Recensione Motorola Edge 30 Fusion

Lo stile e la leggerezza si fondono con la potenza

Motorola ha deciso di rinascere, volendo tornare ad essere quello storico brand che tutti noi abbiamo utilizzato con piacere nel corso della nostra vita.

Numerosi sono gli smartphone proposti dal glorioso marchio, che vanno a coprire svariate fasce di mercato.

Gli ultimi arrivati sono i nuovissimi Edge 30 Neo, Fusion e Ultra che si affiancano ai precedenti Edge 30 e 30 Pro, completando una linea in grado di soddisfare qualsiasi tipologia di utenza, dalla più casual a quella più esigente.

Ma sempre con lo stesso comune denominatore, stile e qualità. 

Abbiamo provato il modello Edge 30 Fusion, quello che secondo noi ha le potenzialità più marcate per poter raggiungere un ampio pubblico, capace di riassumere la filosofia della nuova Motorola perfettamente : un device bello, potente e con un rapporto qualità/prezzo interessante, capace di competere con i maggiori produttori mondiali.

MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 9.0

Pro :

  • Design premium
  • Sottile e leggero
  • Materiali e assemblaggio
  • Audio stereo eccezionale
  • Ottimo equilibrio comparto cam
  • Prestazioni
  • Software e Ready For
  • Autonomia e velocità ricarica
  • Display 144 Hz luminoso e definito
  • Dotazione di vendita completa 

Contro :

  • Manca uno zoom ottico
  • Memoria non espandibile

CONFEZIONE DI VENDITA MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 9.0

Il generoso box di vendita è realizzato in cartone riciclato, seguendo le nuove indicazioni in tema di rispetto ambientale, e contiene :

  • Smartphone
  • Carica batterie rapido da 68W
  • Cavo dati Usb Type C to C
  • Cover in tpu trasparente di ottima qualità
  • Pellicola protettiva preinstallata
  • Strumento per apertura carrello nano sim
  • Manualistica 

Tutto ciò che occorre per utilizzare il device senza esborsi economici aggiuntivi per l’acquisto di cover protettiva e pellicola, talvolta anche di difficile reperibilità per terminali così nuovi, nonché del carica batterie che è da ben 68 Watt. 

Anche in questo caso Motorola merita un applauso, a differenza di molti altri competitor che a fatica forniscono il solo cavo dati/ricarica.

DESIGN COSTRUZIONE E ERGONOMIA MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 9.0

Motorola Edge Fusion è, a nostro avviso, il più bello della serie Edge 30.

Motorola riprende le linee curve della prima generazione di Edge, dando quindi un senso al nome del terminale, che non è più flat come gli Edge 30 e 30 Pro.

Sprizza classe e esclusività al solo sguardo, con le sue forme armoniose e pulite, minimaliste ma con tocchi di personalità. 

La back cover è in vetro con finitura opaca e porosa, protetta da Gorilla Glass 5, molto gradevole al tatto, ma con la funzionalità di garantire un eccellente grip anche senza utilizzare la sua cover protettiva, oltre che impedire la formazione di ditate.

Le colorazioni disponibili sono :

  • Cosmic Gray ( oggetto della nostra recensione )
  • Aurora White
  • Vegan Leather

Quest’ultima, bellissima, ha una finitura in ecopelle blue scuro, che rende ancora più elegante il terminale, donando un bellissimo contrasto con  la parte frontale.

Al centro della parte posteriore è posizionato il logo Motorola inserito nel classico cerchio lucido, in basso la scritta, mentre in alto a sinistra il comparto cam, che è posizionato in un quadrato con angoli tondi, con la parte superiore grigio opaca contente il sensore principale, mentre quella inferiore lucida con i due sensori complementari ed il flash led.

Comparto cam curato anche nel dettaglio estetico del bellissimo contrasto tra la parte opaca e lucida, la forma e la dimensione, non pronunciata e poco sporgente. Dettagli che fanno capire quanto Motorola ne abbia curato il design.

Il frame, sottile e con linee tondeggianti, è in metallo ed ha la sua parte sinistra completamente pulita, quella destra con tasto on/off e bilanciere volume, parte superiore microfono e logo Dolby Atmos e in quella inferiore carrello dual nano sim, porta Usb Type C, microfono e speaker audio.

Non solo design curatissimo, ma anche la qualità nell’assemblaggio è perfetta, con le tre parti ( back cover, frame e display ) unite tra loro con una continuità che influisce positivamente sullo spessore di soli 7.5 mm nelle versioni in vetro e 7.7 mm in quella in ecopelle, ed un peso che si riduce a 172 grammi.

