Recensione Poco M4 Pro

Il low cost che non ti aspetti

Poco, d brand del colosso cinese Xiaomi, ha recentemente rinnovato la propria line up, presentando due interessanti dispositivi contraddistinti dall’immancabile rapporto qualità / prezzo.

Poco X4 Pro 5G e Poco M4 Pro 4G sono quindi i nuovi smartphone che l’azienda ha presentato nei giorni scorsi, che vanno a coprire la fascia medio / bassa del mercato, ma con prestazioni che spesso si avvicinano a terminali ben più costosi e blasonati.

Nello specifico abbiamo avuto modo di testare Poco M4 Pro 4G, entry level che però si vuole distinguere con specifiche che vanno per oltre il valore commerciale dello stesso.

POCO M4 PRO 4G : Voto 8.5

Pro :

  • Display sopra la media
  • Leggero e sottile
  • Ottima autonomia
  • Audio stereo 
  • Jack 3.5 mm
  • Fotocamera principale
  • Dual sim + micro sd

Contro :

  • Connettività 4G
  • Sensori secondari non di livello
  • Android 11 nativo

CONFEZIONE DI VENDITA POCO M4 PRO 4G : Voto 8.5

Il box di vendita, di cartone giallo come da tradizione, contiene :

  • Smartphone 
  • Carica batterie rapido da 33W
  • Cavo dati Usb Type C
  • Custodia in tpu trasparente
  • Pellicola protettiva preinstallata

C’è tutto quello che serve per un utilizzo out of the box, cosa che purtroppo non è scontata anche per dispositivi ben più costosi. Di rilievo la presenza del carica batterie da ben 33W e di un’ottima custodia, che protegge lo smartphone senza influire su forma e colore.

Mancano solo gli  auricolari stereo, ma per il prezzo al quale viene proposto il terminale la dotazione è più che soddisfacente.

COSTRUZIONE ED ERGONOMIA POCO M4 PRO 4G : Voto 8.5

Poco M4 Pro 4G è uno smartphone che a prima vista dona una sensazione che va oltre la fascia di mercato nella quale si colloca.

Estremamente curato nei dettagli e nel design, diversamente da come ci aveva abituato in precedenza Poco questo M4 Pro 4G strizza l’occhio, oltre alle prestazioni, anche al design e alla qualità costruttiva.

La back cover, in policarbonato di ottima qualità e con un buon trattamento oleofobico, è disponibile in tre colorazioni

  • Power black ( oggetto della  nostra recensione )
  • Cool blue
  • Poco Yellow

È il Poco più bello che abbiamo mai recensito, senza ombra di dubbio.

Con il suo spessore  di soli 8,09 mm ed il peso che si limita a 179,5 grammi risulta gradevole da usare anche con una sola mano. 

Nella parte posteriore è posizionato il comparto cam principale, incluso in una sezione leggermente sporgente rettangolare che riprende il design del fratellone MI 11 Ultra, che comprende i tre sensori, il flash led, il logo POCO in bella vista, oltre che le scritte relative alle caratteristiche multimediali dello stesso ( 64 Mp e AI ). Il frame, anch’esso in policarbonato nero opaco di ottima qualità, contiene nel suo lato sinistro il carrello dual nano sim più micro sd, nel lato destro il bilanciere volume e il tasto accensione / spegnimento con sensore di impronta digitale annesso, nella parte superiore il sempre ben gradito jack audio da 3.5 mm, porta infrarossi, microfono e speaker, mentre nella parte inferiore un ulteriore microfono, la porta Usb Type C e il secondo speaker.

Frontalmente è presente il display da 6.43 pollici di diagonale, interrotto al centro dalla fotocamera selfie di piccole dimensioni.

A differenza di altri Poco, come detto in precedenza, questo nuovo M4 Pro 4G è un terminale che è bello da vedere, oltre che prestante, con il suo spessore ridotto, le forme e i materiali che, seppur non nobili, offrono una sensazione che va oltre il prezzo richiesto per il suo possesso.

DISPLAY POCO M4 PRO 4G : Voto 9.0

Uno dei punti di forza di Poco M4 Pro 4G è la qualità del pannello utilizzato, un ottimo 6.43 pollici tecnologia AMOLED risoluzione FHD+2400×1080, refresh rate 90 Hz e frequenza al tocco fino a 180 Hz, 409 ppi, 1.000 nits di luminosità, aspetto 20:9, il tutto protetto da Gorilla Glass 3.

