Niente Sky Go per gli abbonati con dispositivi sbloccati da “Jailbreak” e “Rooting”

Tramite un messaggio di posta recapitato sui propri decoder, Sky  la più grande piattaforma Pay Tv italiana ha informato i propri clienti che il servizio per dispositivi mobili Sky Go non sarà disponibile per tutti gli abbonati che avranno sbloccato il proprio terminale con le procedure di jailbreak (terminali Apple) e rooting (terminali Android).

«Vista l’ampiezza della nuova offerta Sky Go, ti segnaliamo che per proteggere il valore dei contenuti non sarà più possibile ricevere i canali Sky Go, eccetto SkyTg24, su smartphone e tablet modificati dall’utente contro le indicazioni della casa madre attraverso le attività di jailbreak e rooting»

Sky Go, non altro che un servizio che permette ad un’abbonato sky di poter visualizzare i propri canali e programmi preferiti in totale libertà, attraverso un PC portatile, o come in questo caso ad un’iPhone ed iPad per quel che riguarda i prodotti Apple o un Galaxy Tab (a breve anche su smartphone) per quel che riguarda i dispositivi basati su piattaforma Android.

Sky  sostiene di non poter controllare la qualità e la sicurezza del proprio servizio offerto,  raccontando la storiella che tale scelta è a tutela dei propri contenuti e dell’abbonato che paga regolarmente tutti i mesi l’abbonamento, facendo intendere che chi manomette il proprio dispositivo praticando il jailbreak ed il rooting è un furbetto e vuole vedersi partite o film a scrocco senza averne diritto ad eccezzione di Sky TG24.

Lo scorso 24 Luglio sulla pagina Facebook di Sky Sport era apparso un primo comunicato, suscitando non poche proteste da parte degli utenti con tanto di minacce di disdetta abbonamenti e denunce su violazione della privacy. Voi cari lettori cosa ne pensate? E’ giusto secondo voi che sky Italia imponga questi divieti ad abbonati con dispositivi sbloccati ma che pagano regolarmente il proprio abbonamento?

Fonte

 

Lascia un commento