Pixel 6 recensione

Mamma Google fa sul serio

Numerosi rumors si sono rincorsi e sussurrati, e dopo tanto tempo finalmente Google ha svelato il nuovo e rivoluzionario Pixel 6, il primo completamente made in Google, il primo vero top di gamma targato Big G, il primo ad essere completamente progettato in sinergia tra hardware e software, il primo vero Google Phone.

GOOGLE PIXEL 6 : Voto 9.5

Pro Google Pixel 6

  • Fotocamera eccezionale
  • Ottimo display
  • Qualità costruttiva elevata
  • Design particolare e unico
  • Software e Material You
  • Automomia
  • Rapporto qualità prezzo imbattibile

Contro Pixel 6

  • Non ancora disponibile in italia
  • Funzionalità non completamente rilasciate
  • Lettore di impronte digitali lento

CONFEZIONE GOOGLE PIXEL 6 : Voto 8

Il box di vendita del nuovo Google Pixel 6 è in classico stile Big G, costituito da un cartonato bianco contente:

  • Smartphone
  • Auricolare stero di ottima qualità ( solo nella versione francese )
  • Cavo dati Usb / Usb Type-C
  • Adattatore Usb / Usb Type-C
  • Manualistica

Ricordiamo che gli auricolari sono presenti nella sola versione francese, quella in nostro possesso. Manca, come oramai brutta abitudine di tutti i produttori, il carica batterie.

COSTRUZIONE E ERGONOMIA : Voto 8.5

Google taglia nettamente con il recente passato ( Pixel 4a / Pixel 5 ) sia in termini di materiali utilizzati che per ciò che riguarda il design del terminale.

Pixel 6 infatti è costruito completamente in vetro ; il display è protetto da Gorilla Glass Victus, mentre la back cover è in Gorilla Glass 6. Il frame è in alluminio satinato.

Non è un terminale piccolo e maneggevole, poiché pesa 207 grammi e le sue misure sono 158.6 x 74.8 x 8.9 mm.

Pixel 6 è certificato IP68.

Nonostante la forma squadrata e le dimensioni non lillipuziane, Pixel 6 è un dispositivo che si maneggia molto bene, ottimo nell’utilizzo quotidiano, anche se leggermente scivoloso ( consigliamo quindi utilizzo di una cover ).

Il design di questo ultimo nato in casa Google è coraggioso, e rende il Pixel 6 riconoscibile dalla miriade di terminale tutti tremendamente simili sia in forme che in contenuti.

La nostra unità è di colore Noir Carbone; la back cover è di colore grigio chiaro nella parte superiore, ha il comparto cam posto in posizione orizzontale all’interno di una fascia in vetro nero lucido sporgente che ne divide la sezione, e prosegue in una colorazione grigio scuro per il resto della dimensione, spezzata soltanto dal logo Google stilizzato in basso al centro.

Unico e riconoscibile, può piacere o meno, ma non passa inosservato. Complimenti a Google, capace di osare qualcosa anche nello stile e di distinguersi dalla massa.

DISPLAY GOOGLE PIXEL 6 : Voto 9

Google Pixel 6 monta un pannello da 6.4” tecnologia AMOLED risoluzione FHD+ 1080×2400 HDR10+, refresh rate 90 Hz e ratio 20:9, mentre i ppi sono 411. Il tutto protetto da Gorilla Glass Victus.

Ottimo pannello, molto luminoso, colori nitidi e contrastati, godibile perfettamente anche sotto la luce diretta del sole e su diverse inclinazioni. La cam frontale, poco invasiva, è posta al centro dello stesso.

Seppur non il più luminoso da noi provato, ha numerose opzioni di personalizzazione.

Molto funzionale infine l’Always On display, anch’esso personalizzabile via software.

