Recensione Xiaomi 12

Ammiraglia compatta made in Xiaomi

Xiaomi rinnova la propria gamma top 2022 con il lancio della serie 12, composta momentaneamente da tre differenti modelli che hanno in comune caratteristiche premium.

Xiaomi 12 è il modello di mezzo, che ha il compito di esprimere in pieno le potenzialità tecnologiche della casa madre in un dispositivo compatto, capace di attirare i molti utenti che desiderano in dimensioni compatte il massimo in  termini di caratteristiche e prestazioni.

XIAOMI 12 5G : Voto 8.5

Pro :

  • Design ricercato e dimensioni
  • Materiali premium
  • Ricarica super rapida sia cablata che wireless
  • Ottimo display OLED 120 Hz
  • Fotocamera principale 50 MP di qualità
  • Audio stereo corposo
  • Veloce e scattante
  • MIUI 13 sempre più occidentale

Contro :

  • No zoom ottico
  • No certificazione IP
  • Sensore prossimità lento
  • Autonomia solo sufficiente 

CONFEZIONE DI VENDITA XIAOMI 12 5G : Voto 9.0

Box di vendita in cartonato bianco, molto sobrio, che comprende :

  • Smartphone 
  • Carica batterie rapido da 67W
  • Cavo dati Type C
  • Custodia in tpu strasparente
  • Pellicola protettiva preinstallata

Ottima la dotazione di serie, che comprende tutto il necessario per un utilizzo out of the box senza spese aggiuntive, compreso il potente carica batterie da ben 67W, una vera rarità nei top di gamma 2022.

COSTRUZIONE ED ERGONOMIA XIAOMI 12 5G : Voto 8.5

Xiaomi 12 è uno smartphone compatto costruito in modo davvero maestrale dalla casa madre, che è stata in grado di unire livelli di qualità e design come mai aveva fatto in passato.

Le dimensioni di 152.7×69.9×8.2 mm ed il peso di soli 179 grammi lo rendono uno dei pochi device premium di dimensioni ridotte, a tutto vantaggio di usabilità e trasportabilità.

La sua back cover con linee morbide e stondate è costruita interamente in Gorilla Glass 5 ruvido e opaco, il frame in alluminio, mentre la parte anteriore ospita il display con bordi curvi da 6.28 pollici di diagonale.

la parte posteriore ospita in alto a sinistra e leggermente sporgente il comparto cam principale, posto in un rettangolo con angoli anch’essi smussati che riprendono il design dello smartphone, contenete i 3 sensori fotocamera più il flash led, divisi uno dall’altro da un’elegante texture, mentre sullo stesso lato in basso è presente il logo Xiaomi visibile in controluce.

Il frame nella parte sinistra  è completamente pulito, in quella destra sono posti bilanciere volume e tasto on/off, in quello superiore il primo speaker, il logo Harman Kardon, il microfono e la porta Irda, mentre in basso il secondo speaker, la porta Type C, un’ulteriore microfono e il carrello dual nano sim.

Il display curvo da 6.28 pollici è protetto da Gorilla Glass Victus.

Le colorazioni disponibili sono :

  • Purple 
  • Blue
  • Grey

Oltre ai materiali di primo livello e un assemblaggio che rasenta la perfezione, anche il design  del nuovo piccolo Xiaomi 12 5G è capace di distinguersi dai molti presenti sul mercato attuale, con una forma morbida e sinuosa che, oltre agevolare l’ergonomia, ne fa un device estremamente elegante e moderno.

Inoltre la scelta un vetro ruvido evita la formazione di ditate nel caso si decidesse di utilizzare lo smartphone privo di custodia protettiva.

Purtroppo il nuovo Xiaomi 12 5G è privo di certificazione IP, anche se la casa madre garantisce sia comunque protetto da danni causati da piccoli schizzi d’acqua e/o polvere.

