Cosa aspettarsi dal Google I/O 2014?

Il 25 giugno prende il via uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di tecnologia, ovvero il Google I/O. Mai come quest’anno, dopo la presentazione di iOs 8 che ha introdotto diverse novità, il colosso di Mountain View è chiamato a stupire cercando di rinnovare il robottino verde che, nell’ultimo anno e mezzo, è stato un po’ troppo statico rispetto al passato. Ma, nel dettaglio, cosa possiamo aspettarci dal Google I/O 2014? Proviamo a ragionarci insieme.

Un po’ tutti ci aspettiamo una nuova versione di Android che porti con se consistenti novità e riesca ulteriormente a migliorare un OS che ha già raggiunto livelli molto alti. Sinceramente io non darei così per scontata la presentazione di Android 4.5 (o 5.0 ?) durante l’evento in questione, anche perché se guardiamo al passato le nuove versioni del robottino verde sono quasi sempre state presentate in autunno. Ciò che però può essere lecito aspettarsi è al descrizione nei minimi particolari di Quantum Paper, il nuovo stile di design sul quale si baserà in futuro Android e che mira ad unificare l’esperienza degli utenti sulle diverse piattaforme. Ora, visto che il Google I/O è un evento essenzialmente rivolto agli sviluppatori, credo proprio che Quantum Paper sarà un termine estremamente ricorrente.

In risposta ad iHealth verrà sicuramente presentato Google Fit, un’applicazione dedicata al fitness che si integrerà alla perfezione con Android Wear. E proprio Android Wear sarà protagonista con i primi smartwatch su cui sarà installato, con Lg e Motorola a farla da padrone da questo punto di vista (si vocifera anche di uno smartwatch con Android Wear made in Samsung).                               Molto attese anche le novità relative a Chromecast, visto che ci si aspetta un potenziamento della piattaforma della “chiavetta Google” con il rilascio di nuovi strumenti che permettano agli sviluppatori di creare nuove app.

Concludo questo articolo con la speranza di vedere qualcosa anche in relazione ai Google Glass. Da quando gli “occhiali smart” sono stati lanciati sul mercato U.S.A., un po’ tutti gli utenti che li hanno acquistati ci riferiscono di un prodotto che dà l’idea di essere ancora in fase beta, soprattutto dal punto di vista delle applicazioni. Vista la natura del Google I/O, possiamo lecitamente aspettarci qualche novità interessante relativa ai Glass.

Insomma, al carne al fuoco è veramente tantissima e personalmente non vedo l’ora che scatti “l’ora X” IL 25 giugno. Nel frattempo, mi piacerebbe discuterne con voi: cosa vi aspettate dall’evento Google?

Lascia un commento