StonexONE ed i 300 timidoni

StonexONE lo smartphone “Italiano” che doveva essere venduto da oggi. Invece dopo unasettimana di video, post e comunicati stampa martellanti, si vedono solo una bolgia di utenti incavolati e l’interruzione delle vendite se mai sono avvenute.

Stonex un’azienda come tante che produce smartphone, salta fuori con Facchinetti e questo progetto dello smartphone Italiano, del sogno di un visionario palesemente ispirato da Jobs e chissà chi altro, fino ad oggi promesse e rassicurazioni ma poi, ancora nulla.

Non parlerò dello StonexONE perchè si sa ben poco se non alcune caratteristiche tecniche, il posteriore e che è capace di far girare qualche giochino e scattare le foto discretamente. Per il resto è il buio più totale.

Allora mi domando: Chi acquisterebbe mai ad occhi chiusi basandosi solo su delle promesse? Siamo appassionati, tra noi ce ne sono.

Ma quando crei a parole una certa aspettativa e prometti sfruttando l’immagine ed il supporto dei tuoi stessi futuri acquirenti, poi non li lasci a terra in malomodo come è accaduto oggi a mezzogiorno.

Oggi era il fatidico giorno per ordinare StonexONE, o meglio i primi 300 pezzi riservati a coloro che avevano vinto il giochino smashthephone palesemente ispirato alla vecchia campagna OnePlus, ma guardacaso i 300 si sono volatilizzati e NESSUNO in rete si vanta di essere riuscito a prenderne uno. Strano vero? In un’epoca dove postiamo perfino se ci siamo sbucciati un’unghia, uno di questi fortunati 300 non esce allo scoperto?

Il paragone con OnePlus rimane ancora forte e si va a ritorcere proprio contro Facchinetti e le sue promesse che volevano evitare un lancio disastroso e confusionario come quello del OnePlus ONE. Invece eccoci qui, nessun terminale, nessuno sguardo ad esso in funzione, nessun acquirente e le vendite interrotte.

Tranquilli in 100.000 si sono collegati allo shop OneplusONE

Stonexone facebookNon voglio attaccare nessuno sia chiaro, pretendo soltanto un pò di serietà in modo da non vedere un’azienda Italiana commettere il solito errore all’Italiana, dimostrando di essere Italiani dalle promesse e parole facili ma da fatti inconcludenti.

Intanto vi invito a registrarvi presso i fortunati blog e testate selezionate che potranno portare 20 lettori a provare questo dispositivo, magari diteci la vostra, noi e il 90% dei blog seri che conosciamo ne siamo rimasti fuori. Una casualità? A voi la parola!

Lascia un commento