LG G Watch in vendita a luglio in UK a meno di 169£

Con il caldo di questi giorni siamo tutti sofferenti, ma ad alzare la caloria ci pensano varie voci che girano per il web.

Sotto ai riflettori ci sono LG G Watch e la piattaforma software su cui è basato Android Wear. In rete in queste ultime ore stanno rimbalzando le specifiche tecniche di questo smartwatch di LG porta bandiera, assieme a Motorola col suo Moto 360, del sistema sviluppato da Google ad hoc per i wearable, i quali saranno presentati al Google I/O. Andiamo a vedere un pò quale sarà il cuore di questo G Watch e di tutto ciò che andrà ad alimentarlo:

  • Display da 1.65” IPS LCD
  • Risoluzione 280×280 pixel
  • Processore Qualcomm Snapdragon 400 APQ8026
  • 512 MB di RAM
  • 4 GB di memoria interna
  • Batteria da 400 mAh (la batteria con la più alta capacità della categoria)
  • Bluetooth 4.0
  • sensore di movimento a 9 assi (accelerometro, giroscopio, magnetometro), microfono e funzione di vibrazione
  • peso: 61 grammi
  • 37.9 x 46.5 x 9.95 mm

Sarà in vendita in Inghilterra intorno al 7 Luglio ad un prezzo inferiore di 169£ che al cambio attuale corrispondono a circa 199€, mentre in Italia arriverà per la fine dello stesso mese.  Mentre per i partecipanti al Google I/O sarà reso in omaggio questo G Watch, oltre a tanti altri gadget tecnologici.

Visto l’interesse da parte dei produttori e degli utenti anche Google si è diretta su questo segmento con il suo sistema Android Wear scegliendo come partner per il lancio LG, con la quale c’è un sodalizio più che biennale, e Motorola, suo ex acquisto ora di proprietà di Lenovo. Questo nuovo sistema introdurrà grandi rivoluzioni nel settore smartwatch, rendendo questi dispositivi ancora più intelligenti anche grazie al connubio con Google Now, rendendoli più di un’estensione dello smartphone.

Analizzando le caratteristiche tecniche di questo G Watch sorgono alcuni dubbi; vero che ha la batteria con la capacità maggiore della categoria (400 mAh) ma visto l’utilizzo dello Snapdragon 400 unito allo schermo IPS LCD e alle varia funzioni di Android Wear, che faranno si che abbia quasi sempre lo schermo acceso (ma questa è una cosa da confermare non appena si avranno a disposizione le prime prove dello smartwatch), porteranno ad un consumo eccessivo della batteria ed andando si da una parte ad alleggerire la vita di noi utenti, ma dall’altra ad avere altri dispositivi da mettere sotto carica a vine giornata.

Cosa ne pensate di questo G Watch? Soprattutto a fronte delle specifiche tecniche emerse e di ciò che si sa della piattaforma Android Wear.

Lascia un commento