Voglia di tablet

Ultimamente per motivi lavorativi e non, mi è venuta un irrefrenabile voglia di tablet, intendiamoci il mio convertibile Lenovo va come una scheggia , ma capita sempre più spesso che nei momenti morti l’utilizzo di un simile apparecchio non sia proprio così comodo come lo prospettino ( vi sfido nel letto o sul divano a tenere un portatile di 13 pollici sullo stomaco..).

Ecco dunque che mi sono ritrovato proprio l’altra sera ad effettuare un viaggio spazio temporale nella mia memoria di tech user per passare in rassegna tutti i tablet che ho avuto,usato,venduto e ricomprato, e a fare il punto su quale veramente mi abbia lasciato il segno.

Ricordo ancora il primo iPad mini, in assoluto il tablet che ho tenuto più di tutti, vuoi per quel form factor azzeccatissimo degli otto pollici in 4:3 quando tutti gli altri produttori insistevano sui 7 pollici o sui 10 ,vuoi per la velocità e l’interfaccia classica di Apple, ma il mini lo ricorderò sempre come un gioiello sia per prestazioni che materiali.

   ipad-mini-nero-black

Un’occhiata ad Ebay e mi accorgo che lo si trova usato ma sigillato a 180 euro (16 gb wi fi only)..potrei ricomprarlo penso fra me, ma poi fra i tanti vantaggi mi ricordo invece che lo schermo non era full hd e sinceramente a lungo termine si fa sentire specialmente se sul tablet si devono fruire di contenuti che richiedono una definizione più alta, più ovviamente a tutti i nei dell’ecosistema Apple che ben conosciamo.

Comunque lo lascio lì nel primo cassetto delle scelte possibili, in fondo è un ottimo prodotto e rientra nel range di prezzo che mi ero prefissato.

Archiviato il discorso Apple passo ad Android, qui la cosa si complica.

I nexus mi hanno sempre dato l’aria di tablet troppo “puliti” con la loro interfaccia stock seppur modificabile e non so perché ma li ho rivenduti abbastanza in fretta.

Passo a ricordarmi invece della serie “z” di Sony, ottimi prodotti ,sottili e con materiali eccezionali per giunta impermeabili però ricordo bene anche le note dolenti, i lag che vuoi o non vuoi affliggevano l’interfaccia e poi la sottigliezza della scocca tutta in vetro faceva si di far permanere sempre quella sensazione di paura in caso di caduta libera, inoltre quell’aria futuristica del design, dei colori così freddi e glaciali veniva leggermente penalizzata da sporadici ma presenti “lag” nell’interfaccia. Rimangono però ottimi prodotti anche se nell’usato si fa fatica a rivenderli oltre che a trovarli al prezzo su cui mi ero prefissato di rimanere.

sony-xperia-z3-compact-tablet

Arrivo quindi a Samsung, i prodotti migliori che ho provato del produttore koreano, il Note 8.0 e il Galaxy S erano veramente degli ottimo prodotti.

GALAXY-Note-8.0_11

 

Galaxy-Tab-S-84-inch-Dazzling-White-6Il primo per versatilità, velocità e completezza , il secondo per lo schermo affascinante ma anche qui sottigliezza e continui “lag” ne pregiudicavano l’utilizzo.

Controllo se il Note 8.0 si trova a buon prezzo sul mercato e in effetti lo trovo usato a 150 euro in perfette condizioni con custodie  a libro originali in omaggio…Non male, lo metto al secondo posto della mia Top ten anche se non ha lo schermo full hd che volevo, rimane la mia seconda scelta possibile.

Mi ricordo poi di un prodotto interessante che avevo provato ma dannatamente difficile da trovare nel mercato dell’usato: Nvidia Shield Tablet

NVIDIA-SHIELD-Tablet-styl1

Quello sì che era un prodotto completo sotto tanti aspetti, materiali, schermo, forse un po zoppicante l’autonomia se si facevano girare giochi pesanti, ma pur sempre una cannonata di tablet in fatto di  velocità e di bellezza.

