto che per chi legge, un qualsiasi smartwatch abbia una pur qualsiasi utilità, devo ammettere che il prodotto di Samsung collima e per certe versi supera, i prodotti usciti nella sua categoria in questo nuovo 2016.

samsung-watch-face-snoopy

Proprio il prodotto di cui avevo paura abbandonassero il progetto, è stato, ed è portato avanti da una comunità di sviluppatori che non solo arricchisce di watchfaces ogni giorno il panorama disponibile (per molte anche gratuitamente) ma aggiunge dei plus non indifferenti anche in termini di app e utilità. Una segnalazione importante che mi preme fare è che l’app di Samsung Gear management non funziona su tablet 3g nel senso che al momento dello scaricamento vi dirà che l’app non è supportata dal sistema. Quindi per chi voglia collegare il gear s2 al proprio tablet 3g per notifiche e quant’altro abbandoni l’idea.

Il gear s2 che sto usando è la versione sport, sinceramente dopo un’iniziale preferenza per il classic ho notato che tralasciando il vantaggio di avere le anse del cinturino universali, quindi facilmente intercambiabili con qualsiasi altro cinturino standard, lo stile del quadrante e della cassa appariva troppo lucido e imponente, forse più adatto ad un orologio classico che non a un podotto “smart”. Ecco perché per il riacquisto ho preferito lo sport, più pratico, con l’unica pecca, ma che tale non si è poi rivelata, della ghiera più debole alla rotazione tanto da chiedersi quanto durerà sentendola indebolire di tanto in tanto.

samsung-to-release-snoopy-face-for-gear-s2-watch-ios-support-498517-2

Ma a meno che non abbiate un uso spasmodico di questa tutto il giorno (in tal caso sarebbe meglio farsi vedere per quel tic nervoso..) la ghiera durerà sicuramente abbastanza fino a quando anche il più aficionado del prodotto l’avrà sicuramente cambiato con qualche altra incarnazione. Ritornando al software che lo gestisce, devo dire che fino ad oggi ho sempre tenuto come punto di riferimento l’Apple watch, perché che dir se ne voglia, fino ad oggi è quello più equilibrato e gestito meglio anche se confinato. Bene, posso affermare senza dubbio, che Samsung con il suo S2 ha saputo colmare questo gap, non solo proponendo un oggetto bello, leggero e funzionale, ma anche arricchendolo giorno per giorno di nuove funzionalità.

Una rapida occhiata allo store vi fa capire cosa intendo; bello esteticamente, organizzato alla meraviglia, con sezioni degne del miglior negozio virtuale che si possa trovare. Parliamo per esempio delle bellissime watchfaces di Snoopy, animate e trendy, oppure passando per le applicazioni per il fitness “made in nike” ma qualsiasi sezione scegliate è presentata in maniera moderna, veloce e finalmente “bella”. Che sia per Ebay,o per le ultime notizie del calcio, o per leggere il Wall Street journal, o i social o app di varia utilità per le carte fedeltà e tanto altro ancora, lo store di Samsung offre tutto quello che si possa chiedere da un utente medio e anche di più.

Screenshot_2016-02-22-07-39-22

Si perché cari amici ci dimentichiamo che il design, la bellezza anche solo di una presentazione o di un prodotto è importante, è un piacere per gli occhi anche se poi al lato pratico è uguale a quella presentata alla meno peggio, ma fra le due preferisco dare un plauso a Samsung che “gratuitamente” offre tutto questo.

E’ un piacere girare fra le varie sezioni ogni giorno, vedendo cosa c’è di nuovo, molto più che sullo store così ameno di android per i suoi wear. Infine, l’ultimo aggiornamento ha portato anche una stabilità del consumo di batteria, che con luminosità media, ed un uso medio-intenso mi ha sempre e dico sempre portato a sera con almeno il 49% di batteria.

Screenshot_2016-02-22-07-39-08

Ho intitolato questo articolo “i mille volti del gear s2” ed è è proprio così; che lo vogliate social o trendy, moderno ed high-tech, lussuoso e di stile, insomma non avete che da andare in negozio e comprare lo smartwatch di Sansung e dopo sbizzarrirvi a  dargli la vostra identità con le mille personalizzazioni proposte, e tutte belle.

Concludendo, non posso che dire di essere pienamente soddisfatto del Gear s2, non solo per la qualità del prodotto in sé, ma per la vasta scelta di personalizzazione che Samsung propone e che ogni giorno arricchisce e cura, e questo fa sì di apprezzare il lavoro che c’è dietro.

Lascia un commento