Recensione Dell Venue 8 Pro

Il Dell Venue 8 Pro è un tablet con Windows completo a cui difficilmente si trovano difetti, adiamo a scoprirlo assieme durante la recensione.

Non è un caso che inizi una recensione con una lode così evidente, il Venue 8 Pro offre tutto quello che si può desiderare da un tablet di 8 pollici.

Il display IPS HD sfoggia un’ottima calibrazione dei colori, buona visibilità sotto luce del sole e una risoluzione di 1280 x 800, non è Full HD ma se volete vedere i pixel dovrete comunque andarli a cercare con l’occhio. Gli angoli di visuale sono molto buoni e nonostante la presenza del digitalizzatore attivo Synaptics ClearPad 7500, il display non si riempie di impronte ed è facile da pulire. Dopo averne provati differenti modelli, sembra che accada soltanto con i digitalizzatori Wacom passivi.

Purtroppo non mi è stata inviato il pennino e non sono riuscito a fare i test del caso, ma informandomi sui forum è evidente che il pennino Dell presenta dei problemi anche con le ultime revisioni, a peggiorare le cose ci pensa Synaptics che non permette l’acquisto diretto di un’altro pennino compatibile per aggirare il problema.

La configurazione hardware del modello da me testato, prevede l’impiego del già noto processore quad-core Intel Atom Z3745D @ 2 GHz, 64 GB di memoria interna espandibile con micro SD, 2 GB di RAM DDR3L-RS e modulo radio HSPA+. Ne esiste una variante meno costosa, con 32 GB di memoria, senza modulo radio HSPA+ e processore quad-core Intel Atom Z3740D @ 1.8 GHz, ma non mi sento di consigliarvela vista la dotazione completa di quella che stiamo recensendo.

Le prestazioni sono molto buone, praticamente le stesse che si riscontrano negli altri tablet Windows da 8 pollici, unica differenza è la velocità delle RAM. Durante l’utilizzo quotidiano fila liscio come il burro e non si presentano impuntamenti, mentre se lanciate un programma o un gioco che fa un uso intenso della memoria RAM questa tentennerà per una frazione di secondo. Niente di trascendentale sia chiaro, ma non è qualcosa che ho notato in altri dispositivi con hardware simile.

La qualità costruttiva supera le mie aspettative più rosee, stiamo parlando di un prodotto Dell e non vi nascondo che ci si aspetta qualcosa di fatto ad arte, una minima sbavatura mi deluderebbe, ma non è questo il caso. Una scocca monoblocco protegge il Venue 8 Pro senza scricchiolii e garantendo una presa eccellente con delle linne circolari che si espandono dal logo posteriore, alla mano restituisce un effetto lievemente gommato e di qualità. Tasti, porta micro USB e sportellino per la SIM e micro SD sono posizionati molto bene e non si fa fatica a raggiungerli ed azionarli.

La batteria da 4830 mAh consente di fare 9 ore di utilizzo medio che scendono a 7 ore se teniamo la luminosità al massimo e utilizziamo applicazioni e programmi particolarmente esosi in termini di risorse di calcolo o giochi con grafica ed effetti spinti. La ricarica da spento avviene in sole 3 ore, ben 1 ora in meno rispetto ai concorrenti.

Le fotocamere non sono da buttare come in molti tablet della stessa fascia, l’anteriore da 1.2 MPx è relegata strettamente alle video chiamate, mentre la posteriore da 5 MPx cattura delle discrete foto e da il meglio di se con dei documenti a tavolino. Non si può dire lo stesso dei video che a malapena raggiungono la sufficenza.

Il comparto audio è notevole, frenato soltanto da un altoparlante mono, il volume è elevato e difficilmente distorce, personalmente avrei preferito un secondo altoparlante in configurazione stereo. Il microfono consente di registrare bene la nostra voce e durante una chiamata su Skype il mio interlocutore mi sentiva forte e chiaro.

La presenza dell comparto radio 3G/HSPA+ è una manna dal cielo per la mobilità, su questi tablet da 8 pollici è difficile starne senza. La ricezione è sempre stata ottima nelle zone in cui c’era campo e non ho riscontrato problemi. Unico neo, Windows permette l’utilizzo della SIM solo come accesso ad internet, perciò non riceverete ne potrete effettuare telefonate o sms.

Da non sottovalutare la presenza di alcuni comodi sensori che spesso vengono omessi per risparmiare sul costo: giroscopio e luminosità ambientale rispondono tutti all’appello e funzionano egregiamente, assente il GPS per la geolocalizzazione.

Le dimensioni contenute di 9mm di spessore, 130 mm di larghezza, 216 mm di altezza ed i 400 gr di peso non fanno da zavorra e consentono di portare con se il Venue 8 Pro senza fastidi.

Gli accessori da acquistare separatamente comprendono: una cover a libretto molto comoda per tenere il tablet in diverse posizioni su di una scrivania, il pennino Synaptics, una tastiera bluetooth e degli auricolari.

Dell-Venue-8-Pro-AccessoriLa dotazione software di Microsoft comprende 1 anno di Office 365, mentre Dell garantisce il primo anno di garanzia con ritiro e sostituzione del prodotto, tutto questo incluso nel prezzo.

Il prezzo varia a seconda della configurazione scelta, considerando il modello che ho provato per voi, siamo di fronte ad un prezzo di 359€, che per un tablet di questa qualità e con la SIM per la rete 3G/HSPA+ è ottimo. Se invece si decide di prendere la sola versione 32 GB, Wi-Fi con processore ad un clock inferiore il prezzo scende a 269€.

Per concludere considero questo Dell Venue 8 Pro uno dei migliori prodotti della sua categoria e sicuramente il più completo in assoluto. Il pennino difettoso e l’altoparlante mono, non lo fanno arrivare alla perfezione ma sappiate che lo restituisco all’ufficio stampa a malincuore.

Lascia un commento