Nuki per Wear OS: molto più comfort e funzioni per gli smartwatch Android

Le serrature intelligenti Nuki sono da sempre caratterizzate da un’ampia gamma di soluzioni di apertura. Oggi, l’azienda austriaca annuncia l’aggiunta di una nuova opzione: con la nuova versione dell’app per gli smartwatch Android, dotata di Wear OS, sarà possibile gestire gli accessi in casa direttamente dal proprio polso. Infatti, da ora, non sarà più necessario avere con sé il telefono per aprire la serratura, ma basterà lo smartwatch.

Addio chiavi e telefono, adesso basta lo smartwatch

Con la versione totalmente aggiornata dell’app Nuki per gli smartwatch con Wear OS, la comunicazione Bluetooth è notevolmente migliorata. In questo modo, tutti i dispositivi Nuki presenti nel raggio d’azione possono essere controllati direttamente dallo smartwatch, senza bisogno che lo smartphone faccia da bridge. Infatti, adesso, gli amanti dell’attività sportiva all’aperto, come una bella camminata o una corsa, non devono più portare il telefono con sé, ma basterà lo smartwatch.

Controllo da remoto migliorato

Gli smartwatch, dotati di Wear OS e con accessi a internet, possono controllare Nuki anche a distanza e senza uno smartphone. Infatti, grazie al miglioramento della comunicazione Bluetooth tra telefono e orologio, il controllo da remoto della serratura è possibile anche direttamente dallo smartwatch. Inoltre, per garantire la massima sicurezza, è stata inserita una query durante la procedura di accesso da remoto, così da evitare di aprire accidentalmente la porta di casa.

Più comodità con le tiles di Wear OS

Il controllo delle serrature intelligenti Nuki è ancora più diretto e comodo con le nuove schede Wear OS. Quest’ultimo offre un accesso diretto e un controllo completo, direttamente dal proprio orologio. “Per noi ‘smart’ ha sempre significato offrire alle persone un’ampia gamma di opzioni di apertura. Siamo molto soddisfatti di offrire nuove funzioni e maggiore comodità ai proprietari di uno smartwatch con Wear OS grazie all’ultimo aggiornamento”, commenta Martin Pansy, cofondatore e CEO di Nuki, a proposito l’ultima versione rilasciata.

Lascia un commento