Questo lo rende uno smartphone particolarmente comodo e piacevole da maneggiare, nonostante il suo ampio display leggermente curvo sui lati di 6.55 pollici di diagonale.

All’interno del display sono presenti il sensore di impronte digitali, lo speaker e la selfie cam, sempre con un senso di continuità che non implica nessuno stacco con il design.

Tutto quindi particolarmente curato nei minimi dettagli, come merita un vero top di gamma.

Motorola Edge 30 Fusion è certificato IP52.

La casa alata ha deciso quindi di puntare forte non solo su specifiche tecniche, cosa che possiamo riscontrare in numerosi smartphone presenti in commercio, ma soprattutto su design, materiali e ergonomia, qualità che non mancano a questo nuovo gioiellino.

DISPLAY MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 9.0

il pannello da 6.55 pollici realizzato da LG, leggermente curvo sui lati, è di tipo P-OLED con frequenza di aggiornamento fino a 144 Hz, risoluzione FHD+ 1080×2400, HDR10+, luminosità massima fino a 1100 nit, densità 402 ppi, protetto da Gorilla Glass 5.

Inutile stare a sottolineare la qualità, eccellente, del display, che rende particolarmente godibile il terminale grazie a colori vivi e ben contrastati, bianchi accesi e neri profondi e perfetti angoli di visuale.

Inoltre l’elevata luminosità che arriva fino a 1100 nit di valore massimo permette di utilizzare Edge 30 Fusion anche sotto la luce diretta del sole o sotto fonti di luminosità artificiale anche di forte intensità.

la frequenza di aggiornamento che arriva fino a 144 Hz può essere settata via software a 60, 144 Hz o automatica; quest’ultima sfruttando l’intelligenza artificiale del terminale riesce a regolare autonomamente la quantità di Hz necessari per ogni singola operazione, ottimizzando anche il consumo energetico del device.

La gestione dei colori può essere settata via software in naturali o intensi. Vi è inoltre la possibilità di gestire la temperatura del colore attraverso una barra che permetterà di passare da freddo a caldo, con diverse opzioni intermedie.

Non mancano le classiche impostazioni presenti sui display Motorola, come  dimensioni di carattere e visualizzazione, schermo attento, le varie gesture per acquisire gli screen shot, per il multitasking, per la registrazione dello schermo, oltre che la modalità scura programmabile e la luminosità notturna.

Motorola come sempre utilizza un Always on Display definito “Schermo Interattivo”, che permette la visualizzazione delle informazioni basilari a schermo spento come orario, percentuale batteria, meteo e notifiche attraverso il tocco dello stesso o il movimento del terminale. 

Schermo interattivo è personalizzabile in forma e contenuti, permettendo di inserire le applicazioni delle quali abbiamo interesse a ricevere anteprime delle notifiche direttamente sul display spento.

Molto comoda e scenografica anche l’animazione a display spento che si attiva al ricevimento di notifiche, sui bordi dello stesso e anch’essa personalizzabile.

Presenti sensore di impronta digitale under display, molto rapido, sensori di prossimità e di luminosità automatica che funzionano bene risultando anche precisi.

Un display di qualità, in linea con l’elevata rilevanza di questo nuovo Edge 30 Fusion.

HARDWARE MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 8.5

Scheda tecnica Motorola Edge 30 FUSION

  • Dimensioni: 158.5x72x7.5 mm
  • Peso: 172 grammi
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 888g+ 5G 2.99 Ghz (5 nm )
  • GPU : Adreno 660
  • Memoria:
    • RAM: 8 GB LPDDR5X
    • ROM: 128 GB UFS 3.1
  • Reti: 5G Dual SIM (Dual Nano Sim)
  • Connettività:
    • NFC
    • Bluetooth 5.2
    • WiFi 6 a/b/g/n/ac
    • GPS + GLONASS
  • Display: 6,55″ P-OLED FHD+, 144 Hz
  • Fotocamere:
    • Primaria da 50 MP: f/1,8 Ois PDAF Laser AF
    • ultra grandangolare da 13 MP: f/2.2
    • profondità 2 MP :f/2.4
    • Anteriore: 32 MP: f/2,5
  • Batteria:
    • 4.400 mAh
    • Ricarica con cavo a 68 Watt

Il processore utilizzato da Motorola per il nuovo Edge 30 Fusion è il collaudato e prestante Qualcomm Snapdragon 888+, GPU Adreno 660, con a supporto 8 Gb di memoria RAM DDR5 e 128 Gb di memoria ROM UFS 3.1, purtroppo non espandibile.

