Smartphone pieghevoli 2023: ecco i migliori flip phone

Una guida che potrà aiutarvi nella scelta del vostro prossimo device by Batista70Phone

Il 2023 ha sancito la definitiva consacrazione degli smartphone pieghevoli compatti, denominati “flip phone”.

Un gran ritorno degli storici telefonini a conchiglia, che tutti noi meno giovani abbiamo avuto modo di utilizzare negli anni 2000, prima dell’avvento degli smartphone.

Terminali che facevano della compattezza e della semplicità nel trasportarli e porli semplicemente nella tasca dei pantaloni delle armi vincenti.

L’avvento di tecnologie sempre più avanzate e dell’esigenza di display sempre più ampi e prestazionali ne avevano però appannato lo splendore, mettendoli in secondo piano in nome di sempre più spiccate peculiarità multimediali.

Ma se in un primo momento progresso tecnologico aveva messo in difficoltà questo form factor, paradossalmente questo ne ha saputo creare la sua rinascita con l’avvento dei display pieghevoli.

Ebbene sì, proprio così: un paradosso che ha riportato in voga i telefonini a conchiglia, che ora vengono però chiamati smartphone pieghevoli, distinti a loro volta in due categorie: i compatti flip e i produttivi fold.

In questa nostra guida andremo a esporre i flip phone, i device pieghevoli compatti che, a nostro avviso, rappresentano la vera essenza di quello che vuole essere un terminale avente queste specifiche nel 2023: compatto ma, allo stesso tempo, prestazionale e funzionale.

Poche sono le aziende che si sono spinte in questo mercato, tra le quali spiccano senza dubbio le due che più ci hanno creduto sin dall’inizio: Motorola e Samsung.

Queste sono state “ben seguite” da produttori asiatici come Oppo, Huawei e, anche se non ufficialmente presente in Europa, Vivo, capaci di proporre delle validissime alternative ai due colossi che da più tempo e in modo più deciso hanno creduto al ritorno degli storici “telefonini a conchiglia”.

Ecco ora i migliori flip phone attualmente disponibili.

Motorola Razr 40 Ultra

Recensione completa Motorola Razr 40 Ultra QUI

Razr 40 Ultra parte da lontano e rappresenta, a oggi, la miglior soluzione per chi vuole possedere un flip phone.

Il colosso americano, che ricordiamo tornato ai fasti del passato grazie anche alla “supervisione” di Lenovo, è forse il brand che per primo ha creduto in questa tipologia di smartphone: un device compatto dotato di grande e fruibile display esterno capace di evitare inutili aperture e chiusure del display principale.

Razr 40 Ultra è il quarto modello della rinnovata serie Razr: non una semplice operazione nostalgia (Razr V3 è nella storia della telefonia mobile, oltre che nella memoria di tutti), ma uno smartphone che nel corso degli anni si è evoluto e affinato fino a diventare quello che è oggi: un potente e funzionale top di gamma pieghevole.

Uno smartphone studiato per essere perfettamente sfruttato anche da chiuso, grazie al suo ampio display esterno da ben 3.6 pollici supportato da un launcher che permette nativamente a tutte le applicazioni di essere eseguite da esso.

Una volta aperto tutto sarà fruibile dal bellissimo display P-Oled pieghevole da 6.9 pollici con refresh rate fino a 165 Hz e con una piega quasi impercettibile.

Ottima la dotazione hardware, con il cuore rappresentato dal processore Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1 supportati da 8 Gb di memoria Ram e 256 Gb di memoria Rom.

La batteria da 3.800 mAh permette a Razr 40 Ultra di coprire agevolmente una giornata di utilizzo intenso e a 360 gradi, che salgono anche a quasi due con uso moderato.

Molto buone le capacità fotografiche: i due sensori da 12 Mp (principale e stabilizzato otticamente) e 13 Mp (ultra grandangolare) permettono di catturare scatti e di girare video di qualità, seppur non essendo paragonabili a quelli di un  vero e proprio camera phone.

Bello e ben costruito, è anche dotato di Android 13 quasi stock, personalizzato da Motorola con alcune interessanti features, tra le quali spicca la modalità desktop Ready For.

Motorola Razr 40 Ultra è quindi consigliabile a chi:

Cerca l’essenza di uno smartphone pieghevole a conchiglia

Vuole un device bello esteticamente e ben costruito

Ama un software pulito e snello

Motorola Razr 40 Ultra è disponibile sullo store ufficiale del produttore ad un prezzo di listino di Euro 1.190, su Amazon e nei negozi specializzati ed è spesso soggetto a offerte e promozioni che lo rendono ancor più appetibile, come in questo momento dove è acquistabile a Euro 999.

Samsung Galaxy Z Flip 5

Recensione completa Samsung Z Flip 5 QUI

Il quinto modello della serie Flip segue la scia di Motorola Razr, risultandone l’antagonista più accreditato.

