Pirateria “legalizzata” sul Play Store ?

jolly-roger

Premessa: come disse qualcuno circa 2.000 anni fa “scagli la prima pietra chi è senza peccato”, non voglio fare il moralista o il bacchettone, dato che odio i falsi perbenisti, ma questa mattina cercando tra le apps di tendenza, dato che Giancarlo mi aveva fatto notare, con estremo orgoglio, che c’era anche la nostra, mi sono imbattuto in un’app browser che rimanda ad un notissimo market alternativo per lo scarico gratuito di app a pagamento …

Ho subito pensato ad una bufala ma poi ho visto i commenti e i download ed ho provata ad installarla, per utilizzarla ci viene richiesto di installare anche l’app illegale, e qui gli sviluppatori prendono le distanze scrivendo ben chiaro nella descrizione: THIS APPLICATION DOES NOT INSTALL APPs, AND WE DON’T ENDORSE ANY INSTALLATION OF ANDROID APPS OUTSIDE THE GOOGLE PLAY.

Veloce traduzione: noi vi diamo lo strumento per farlo ma non incoraggiamo l’installazione di apps illegali … per la serie: ti ho messo mia moglie nuda e consenziente nel letto ma non ti ho detto di … ci siamo capiti …

Mi piacerebbe conoscere la vostra opinione in merito, tenete conto della mia premessa, io sono tra quelli che non può scagliare neanche un sassolino ma devo dire di aver acquistato delle applicazioni dopo averne usufruito “gratuitamente” per qualche giorno, infatti trovo molto intelligente la scelta del Market di Windows Phone.

FONTE

Lascia un commento