HARDWARE GOOGLE PIXEL 6 : Voto 9

Scheda tecnica Google Pixel 6

  • Dimensioni: 158.6 x 74.8 x 8.9 mm
  • Peso: 207 grammi
  • SoC: Google Tensor 5G 2.8 GHz(5 nm)
  • Memoria:
    • RAM: 8 GB LPDDR4X
    • ROM: 128 GB UFS 3.1
  • Reti: 5G Dual SIM (Nano Sim+Esim)
  • Connettività:
    • NFC
    • Bluetooth 5.2
    • WiFi a/b/g/n/ac
    • GPS + GLONASS
  • Display: 6,4″ AMOLED FHD+, 90 Hz
  • Fotocamere:
    • Primaria da 50 MP: f/1,9 Ois PDAF Laser AF
    • ultra grandangolare da 12 MP: f/2.2
    • Anteriore: 8 MP: f/2,0
  • Batteria:
    • 4.614 mAh
    • Ricarica con cavo a 30 Watt
    • Carica Wireless 21 Watt

Google Pixel 6, insieme al fratello maggiore 6 Pro, è il primo dispositivo Google spinto da una CPU completamente progettata e realizzata da Big G, con un processo a 5 nm.

Le prestazioni di questo nuovo processore sono in linea con i top di gamma proposti da Qualcomm, Samsung e Apple per esempio. Mai un’indecisione, mai una lag, tutto gira perfettamente senza intoppi.

Anche in termini di dissipazione di calore Google ha svolto bene il suo compito, poiché il terminale, anche sotto stress elevati, non tende a surriscaldare in modo eccessivo.

La scelta di costruire in piena autonomia un processore che possa lavorare in simbiosi con il software dedicato sembra quindi essere stata azzeccata.

Ma Pixel 6 non è dotato solo di un processore top. Anche il resto dei componenti utilizzati dalla casa madre sono il meglio che attualmente offre il mercato

Le memoria utente è una velocissima UFS 3.1 da 128 Gb non espandibile, la RAM è da 8 Gb DDR4X, è dotato di tutte le connessioni attualmente presenti nel mondo tecnologico, compresa la ultrawideband.

Ottimi gli speacker stereo, potenti e di qualità, cosi come il feedback aptico, cavallo di battaglia storico di Google.

Manca il jack audio da 3.5, ma abbiamo la porta Usb Type C 3.1

Il sensore di impronta digitale posto all’interno del display è preciso e puntuale, ma non veloce come in altri competitor ( Oppo e OnePlus su tutti ).

Google Pixel 6 è quindi senza compromessi un vero e proprio top di gamma.

SOFTWARE GOOGLE PIXEL 6 : Voto 9 ( 10 in prospettiva )

Google, ovviamente, ha dotato il suo nuovo gioiellino del software più moderno e evoluto disponibile in questo 2021.

Parliamo di Android 12, squisitamente stock, e rinnovato completamente anche nella veste grafica dal nuovo stile denominato Material You.

Google inoltre ha deciso di rendere esclusive alcune funzionalità del nuovo Os ai soli Pixel, cambiando drasticamente politica e seguendo quella intrapresa anni fa da Apple.

Abbiamo un sistema che finalmente risulta curato e armonioso anche dal punto di vista stilistico, oltre che incredibilmente fluido e rapido. Certo è che siamo ancora agli albori di Material You, quindi al momento nel quale stiamo scrivendo questa recensione le sole applicazioni Google sono adeguate alla nuova veste grafica, cosi come i Widget ( bellissimi ) non sono ancora completamente aggiornati, ma siamo fiduciosi che molti altri provvederanno in tempi brevi ad adeguare lo stile delle principali applicazioni a Material You.

Molte funzionalità viste in questo Android 12 non sono ancora giunte nel Bel Paese, come per esempio tutte quelle inerenti i filtri alle chiamate, o la traduzione simultanea, ma Google promette di ampliare anche al di fuori dei confini degli Stati Uniti tutto ciò che abbiamo ampiamente visto nelle varie presentazioni internazionali.

La sensazione è quindi che siamo ad un punto di partenza, ottimo, e che a breve potremmo godere delle funzionalità enormi che Android 12 made in Google, e solo su Pixel 6 / 6 Pro, ci potrà regalare.

Finalmente un software completamente ottimizzato su un hardware dedicato, come qualcuno ( Apple… ) fa da anni, potrà rendere anche Android un sistema stabile e sicuro come iOS.