Caratteristiche elevate per la fascia di mercato nella quale si colloca il dispositivo, ma non solo; colori ben bilanciati con gli immancabili neri molto profondi tipici dei display con tecnologia AMOLED, colori nitidi e ben bilanciati, ottimo contrasto e luminosità, perfetta visibilità in qualsiasi angolazione e esposizione alle fonti di luminosità sono presenti in questo pannello, che rende lo smartphone godibile al 100%.

Presente Always On, ampiamente personalizzabile sia nei temi che nei contenuti da visualizzare, cosi come numerose personalizzazioni come luminosità, frequenza di aggiornamento, dimensione caratteri e font.

Un display che ripetiamo essere ottimo e di fascia superiore a quella nella quale si colloca Poco M4 Pro 4G, caratteristica che lo rende davvero appetibile.

HARDWARE POCO M4 PRO 4G : Voto 8.0

Scheda tecnica Poco M4 Pro 4G

  • Dimensioni: 159.6×73.9×8.1 mm
  • Peso: 179.5 grammi
  • SoC: Mediatek Helio G96 4G 2.2 Ghz Mali-G57 MC2 (12 nm)
  • Memoria:
    • RAM: 6/8 GB LPDDR4X
    • ROM: 128/256 GB UFS 2.2 + micro sd
  • Reti: 4G Dual SIM (Dual Nano Sim)
  • Connettività:
    • NFC
    • Bluetooth 5.2
    • WiFi 6 a/b/g/n/ac
    • GPS + GLONASS
  • Display: 6,43″  AMOLED FHD+, 90 Hz
  • Fotocamere:
    • Primaria da 64 MP f/1,8 Eis  PDAF 
    • ultra grandangolare da 8 MP: f/2.2
    • macro 2 MP f/2.4
    • Anteriore: 16 MP: f/2.5
  • Batteria:
    • 5.000 mAh
    • Ricarica con cavo 33W

Il processore che spinge Poco M4 Pro 4G è un Helio G96 di MediaTek, che reputiamo essere uno dei migliori che possa essere proposto in questo segmento.

Sempre pronto e scattante, grazie anche alla buona dotazione di memoria Ram ( 6 o 8 Gb in base alla configurazione ) rende lo smartphone fluido in qualsiasi tipologia di utilizzo, anche nel multitasking o nelle sessioni gaming.

La memoria utente è espandibile tramite micro sd fino a 1 Tb, indipendentemente dall’utilizzo o meno della seconda nano sim, essendo lo smartphone un full dual sim ( due nano sim più la micro sd ).

La connettività è completa, al netto della mancanza del supporto 5G, e comprende WiFi, Bluetooth, GPS, NFC, la porta a infrarossi e il sempre gradito jack audio da 3.5 mm, che in uno smartphone di questo spessore risulta ancor di più una rarità.

Il sensore di prossimità, nota dolente dei precedenti Poco, in questo caso svolge egregiamente il suo dovere e durante il nostro test non ci ha creato nessun fastidio, cosi come quello di luminosità e quello di impronta digitale, di tipo classico e posto sulla destra dello smartphone, comodo da raggiungere oltre che preciso e fulmineo.

A livello multimediale troviamo un audio stereo, potente e di qualità, cosa assolutamente non scontata in un terminale da 250 Euro circa.

Poco M4 Pro 4G ci ha quindi soddisfatto ancora di più del suo fratello in versione 5G per quanto riguarda la dotazione hardware, che lo rende sempre pronto e piacevole da utilizzare, da preferire appunto se l’esigenza del 5G non è basilare per le nostre esigenze.

SOFTWARE POCO M4 PRO 4G : Voto 8.5

Poco M4 Pro 4G ha in dotazione MIUI 13 nella versione Global Stabile 13.0.3, bastata su Android 11 con patch di sicurezza aggiornate a 01/2022.

MIUI 13 quindi, anche se ancora Android 11. A livello stilistico ci sono solo delle piccole novità, mentre a livello funzionale la più importante è la  possibilità di espandere la Ram di ulteriori 2 Gb nel nostro caso ( abbiamo in test la versione 6/128 Gb ) e la barra laterale dove possiamo inserire le app che più utilizziamo.