Una cpu di ultima generazione, con processo produttivo a 5 nanometri, che prestazionalmente è molto vicino al nuovo Snapdragon 8 Gen 1 presente sui modelli di punta 2022.

La scelta di Motorola è stata molto intelligente, perché senza rinunciare a prestazioni elevate in termini di velocità di calcolo, è riuscita a contenere i prezzi utilizzando il miglior processore attualmente a disposizione in termini di rapporto qualità/prezzo.

L’esperienza utente è quindi paragonabile a un device di fascia alta, con rapidità di elaborazione in qualsiasi tipologia di utilizzo, multitasking e gaming inclusi.

Anche la gestione del calore è ottima, grazie a una perfetta ottimizzazione tra hardware e software, che permette di avere uno smartphone sempre pronto e scattante che mai si surriscalda, nemmeno se portato al massimo delle potenzialità.

La connettività è completa e all’avanguardia e comprende il supporto 5G, dual nano sim, Bluetooth 5.2, WiFi 6, GPS Glonass, NFC, porta USB Type C 3.1 con uscita video. Manca il jack audio, ma l’assenza è giustificata dall’estrema sottigliezza del terminale.

Il comparto audio multimediale ci ha davvero stupito, sia per la qualità estrema che per il volume potente. L’effetto stereo è marcato e mai ci saremmo aspettati in un terminale cosi ergonomico e maneggevole un’esperienza simile.

Ottimo anche il motorino della vibrazione, equilibrato e non invasivo, ma che permette di non perdere nessuna chiamata o notifica se attivato, oltre che di restituire un feedback gradevole durante la digitazione.

Un terminale quindi che non rinuncia a prestazioni e hardware, che vengono perfettamente inseriti in un design di alta classe.

SOFTWARE MOTOROLA EDGE 30 FUSION: Voto 9.0

Edge 30 Fusion è basato su Android 12 nativo, con patch di sicurezza aggiornate a Settembre 2022. L’interfaccia grafica è la MyUX Motorola, che abbiamo imparato a conoscere e apprezzare nei precedenti modelli Edge 30.

Si tratta quindi di un software molto Google, con personalizzazione Motorola che si limita a implementare con funzionalità aggiuntive l’OS Google.

L’utente finale può quindi personalizzare e customizzare lo smartphone attraverso le impostazioni native di Google, mantenendo quindi un’ampia presenza di Material You, stile grafico portato da Big G con Android 12.

L’intervento di Motorola si concentra nella applicazione Moto, dove si può intervenire sulle personalizzazioni di carattere, colore, layout, forme icone, suoni, dimensioni, temi e sfondi ( bellissimi quelli interattivi ), con adattamento automatico dei colori di sistema in base a quello predominante dello sfondo, come avviene nei Google Pixel.

Presente anche la sezione Gesti, dove è possibile attivare numerose funzioni rapide, Schermo che permette di personalizzare rapidamente il display e la Svago, dove possibile attivare la modalità Gaming, controllo della musica, Dolby Atmos e effetti videochiamata.

Cavallo di battaglia dei moderni e prestanti device Motorola è Ready For, che permette di avere una completa modalità desktop sia via cavo che wireless, in modo da poter sfruttare lo smartphone come un vero e proprio PC, collegando all’occorrenza anche tastiera e mouse bluetooth.

Ready For è un vero e proprio mondo desktop che si differenzia dai semplici mirroring presenti su numerosi device, grazie anche alla strettissima collaborazione tra Motorola e Lenovo che ha permesso di sviluppare un vero e proprio OS dedicato alla produttività e non solo. Sarà quindi possibile collegare lo smartphone al pc, tv o monitor esterno avendo un pc sempre pronto, ma anche con la possibilità di trasferire video chiamate su di essi o di giocare.

In redazione siamo sempre entusiasti nel testare prodotti con software snelli, rapidi e scattanti, molto Google, che permettono di personalizzare al 100% l’esperienza utente.

Motorola continua su questa linea aggiungendo features che implementano e completano le potenzialità dello smartphone, rendendolo interessante senza mai prevaricare su chi alla fine utilizza il terminale.

Un equilibrio che è stato perfettamente raggiunto in questo nuovo Edge 30 Fusion capace di essere un vero Google Phone, come piace a noi, ma con chicche interessanti e utili come Ready For e la Moto App.