Parliamo infine degli aggiornamenti software previsti per Pixel 6, che sono di 3 anni per i major, mentre di 5 per la sicurezza. Anche in questo caso Google dimostra di aver cambiato rotta, garantendo il meglio della propria ricerca per un lungo periodo di tempo.

FOTOCAMERA GOOGLE PIXEL 6 : Voto 9

Il comparto fotocamera è composto da 2 sensori, il principale da da 50 MP: f/1,9 Ois PDAF Laser AF e l’ultra grandangolare da 12 MP: f/2.2, la ripresa video è in 4K a 60fps, la selfie cam è da 8 MP: f/2,0.

La resa fotografica è come sempre di livello, a dimostrazione che non servono 1000 sensori per ottenere degli ottimi scatti, la gestione dell’esposizione è perfetta, in modalità notturna il tempo di apertura è corretto e ci consente di scattare foto equilibrate, luminose e ben definite, i video in 4k sono molto fluidi e ben definiti.

PXL-20211107-104032774
PXL-20211107-104035662
PXL-20211107-104038674
PXL-20211107-104256814
PXL-20211107-104320876
PXL-20211107-104336308
PXL-20211107-104338736
PXL-20211107-105247075
PXL-20211107-105309294
PXL-20211107-161054649
PXL-20211107-161057310
PXL-20211107-161102316
PXL-20211107-161104805
PXL-20211107-161321443
PXL-20211107-161325772
PXL-20211107-161329336
PXL-20211107-164407844-NIGHT
PXL-20211107-164419488-NIGHT
PXL-20211107-164430810-NIGHT

AUTONOMIA E RICEZIONE GOOGLE PIXEL 6 : Voto 9

Google Pixel 6 monta una batteria integrata da ben 4.614 mAh, dotata di sistema di ricarica rapido da 30W e wireless da 21W.

Il terminale può essere utilizzato al 100% delle proprie potenzialità per oltre una piena giornata stress, senza minimamente preoccuparsi di verificare il livello di percentuale di autonomia residua.

Un risultato superlativo, considerando anche la giovane età dello smartphone ed i sicuri affinamenti software futuri che ne ottimizzeranno ancora di più questa caratteristica.

Anche in termini di ricezione, sia voce che dati, Pixel 6 si comporta come un vero top di gamma, superando brillantemente la nostra prova “bunker” con diversi gestori telefonici, sia fisici che virtuali.

CONSIDERAZIONI FINALI E RAPPORTO QUALITA’ PREZZO PIXEL 6 : Voto 9.5

Ci ripetiamo, Google fa sul serio.

Dopo anni di compromessi hardware che hanno caratterizzato le precedenti generazioni di Google phone, questa serie di Pixel 6 ha finalmente tutto quello che un utente evoluto desidera, il top.

Design particolare e coraggioso, diverso da tutti gli altri competitor, qualità costruttiva ineccepibile, materiali di primo livello, il meglio delle fotocamere, il meglio dell’hardware e delle connessioni, una batteria estremamente performante, unita a un processore studiato esclusivamente per Android 12 Material You sono la sintesi della nuova filosofia Google.

E cosa ancora più incredibile e che tutto ciò viene messo a disposizione dei clienti per un prezzo a listino di Euro 649.00, mediamente 200 in meno di tutti i suoi competitor principali, quali in ambito Android Samsung, Oppo o OnePlus.

Google ha fatto centro, e speriamo che quando i nuovi Pixel 6 saranno commercializzati anche in Italia ( la previsione è inizio 2022 ) i prezzi saranno allineati con gli altri mercati europei dove è già disponibile, come Germania, Francia e UK.

Le nostre aspettative, come quelle di moltissimi appassionati di tecnologia, erano elevatissime, e cosa molto rara non sono state disattese.

Google Pixel 6 è un terminale completo capace di dare parecchie soddisfazioni. Certo è che per godere completamente di tutto ciò che potrà offrire bisognerà attendere qualche mese, qualche aggiornamento ed implementazione che man mano arriverà anche al di fuori degli USA.

Ma già adesso abbiamo in mano il meglio che possiamo desiderare ad un prezzo che mette in seria difficoltà tutti gli altri produttori.

Google ha fatto sul serio, ed ha fatto centro.

Lascia un commento