Il nuovo nato inserisce finalmente un ampio display esterno da 3.4 pollici che consente di utilizzare nativamente diverse applicazioni da esso, con una navigazione a widget.

Con un piccolo trick però è possibile installare un vero e proprio launcher dedicato che permette di adattare quasi perfettamente tutte le app installate sullo smartphone e di utilizzarle anche a foldable chiuso.

Samsung inoltre ha ben lavorato sulla cerniera che ora si chiude perfettamente senza spazi tra le due sezioni del display e che risulta particolarmente solida e qualitativa, mentre la piega nel display interno da 6.7 pollici e refresh rate fino a 120 Hz permane ed è più visibile rispetto ai diretti competitor.

La dotazione hardware è da vero premium, unico tra i flip phone a essere spinto dal nuovissimo e prestazionale Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2, con a supporto 8 Gb di memoria Ram e 256/512 Gb di memoria Rom.

Di livello assoluto le prestazioni multimediali garantite dal collaudato comparto 12+12 Mp, stabilizzato otticamente, già apprezzato sul predecessore Flip 4, che consente di ottenere scatti dettagliati e di qualità in qualsiasi condizione ambientale.

La batteria integrata da 3.700 mAh permette di arrivare serenamente a fine giornata, andando a colmare una delle lacune della precedente generazione di Z Flip, secondo noi grazie anche alla bontà del nuovo processore Qualcomm, che non lesina prestazioni ma che, allo stesso tempo, risulta perfettamente ottimizzato nei consumi energetici.

Il suo design è classico, meno appariscente di altri flip phone ma unico tra tutti a godere della certificazione IPX8, cosa non da poco conto.

Collaudato e sempre ben seguito anche il software, con la One UI basata su Android 13 che presenta funzionalità appositamente realizzate per ottimizzare l’esperienza pieghevole. Peccato invece che Samsung non abbia portato la modalità desktop DeX anche su Z Flip 5.

Infine Z Flip 5 si va a inserire perfettamente in un ecosistema formato da watch, bubs e tablet del quale, volendo, può risultarne centro, un valore aggiunto da tenere in considerazione e che solo pochi produttori possono vantare.

Da consigliare a:

Chi non vuole rinunciare a prestazioni top

Chi desidera la massima protezione IP anche in un pieghevole

Chi ama (tanti) Samsung, la One UI e il suo ecosistema

Samsung Galaxy Z Flip 5 è disponibile sullo store Samsung a un prezzo di partenza a listino di Euro 1249, su Amazon e nei principali negozi di elettronica.

Un prezzo che spessissimo viene ampiamente abbattuto da offerte e promozioni e che rendono Flip 5 un device particolarmente appetibile, posizionandolo in una fascia di mercato concorrenziale con i classici smartphone di fascia alta e quindi da tenere in considerazione anche per chi è affascinato da un pieghevole, ma che ne teme il costo iniziale.

Oppo Find N2 Flip

Recensione completa Oppo Find N2 Flip QUI

Meno recente dei due antagonisti Motorola e Samsung, Oppo Find N2 Flip rimane una proposta ancora attuale e valida.

Nonostante a breve sarà sostituito dal successore (già annunciato e commercializzato nei mercati asiatici) Find N2 Flip spicca ancora per le sue elevate qualità fotografiche, che grazie ai due sensori 50+8 Mp, ma soprattutto alla NPU dedicata Marisilicon X riesce a essere il pieghevole flip di riferimento per i photo lover.

Oppo Find N2 Flip, però, non è solo fotocamera evoluta.

Ha una perfetta costruzione, un design elegante e raffinato, una cerniera evoluta e un display interno da 6.8 pollici che, oltre ad avere specifiche elevate, ha una piega quasi invisibile.

Il display esterno da 3.26 pollici ha una forma rettangolare che risulta naturale nella visualizzazione di contenuti, anche se al momento non completamente supportato dal software, che ne permette una navigazione a widget con solo alcune applicazioni supportate, tra cui WhatsApp.

Esistono soluzioni di terze parti che installano un vero e proprio launcher sul display esterno, ma consigliamo di attendere il lancio della ColorOS 14 che prevede nativamente questa soluzione anche per Find N2 Flip.

Hardware di primo livello, con 8+256 Gb di memoria e con il processore Mediatek 9000 Plus che consente di avere solide prestazioni e consumi energetici limitati, che insieme all’ampia batteria da 4.300 mAh permettono di utilizzare Find N2 Flip senza la minima preoccupazione per oltre una giornata.

Da consigliare a:

Chi vuole un camera phone pieghevole

Chi desidera un device compatto e elegantissimo

Chi necessita di un’autonomia ragguardevole

Chi “odia” la piega del display interno, qui inesistente.