Inoltre a differenza di quanto avveniva in passato, ora Motorola è rapida nel rilascio di update, come abbiamo constatato in queste due settimane di test, nelle quali abbiamo già ricevuto le patch di sicurezza aggiornate al 1 di Settembre.

FOTOCAMERA E MULTIMEDIALITA’ MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 8.0

Fotocamere:

  • Primaria da 50 MP: f/1,8 Ois PDAF Laser AF
  • ultra grandangolare da 13 MP: f/2.2
  • profondità 2 MP :f/2.4
  • Anteriore: 32 MP: f/2,5

Motorola Edge 30 Fusion non è solo bello ed elegante ma è anche dotato di una fotocamera di buon livello, gli scatti sono nitidi e definiti in ogni condizione di luce, il video in 4k 60fps è stabile e sempre a fuoco, molto bene anche la grandangolare, qualche incertezza a volte nelle macro e purtroppo non è dotato di zoom ottico, nel complesso un bel 8 in pagella se lo merita.

AUTONOMIA E RICEZIONE MOTOROLA EDGE 30 FUSION : Voto 8.5

La batteria integrata non removibile presente su Edge 30 Fusion è da 4.400 mAh, con supporto ricarica rapida fino a 68W attraverso carica batterie fornito nella confezione di vendita.

Nessun problema nel coprire una giornata lavorativa con una singola carica, nemmeno il minimo. 

Abbiamo testato il terminale come device principale, arrivando con un utilizzo molto intenso a fine giornata con una carica residua del 26%.

Un ottimo risultato considerando lo spessore ridotto dello smartphone, l’ampio e risoluto display e le prestazioni elevate della cpu.

La velocità di ricarica è più che soddisfacente con i suoi 68 Watt di potenza che ci permettono di ricaricare completamente Edge 30 Fusion in poco più di 50 minuti.

Manca invece la ricarica Wireless.

Ottima anche la ricezione sia audio che dati, nei soliti elevati standard Motorola, così come la qualità delle chiamate sia in capsula che in vivavoce.

CONSIDERAZIONI FINALI E RAPPORTO QUALITA’ PREZZO MOTOROLA EDGE 30 FUSION: Voto 9.0

Motorola Edge 30 Fusion è disponibile in Italia ad un prezzo consigliato al pubblico di Euro 679.90, che però in via promozionale scendono a Euro 579.90 per il primo periodo di lancio

Un esborso economico che risulta a nostro parere già ampiamente concorrenziale con il solo prezzo di listino, mentre sfruttando la promo diventa uno dei più interessanti presenti nel mercato.

Uno smartphone moderno, che punta su un design premium senza però mettere in secondo livello le prestazioni elevate garantite da un pacchetto hardware di primo livello.

Ottimi quindi i materiali e l’assemblaggio, in un design che lo rende in assoluto il più bello della serie Edge 30 e uno dei più affascinanti di tutti gli smartphone attualmente in commercio.

Display molto bello e fluido con i suoi 144 Hz, oltre che certificazioni HDR10+ e protezione Gorilla Glass 5, non di certo scontate in questa categoria di prezzo.

Il comparto fotocamere è equilibrato e consente di catturare scatti di livello con il sensore principale stabilizzato, con dei netti miglioramenti anche nella qualità degli scatti notturni, nella messa a fuoco e nella ultra wide, mentre continua a mancare uno zoom ottico. Non è un camera phone, ma comunque la qualità per il 90% degli utenti è assoluta. 

Il comparto audio, invece, è di assoluto livello in grado di competere con i  migliori device anche di fascia superiore. Ci ha particolarmente stupito sia per qualità che per volume.

Molto buona l’autonomia e la velocità di ricarica, così come il software, che ha molto di Google Experience, ma con chicche che sono parte del DNA Motorola come Ready For, Moto App e display intelligente.

Lo avete capito che Edge 30 Fusion ci è piaciuto moltissimo, sin dal primo impatto durante l’evento internazionale, perché in un prezzo equo non ha rinunce. È inoltre tremendamente bello sia da vedere che da maneggiare.

I suoi competitor più pericolosi sono Samsung A52s, Nothing Phone (1), Xiaomi 12 solo per citare quelli più diffusi, ma nessuno di loro riesce a accontentare tutti i gusti come lo fa Edge 30 Fusion

Uno smartphone bello, prestazionale ed al giusto prezzo.

Lascia un commento