Peccato che quei pochi che lo vendono vogliono cifre oltre il mio budget, lo lascio quindi come riserva.

Mi convinco a fare un giro negli store di elettronica più importanti per vedere cosa offre il mercato di nuovo, qualora mi fosse sfuggito qualche prodotto interessante…niente!

Un piattume assoluto nella zona tablet, costernato di mille prodotti mid range o veramente scarsi sia di processore che di schermo oltre al fatto di passare praticamente tutti dai 7 pollici ai 10, forse gli unici che si salvano sono quelli con a bordo Windows ma perdonatemi non voglio più un prodotto che mi ricordi il lavoro, voglio un prodotto per lo svago e il tempo libero e con un interfaccia completamente diversa..

Non so voi ma usare un tablet per il tempo libero che sia completo sotto ogni punto di vista ma con a bordo Windows dopo un po mi annoia, è come passare le vacanze estive nel proprio paese, si hanno tutte le comodità di casa propria senza spendere troppi soldi però esplorare terre nuove è molto più affascinante.

Una volta la sezione dei tablet era ricca di novità interessanti invece mi accorgo che adesso vuoi per la saturazione del mercato o la crisi ma idee nuove zero.

Però noto un produttore che avevo tralasciato e di cui sono rimasto quasi sempre” convinto ma non troppo”: Asus

Noto infatti il tablet da 8 pollici full hd quad-core del produttore che ho avuto per qualche tempo, e penso che forse poteva essere la soluzione migliore a patto di trovarlo a buon prezzo usato.

image_new

Si perché per quanto avesse tutte le carte in regola per piacermi, mi ha trasmesso una sensazione di già visto nell’interfaccia , a tratti fluidissima a tratti no, oltretutto quella scocca posteriore oltre ad essere veramente sottile ( sì per me non è sempre un pregio ) lucida in plastica in color blu elettrico trattiene le ditate come il miglior rilevatore d’impronte dei RIS di Parma.

No, non voglio cadere nell’errore di nuovo, ci deve essere un’alternativa che non ho tenuto in considerazione…ecco il lampo, il ricordo …LG G PAD 8.3

2013-11-01-product-1

Non avevo tenuto in considerazione il produttore perché dopo il gpad 8.3 ha sfornato inspiegabilmente dei tablet più aggiornati sotto la scheda tecnica ma inferiori come esperienza d’uso e schermo , veramente pessimi, oltre a dei materiali plasticosi e leggeri che davano a chi li comprava quella sensazione di “cheap” orribile.

Sguardo veloce al web e noto che il GPAD 8.3  non esiste  veramente più in commercio nuovo, neanche sui grossi siti di elettronica ed e-commerce. Mi rimane solo la baia.

Ne trovo uno vicino a me, lo contatto, ci vediamo in serata e lo compro a 170 euro, bianco come nuovo con custodia in pelle.

Soddisfattissimo della scelta lo porto a casa in gran fretta e lo configuro.

E’ quello che mi ricordavo, veloce e fluido, schermo full hd, retro in alluminio, espandibile come memoria, doppio tocco per accenderlo e spegnerlo e un comparto audio potente e pulito, ricevitore ad infrarossi e 2 gb di RAM ne fanno un tablet veramente eccezionale con un form factor perfetto, oltre a tante chicche inserite da LG ,la tastiera touch velocissima, ed una personalizzazione generale che mi è sempre piaciuta.

Gli installo di tutto, non rallenta, non un lag, niente di niente e parliamo di un tablet uscito 2 anni fa ma non capito e sottovalutato, sempre perché LG in Italia non ha ancora l’appeal del grande pubblico ma solo di chi ha provato i suoi prodotti e se li ricorda.

Finalmente posso andare a riposare tranquillo, anche per oggi ho appagato la mia crisi di astinenza tecnologica…

Love and peace gente

Lascia un commento