[E3 2013] Microsoft e Sony tolgono i veli alle corazzate, giochi e servizi

XBone - PS4

A poche ore dal palcoscenico, torniamo a parlare delle console che ci accompagneranno per altri 8 lunghi anni. Il primo giorno di E3 è stato esplosivo, i due nuovi pesi massimi di Microsoft e Sony si sono dati battaglia sul palco a colpi di esclusive, giochi, servizi, accessori e prezzi. Continua dopo il salto.

Xbox One:

La proposta Microsoft punta tutto su: Xbox, Kinect, Controller, Cloud e SmartGlass. Questo è il pacchetto che viene venduto all’utente, tutto incluso, disponibile da Novembre al prezzo di 499€.

Il servizio Xbox Live Gold è stato rivisitato, ora è necessario un solo abbonamento per console, al prezzo di 60€ annui disporrete delle potenzialità multiplayer e dei numerosi servizi online di Microsoft. La valuta Microsoft Point è stata abbandonata in favore delle valute reali, (€, $, £) così da proporre prezzi più trasparenti, anche se con i Microsoft Point si riusciva a risparmiare molto prendendone grossi pacchetti su eBay o rivenditori, ma di questo cambiamento tutti sembrano essere contenti.

Ogni mese gli utenti Live Gold riceveranno due giochi gratuiti e si parte con Assasins Creed 2 e Halo 3, niente di speciale ma è sempre qualcosa in più.

Kinect 2.0 è incluso nella confezione ed è parte integrante della nuova Xbox, il costo della console rispetto alla controparte Sony ne risente, parliamo sempre di 100€, ma includendolo permette agli sviluppatori di creare funzioni o comandi appositi che potranno essere sfruttati da tutti i giocatori e non solo da chi possiede la periferica, un incentivo a sfruttare questo nuovo “controller”.

Come promesso, nella presentazione Microsoft è stato tutto incentrato sui videogiochi, mostrando molti titoli con sequenze in-game, inoltre sul palco sono stati gli stessi sviluppatori a presentare i loro titoli mostrando anche alcune caratteristiche permesse dalla nuova console.

Sono state evidenziate le potenzialità di Smartglass, del Cloud e i vantaggi che sviluppatori e giocatori possono trarne. Ad esempio in Battlefield 4, è possibile ricoprire il ruolo di Comandante da tablet e smartphone, fornendo copertura con artiglieria e avvistando i nemici sul campo di battaglia. In Sparkle si può creare il proprio mondo e le proprie avventure, con Kinect e un dispositivo Smartglass collegati alla console.

Non è stata spesa alcuna parola a riguardo dei DRM e delle restrizioni messe a disposizione dei publisher, rimaniamo dunque con la connessione ogni 24 ore per verificare i titoli e l’impossibilità di passare il disco ad un amico nel modo classico, infatti sembra sarà possibile farlo tramite uno store e partner. Ma anche questo sembra sia nelle mani dei publisher.

Anche l’attuale Xbox 360 è stata rinnovata, nuovo design ma prezzo invariato.

Play Station 4:

Sony inizia la presentazione con il botto, luci, immagini e video in movimento, poi ferma tutto e rallenta inesorabilmente parlando di PS Vita e PS3, scaricando sulla prima altri rifacimenti in HD di vecchi giochi. Giunti alla rivelazione di PS4 si torna ad un ritmo più elevato che fa gridare al: “Sony sa come presentare una nuova console!” ma anche questo entusiasmo viene affossato quando ci si rende conto che di giochi ne sono stati mostrati ben pochi. Da questa presentazione mi aspettavo di più, insomma è di Sony che stiamo parlando, dove sono tutte le esclusive? Siamo stati informati di ben 60 nuovi giochi che sono in lavorazione dagli studi, però potevano mostrarci qualcosa in più…

Infamous, Watch Dogs, Final Fantasy versus XIII ora divenuto XV, Killzone e Destiny sono i titoli che mi stanno tornando in mente, il resto è stato molto sotto tono, considerando che tra questi Infamous e Killzone sono le uniche esclusive, permettetemi di essere deluso. Ma i giochi arriveranno come al solito, ci sono ancora mesi prima del lancio, previsto per natale 2013 al prezzo di 399€.

Si non mi sono sbagliato, 399€ è il prezzo di Play Station 4, qui la presentazione Sony è schizzata alle stelle, e subito rincarano la dose aggiungendo che da parte loro non ci saranno DRM o restrizioni sull’usato, permettendo lo scambio del disco con un amico e di gustare il gioco offline single player quando e come si vuole.

Il PS Eye viene venduto separatamente a 50€, rendendolo solo un accessorio per i giochi fatti appositamente, questo mi fa storcere il naso perchè i controller sono pensati per interagire con questa periferica ma si sa che farà la fine dei vecchi Eye, rilegati solamente a giochetti come quello per le fiabe. Da questo punto di vista Microsoft si è mossa in modo migliore integrando il Kinect 2.0 nella console.

Non solo buone notizie, per giocare in multiplayer con PS4 sarà necessario sottoscrivere un abbonamento di 5$ al mese, e vi verranno dati 3 giochi gratis al mese. Un modello che và ad allinearsi con quello che da tempo propone Microsoft.

La tecnologia Gaikai per lo streaming via cloud dei giochi verrà utilizzata a partire dai primi mesi del 2014, permettendo di giocare a titoli PS3 proprio attraverso i server Gaikai.

Generali:

Entrambe sono nere con una parte nera lucida… wow… si insomma… Siamo alla fiera del design, non che mi aspettassi luci stroboscopiche o forme aliene, ma sono entrambe dei rettangoli neri, la PS4 è un pelo storta e con qualche taglio ma finisce li.

Parlando invece di Next-Gen, da giocatore PC posso rimanere imparziale e giudicare queste due macchine man mano che faranno il loro corso.

Al momento la proposta Sony mi sembra più appetibile, visto anche il periodaccio che l’economia sta attraversando e la scelta di mantenere tutto com’è senza rivoluzionare niente e proporre solamente un nuovo hardware, potrebbe essere la scelta appropriata. Poche cose ma dritte al punto.

Dall’altro lato Microsoft sembra preferire il richio e porta la vera Next-Gen, Kinect 2.0, Tv e tutti gli altri servizi, per non parlare del controller con i nuovi feedback, il prezzo è 100€ in più della concorrente ma bisogna pensare che al momento offre molto di più. Purtroppo è un rischio, bisognerà vedere se gli utenti percepiranno questo valore aggiunto o meno, se punteranno alla meno costosa o se i publisher non faranno qualche mossa strana.

Personalmente preferisco l’innovazione, e quello che è stato mostrato da Microsoft mi è sembrato più entusiasmante e veramente Next-Gen, comandi vocali, gesti e interazione con altri dispositivi. Ma io sono solo un giocatore PC vero?

Per ora agli occhi di tutti Sony è la salvatrice del mondo console. Ma è davvero così? A voi la parola!

 

Lascia un commento