In definitiva Xiaomi 12 5G è un terminale bello, costruito bene, elegante e compatto da utilizzare, per la grande gioia dei molti che non sopportano i così detti “padelloni”, che stanno sempre più invadendo la fascia premium del mercato.

DISPLAY XIAOMI 12 5G : Voto 9.0

Il display utilizzato da Xiaomi è un 6.28 pollici curvo ai lati, tecnologia OLED e risoluzione FHD+ 1080×2400, refresh rate fino a 120 Hz con campionamento al tocco fino a 480 Hz, luminosità fino a circa 1100 nits e 419 ppi di densità, HDR10+ e Dolby Vision. Il tutto protetto da Gorilla Glass Victus.

Xioami 12 5G inoltre è il primo smartphone dotato di display con tecnologia 12 Bit, che consente di visualizzare se i contenuti lo consentono fino a 68 miliardi di colori.

Non essendo un pannello LTPO, le uniche opzioni in merito al refresh rate sono 60 o 120 Hz, cosa che comunque non implica fastidi particolari.

Un ottimo display, dotato di colori ben contrastati e vivi, bianchi brillanti e neri profondi, ben visibile grazie alla sua elevata luminosità in qualsiasi condizione, con tutta una serie di regolazioni che sono stati messi a disposizione dalla casa madre per sfruttare e personalizzare al massimo la qualità, come la combinazione dei colori, il motore di immagini AI, la luminosità e l’anti sfarfallio.

Presenti la modalità notturna programmabile, la modalità lettura e un completo e personalizzabile Always On, che ci permette di avere sempre a portata di sguardo le informazioni basilari e le notifiche.

Il finger print under display è posto forse troppo in basso, ma svolge perfettamente il suo compito risultando veloce e preciso.

La selfie cam è posta in alto al centro, è di dimensioni accettabili e non implica criticità nell’utilizzo del dispositivo.

Il sensore di luminosità automatica funziona molto bene, mentre quello di prossimità, seppur migliorato rispetto ai precedenti testati su Xiaomi, non è ancora rapido come quello dei competitor.

Esteticamente la scelta di utilizzare un pannello curvo ci sembra azzeccata, perché si sposa perfettamente con le linee della back cover, formando un armonia che di rado abbiamo apprezzato nei moderni smartphone.

Anche all’atto pratico dell’utilizzo, nonostante molti non amano le curve dei display, queste presenti sui lati dello Xiaomi 12 5G sono poco accentuate, evitando tocchi involontari ed agevolando invece la presa e la sicurezza nel maneggiarlo.

Il bordo inferiore del display risulta leggermente più accentuato rispetto a quello superiore, non influendo in modo percepibile comunque sulla simmetria dello stesso, perché ridotto ai minimi termini.

Complimenti a Xiaomi, unire qualità, estetica e fruibilità così non era semplice, ma sono stati capaci di farlo.

HARDWARE XIAOMI 12 5G : Voto 9.0

Scheda tecnica Poco M4 Pro 4G

  • Dimensioni: 152.7×69.9×8.2 mm
  • Peso: 179 grammi
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 5G 3.0 Ghz GPU Adreno 7300 (4 nm)
  • Memoria:
    • RAM: 8 GB LPDDR5X
    • ROM: 128/256 GB UFS 3.1
  • Reti: 5G Dual SIM (Dual Nano Sim)
  • Connettività:
    • NFC
    • Bluetooth 5.2
    • WiFi 6 a/b/g/n/ac
    • GPS + GLONASS
  • Display: 6,28″  OLED FHD+, 120 Hz
  • Fotocamere:
    • Primaria da 50 MP f/1,9 Ois  PDAF 
    • ultra grandangolare da 13 MP: f/2.4
    • macro 5 MP f/2.4
    • Anteriore: 32 MP: f/2.5
  • Batteria:
    • 4.500 mAh
    • Ricarica con cavo 67W
    • Ricarica wireless 50W
    • Ricarica inversa 10W

Xiaomi 12 5G ha un hardware da top  di gamma, a partire dal processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 da ben 3.0 Ghz, il più potente attualmente disponibile, accompagnato da velocissime memorie Ram DDR5 da 8 Gb e memoria utente UFS 3.1 da 128/256 Gb non espandibile.