Per il resto la solita e matura MIUI, con la possibilità immensa di personalizzazione attraverso gli innumerevoli temi messi a disposizione nello store dedicato, il second space, la modalità gaming, la tendina delle notifiche e degli shortcut in stile iOS.

La navigazione a gesture è precisa e funzionale, ma abbiamo anche la classica opzione dei tasti a schermo, cosa che però non viene quasi più utilizzata.

Nel complesso notiamo una sempre maggiore maturità di questa interfaccia, che risulta sempre più occidentale e adeguata ad un pubblico vasto rispetto a quanto accadeva in precedenza.

Veloce e meno complessa che in passato quindi, con una sempre maggiore pulizia e semplicità di utilizzo. Purtroppo Poco M4 Pro 4G non viene messo in commercio con la nuova versione Android 12, cosa che sarebbe stata molto gradita.

FOTOCAMERA POCO M4 PRO 4G : Voto 7.5

  • Fotocamere:
    • Primaria da 64 MP f/1,8 Eis  PDAF 
    • ultra grandangolare da 8 MP: f/2.2
    • macro 2 MP f/2.4
    • Anteriore: 16 MP: f/2.5

Poco monta un sensore da 64mp molto sensibile, l’autofocus è veloce e preciso, le foto sono nitide e ben definite sia con la cam principale che con la ultra grandangolare, molto bene anche le macro ed i ritratti, l’effetto bokeh è preciso, la qualità cala molto in notturna e si rileva parecchio rumore digitale, discreto il video, peccato sia solo in 1080p a 30fps.

AUTONOMIA E RICEZIONE POCO M4 PRO 4G : Voto 8.5

La batteria integrata non removibile presente su Poco M4 Pro 4G ha una capacità di 5.000 mAh, con supporto ricarica rapida fino a 33W.

Unità che ci permette tranquillamente di coprire un’intera giornata stress lavorativa senza affanno, che possono diventare anche due con un uso meno intenso del nostro.

Un risultato ottimo, e a maggior ragione considerando che Poco ha inserito una batteria di grande amperaggio in un terminale di spessore relativamente ridotto, e soprattutto con un peso che è inferiore ai 180 grammi.

Ottima anche la ricezione, sia voce che dati, che ha brillantemente superato il nostro classico test “ ufficio bunker “ con diversi gestori, virtuali e non.

RAPPORTO QUALITA’ PREZZO E CONSIDERAZIONI FINALI POCO M4 PRO 4G : Voto 8.5

Poco M4 Pro 4G è in vendita ad un prezzo suggerito al pubblico al netto di offerte e promozioni di :

  • Euro 229,90 nella versione 6/128 Gb
  • Euro 279,90 nella versione 8/256 Gb

Un esborso economico che ci sembra concorrenziale in merito a quanto offerto da Poco M4 Pro 4G.

Un terminale ben costruito, esteticamente curato, di dimensioni compatte, leggero e sottile, molto gradevole da maneggiare.

La potenza a disposizione è adeguata, così come la dotazione sia di memoria Ram che di memoria utente, che altresì risulta espandibile ulteriormente tramite micro sd, indipendentemente dall’utilizzo o meno della seconda sim card.

Il comparto cam presenta luci e ombre, con il sensore principale in grado di catturare scatti di buon livello in condizioni di luminosità ottimali, mentre soffre al calare di queste ultime. I video invece sono solo FHD 30 Fps.

Ottimo, invece, il comparto audio stereo, così come l’autonomia di esercizio, che non da nessuna preoccupazione.

Il verso plus di Poco M4 Pro 4G è senza discussione l’ottimo pannello AMOLED 90 Hz del quale è dotato, di livello superiore alla fascia di mercato nel quale è proposto.

Mentre la più grande mancanza, come intuite dal nome stesso, è costituita dalla connettività che si ferma al supporto 4G.

Poco M4 Pro 4G ci è piaciuto, per la sua immediatezza di utilizzo, ennesimo terminale concreto proposto dalla casa cinese, che dimostra sempre più cura in merito a design e qualità costruttiva.

Consigliato a tutti coloro che cercano un terminale da usare e godere quotidianamente, e che fanno della qualità del display fattore determinante per la scelta del dispositivo.

Lascia un commento