Oppo Find N2 Flip è disponibile su Oppo Store, su Amazon e nei migliori negozi di elettronica ad un prezzo di listino di Euro 1190, che spesso viene abbassato anche notevolmente da offerte oppure inserito in vendite promozionali in bundle con watch, tablet e auricolari TWS.

Motorola Razr 40

Recensione completa Motorola Razr 40 QUI

La seconda proposta 2023 di Motorola ha come core il prezzo di listino, inferiore a tutti gli altri concorrenti.

Ma non per questo motivo rinuncia a essere un pieghevole di tutto rispetto, grazie a specifiche e a funzionalità elevate.

A differenza del fratello maggiore Razr 40 Ultra, il display esterno OLED da 1.5 pollici permette una navigazione a widget preimpostata, la consultazione di notifiche e una serie di skin che consentono di modificarne il design.

Molto bello il display interno da 6.9 pollici AMOLED LTPO con refresh rate fino a 144 Hz e con una piega quasi impercettibile, al pari di Razr 40 Ultra.

Il processore Qualcomm Snapdragon 7 Gen 1, supportato da 8+256 Gb di memoria, permette di ottenere eccellenti prestazioni e un bilanciamento dei consumi energetici che nessun altro flip phone riesce ad avere, grazie anche all’ampia batteria da 4.200 mAh.

Spiccano l’elevata qualità costruttiva, la solidità della cerniera e il design ricercato, con colorazioni e finiture forse tra le più belle della categoria flip.

Adeguato e solido il comparto multimediale, con un set di sensori 64+13 Mp stabilizzato otticamente che permette di ottenere buoni risultati, mentre di livello superiore risulta l’audio stereo Dolby Atmos.

Il software è lo stesso visto su Razr 40 Ultra con, anche in questo caso, la presenza graditissima della modalità desktop Ready For, sviluppata in collaborazione con Lenovo e a oggi la più completa e funzionale in commercio.

Da consigliare a:

Chi vuole un pieghevole a conchiglia con rapporto qualità/prezzo elevato

Chi desidera uno smartphone bello, particolare, ma anche solido

Chi necessita di ampia autonomia, senza rinunciare al fascino di una novità tecnologica

Motorola Razr 40 è disponibile sullo store del produttore, su Amazon e nei migliori negozi di tecnologia ad un prezzo di listino di Euro 899, il più basso tra i pieghevoli, ma che spessissimo viene abbassato a poco più di 650 Euro come in questo momento, posizionandolo al pari di un semplice top di gamma e rendendolo davvero appetibile per un’ampia fascia di utenza grazie alla sua versatilità.

Samsung Galaxy Z Flip 4

Concludiamo questa nostra guida ai pieghevoli flip con Samsung Z Flip 4.

È un modello del 2022, ma a nostro avviso risulta a oggi ancora validissimo, grazie a specifiche tecniche di livello assoluto, a una facile reperibilità e soprattutto a uno street price davvero appetibile.

A differenza del successore Flip 5, il modello 2022 dispone di un display esterno da 1.9 pollici che ne consente, ovviamente, un utilizzo più limitato da chiuso.

Inoltre la cerniera non permette di richiudere su se stesse le due sezioni del display interno, cosa che invece accade con quella di nuova generazione presente su Flip 5.

A parte queste due differenze, i due device condividono praticamente tutte le ottime specifiche, con la sola differenza, quasi nominale e in termini pratici impercettibile, del processore che in questo caso è il Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, prestazionale come il suo successore, ma solo meno ottimizzato a livello di consumi energetici.

Comparto fotocamere, certificazione IP e display, piega compresa, sono i medesimi, così come l’ottima One UI di Samsung, che nel Flip 4 viene supportata dal produttore che, prontamente, porta tutte le novità anche su di esso.

Un terminale che consigliamo a chi ama Samsung, il suo ecosistema e che vuole un pieghevole di ultima generazione senza però dover spendere cifre elevate.

Samsung Galaxy Z Flip 4 è facilmente reperibile, online e fisicamente, a un prezzo poco superiore alle 600 Euro, rendendolo realmente da tenere in considerazione.

Quindi, quale scegliere?

Abbiamo quindi esposto quelli che secondo la nostra redazione sono i flip phone del 2023, con  Motorola Razr 40 Ultra che riesce ad avere un leggero vantaggio su Samsung Galaxy Z Flip 5, perché meglio rispecchia quello che deve essere un terminale a conchiglia: bello, pratico, comodo e utilizzabile a 360 gradi anche da chiuso.

Samsung di contro ha ecosistema più evoluto, maggiore potenza e unico tra i clashmell, insieme al suo predecessore, a essere certificato IPX8.

Oppo Find N2 Flip va preferito se per voi le foto di elevata qualità sono irrinunciabili anche in un piccolo pieghevole, mentre Razr 40 e Z Flip 4 sono soluzioni più economiche, ma non per questo motivo meno valide.

Lascia un commento