Le prestazioni quindi su livelli di eccellenza, e rendono l’esperienza d’uso fulminea in qualsiasi situazione, sia lavorativa che ludica, anche estrema.

C’è poco da aggiungere, nessun impuntamento o perplessità, nessun tipo di criticità, Xiaomi 12 5G è sempre ed in ogni caso un terminale fluido e pronto a qualsiasi immediata risposta.

Anche le temperature di esercizio sono sempre sotto controllo e risultano accettabili anche in condizioni di stress, merito in primis dell’ottimo processore Snapdragon 8 Gen 1 che mantenendo le prestazioni elevate del suo predecessore ha comunque risolto i problemi di surriscaldamenti e battery drain che affliggevano il precedente 888, oltre che dell’ottimo lavoro di ingegnerizzazione svolto da Xiaomi in merito a posizionamento degli elementi nella sezione dello smartphone.

La connettività è completissima e comprende 5G,  WiFi ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, porta a infrarossi. La memoria purtroppo non è espandibile, anche se sono previsti due tagli di memoria capaci di soddisfare la maggior parte degli utenti. Manca inoltre il supporto alle e-sim, ma è presente un dual sim fisico.

Gli speaker presenti in Xiaomi 12 sono ben 4, posizionati all’interno delle due griglie presenti nel lato superiore e inferiore del frame, che riproducono un ottimo audio multimediale, certificato Dolby Atmos corposo e di qualità, nonostante le compatte dimensioni dello stesso.

I sensori di luminosità e di impronta digitale svolgono al meglio il loro compito, mentre quello di prossimità non è preciso come dovrebbe essere in uno smartphone di questo livello. Confidiamo in futuri aggiornamenti via software capace di renderlo più preciso.

SOFTWARE XIAOMI 12 5G : Voto 8.0

Xiaomi 12 5G è dotato di Android 12 nativo, patch di sicurezza aggiornate a Aprile 2022 e personalizzato con interfaccia grafica MIUI versione 13.0.16 Stable Global.

Un’interfaccia che nel corso degli anni ha sempre di più cercato di occidentalizzarsi, riuscendoci in gran parte poiché nella nuova versione 13 introdotta nel 2022 risulta essere nettamente più organizzata e razionale, pur non perdendo qualche tratto distintivo tipicamente orientale.

Infatti Xiaomi non rinuncia a ispirarsi in parte a altri Os molto graditi a quelle latitudini come possiamo notare dal menù a tendina che può essere azionato in due modalità differenti, una Android style e una iOS style, ma comunque introduce una sensazione di completezza e semplicità di utilizzo che nelle precedenti versioni non avevamo, risultando finalmente meno confusa e più organizzata.

Non mancano i tratti distintivi che hanno fatto amare il brand ai molti fans presenti anche nel nostro paese, come  i tantissimi temi, capaci di stravolgere completamente lo stile del terminale, o le miriadi di personalizzazioni del drawer, dei font, delle gesture di navigazione, ecc…

Presente la modalità gaming turbo che ottimizza le prestazioni ludiche, la possibilità di espandere di ulteriori 3 Gb la capacità della memoria Ram, le finestre fluttuanti e le impostazioni per utilizzo a una mano.

Un software quindi che migliora le caratteristiche proprie di Xiaomi, casa che dimostra di voler crescere e andare incontro a una tipologia sempre più ampia di utenti, anche se non ancora ai livelli di completezza e razionalità di altri competitor.

Punto a favore comunque rimane l’elevatissimo livello di personalizzazione, aiutato dall’infinità di temi, quasi tutti gratuiti, ben fatti e variegati.

