Abrogato l’emendamento Fava, in Italia web salvo… (per ora)

Alzi la mano quanti di voi si ricordavano che nel nostro Paese era in discussione una legge simil SOPA&PIPA??? Uh quante mani alzate, bravi vedo che ci seguite e vi è a cuore la libertà del web…

Bene vi farà piacere sapere che tale provvedimento è stato appena cassato. Prosegue dopo il break.

Con un ampia maggioranza di voti: 365 voti a favore, 57 contrari, 14 astensioni, l’intero articolo è stato stralciato, affossando così (momentaneamente) il pericolo per il web di casa nostra, con ampia soddisfazione della maggior parte degli schieramenti politici e del popolo internauta. Unici delusi naturalmente il promotore della Legge, l’onorevole Fava e il suo gruppo parlamentare ed i poteri forti dei diritti d’autore, leggasi SIAE, FIMI ed affini, che parlano di occasione persa e che dicono che presto o tardi qualcosa si dovrà fare. Dunque non bisogna assolutamente abbassare la guardia, poichè va bene sì difendere il diritto d’autore di tutti i creatori di opere univoche, ma non per questo bisogna permettere a chicchessia di eleggersi a sceriffo e di poter fare quello che si vuole, calpestando i diritti degli altri nel nome dei profitti celati sotto falso nome, anche alla luce del recente accordo sull’ACTA firmato anche dall’Unione Europea nei giorni scorsi, di cui ci ha parlato il nostro Grande Pitt qui!

Grazie a Giuliano per la segnalazione e rimanete sempre vigili e segnalateci pure queste cose! Grazie a tutti!

Fonte

Lascia un commento