Recensione Huawei P30 Pro New Edition

Huawei P30 Pro e’ stato senza ombra di dubbi uno degli smartphone di fascia alta più apprezzato del 2019, grazie alla sua ottima fotocamera, al design ricercato e ad un’autonomia di esercizio del tutto invidiabile.

In questo 2020, dopo la oramai famosa situazione del ban statunitense nei confronti del colosso cinese, Huawei ripropone una versione leggermente rivisitata del suo ex top di gamma, ovvero P30 Pro New Edition, rivolta a tutti gli utenti affezionati alla casa cinese, ma che non vogliono rinunciare alla completezza dei servizi Google.

CONFEZIONE

La classica scatola, bianca Huawei contiene  ovviamente lo smartphone, il caricabatterie da viaggio con supporto Super Charge, il cavo USB Type C, gli auricolari  con ingresso Type C.

Manca la cover protettiva, mentre preinstallata troviamo una pellicola protettiva per i soli graffi di buona qualità .

COSTRUZIONE ED ERGONOMIA

Esteticamente Huawei P30 Pro New Edition non si discosta dal sul predecessore, se non per la colorazione e per la finitura della back cover, che ora e’ di vetro satinato, a differenza del  vetro lucido utilizzato per la versione 2019.

Lo smartphone risulta estremamente maneggevole, questo anche grazie al suo display leggermente curvo che ne agevola  la presa.

Il peso di 192 grammi e  le dimensioni sono di mm 158×73.4×8.41.

La nuova versione del Huawei P30 Pro quindi con il suo back cover satinato offre una sensazione premium rispetto al predecessore, oltre che avere un trattamento oleofobico nettamente migliore.

HARDWARE E DISPLAY

Le caratteristiche tecniche del P30 Pro New Edition sono le medesime del suo predecessore, al netto del taglio di memoria disponibile, che ora e’ di 256 Gb.

Il processore utilizzato rimane l’affidabile Kirin 980, capace di garantire velocità unita a una parsimoniosa ottimizzazione del consumo energetico.

Medesimo altresì e’ il display OLED da 6.47 pollici, brillante e nitido, dotato di un piccolo foro centrale che racchiude la cam frontale.

SOFTWARE

Huawei P30 Pro New Edition verrà ricordato come l’ultimo dispositivo della casa cinese dotato dei servizi Google.

Abbiamo infatti Android 10 personalizzato da Huawei con EMUI 10.1 e SERVIZI GOOGLE.

Nessuna differenza con il modello 2019, solito utilizzo equilibrato e versatile.

FOTOCAMERE

Anche il comparto fotocamere e’ identico al modello 2019, ovvero dotato di una tripla cam posteriore 40 Mp + 20 Mp + 8 Mp stabilizzata con Ois, zoom ottico 5x, interpolato 10x e digitale 50x, grandangolo e modalità notturna . La cam frontale e’ da 32 Mp.

Nulla da aggiungere rispetto alle considerazioni già fatte per il P30 Pro, cam ottima, scatti davvero nitidi e risoluti in tutte le condizioni di luminosità, potendo contare su un software collaudato e vincente sin da subito. P30 Pro New Edition non ha nulla da invidiare ai flagship del 2020, perde solo dal punto di vista dei video, che non raggiungo la  risoluzione dei competitor più attuali.

AUTONOMIA E RICEZIONE

P30 Pro New Edition e’ lo smarphone top di gamma con autonomia migliore, che ne attribuisce un valore aggiunto. 

Nonostante la batteria sia da soli 4.200 mAh, il software ottimizzato e collaudato in simbiosi con il processore Kirin 980 garantisce un utilizzo completo e senza limitazioni.

Anche la ricezione e’ da riferimento, sia audio che rete dati.

Promosso a pieni voti.

CONCLUSIONI FINALI

P30 Pro New Edition e’ l’ ultimo smartphone Huawei Google on board, maturo e collaudato, ora dotato di maggiore memoria utente e di una colorazione che lo rende ancora più elegante e raffinato.

P30 PRO NEL 2019 e’ stato lo smartphone che più ho apprezzato, fedele compagno di tutti i miei viaggi lavorativi e non, poiché ne ho apprezzato la versatilità, l’affidabilità e la capacita’ di catturare scatti bellissimi in ogni tipo di condizione.

P30 Pro New edition ne ricalca tutte le qualità, rimanendo un prodotto attuale ed esteticamente molto ricercato.

Viene proposto al prezzo di Euro 849, e viene offerto in bundle con Huawei Freedubs 3 del valore di 179 euro e di Huawei Super Charge wireless del valore di 59 Euro , che rende il tutto più appetibile.

Ci sentiamo di consigliarlo a tutti coloro che vogliono avere l’esperienza d’uso Huawei, un software collaudato e maturo, il massimo della tecnologia attuale ( escluso il 5G ) senza rinunciare al supporto Google.

Per i pionieri e gli affezionati in tutto e per tutto Huawei, invece, possiamo consigliare gli ottimi P40, che al netto di tutto ciò che conosciamo fin troppo bene, possono essere un ottima alternativa e introdurre definitivamente al cambio epocale da Google Services a Huawei Mobile Services


Lascia un commento