Xiaomi inoltre risulta essere una della case produttrici più rapide ad aggiornare i propri terminali, e il nuovo 12 5G ne è l’esempio lampante essendo già in grado di supportare Android 13 Beta, al pari dei Google Pixel.

FOTOCAMERA XIAOMI 12 5G : Voto 7.5

  • Fotocamere:
    • Primaria da 50 MP f/1,9 Ois  PDAF 
    • ultra grandangolare da 13 MP: f/2.4
    • macro 5 MP f/2.4
    • Anteriore: 32 MP: f/2.5

Il giudizio è condizionato inevitabilmente dal prezzo, per quello che costa ci saremmo aspettati una qualità maggiore, il sensore principale lavora bene in condizioni di luce ottimale ma fatica un po’ col calare della stessa, in notturna si avverte del rumore, le macro e la modalità ritratto soffrono al calare della luminosità, bene la cam frontale ed il video in 4k a 60fps.

AUTONOMIA E RICEZIONE XIAOMI 12 5G : Voto 8.0

La batteria integrata non removibile ha una capacità di 4.500 mAh, che se consideriamo le dimensioni e il peso di Xiaomi 12 è un record quasi assoluto.

Questa ci permette di coprire una giornata stress senza problemi, ma non di andare oltre, perché le prestazioni del terminale e la qualità del display richiedono un buon contributo energetico.

In ogni caso la ricarica da 67W cablata ci permette di avere un ciclo intero 0/100% in 40 minuti, che salgono a poco più di 50 se si utilizza il supporto rapido wireless da 50W.

La ricezione audio e dati è buona, ma non di livello assoluto e inferiore in condizioni estreme ai suoi competitor, nulla di compromettente.

RAPPORTO QUALITA’ PREZZO E CONSIDERAZIONI FINALI XIAOMI 12 5G : Voto 8.5

Xiaomi 12 5G è disponibile in Italia in due tagli di memoria ad un prezzo, al netto di offerte e promozioni, di Euro 799 per la versione 8/128 Gb e di Euro 899 per quella 8/256 Gb, più appetibile.

Una richiesta che può essere considerata congrua alle tante specifiche premium presenti nel terminale, anche se lontana da quello che i vecchi fans Xiaomi ci si attendono. Sono infatti finiti i tempi dei super top di gamma a prezzi stracciati, ma è un dato che oggettivamente non risiede solo nel diverso approccio di Xiaomi al mercato, ma anche dalle difficoltà che tutti i produttori non solo di tecnologia stanno vivendo da un anno a questa parte.

Comunque rimane il fatto che Xiaomi 12 5G è uno smartphone che monta il più potente processore in commercio, memorie ultra veloci, un display di ultimissima generazione e una cam principale di livello al pari di altri dispositivi che con caratteristiche simili hanno prezzi decisamente più alti. Senza considerare il sistema di ricarica rapido, cablato e wireless, che ben pochi produttori possono vantare di avere.

Si inserisce in un contesto dove pochi possono giocare ad armi pari, ovvero quello dei dispositivi premium compatti.

Il design ricercato, un peso e uno spessore che lo rendono maneggevole ed ergonomico, i materiali di primo livello lo pongono al pari se non superiore ai pochi terminali compatti premium presenti sul mercato, che riescono a primeggiare solo in merito al comparto cam, dove Xiaomi 12 5G pecca nei sensori secondari e nella mancanza di uno zoom ottico.

Nel complesso Xiaomi 12 5G ci è davvero piaciuto tanto, come non molti altri dispositivi testati, e lo possiamo consigliare senza esitazioni a tutti coloro che vogliono design, prestazioni e qualità top in dimensioni accettabili.

Se state cercando queste caratteristiche e non siete dei fanatici di fotografia, allora Xiaomi 12 5G è un terminale da prendere seriamente in considerazione.

Lascia un commento