Nel precedente articolo di qualche giorno fa, comunicai la lieta notizia, che HP ha deciso di mantenere la sua divisione PC, dopo che ad agosto aveva invece dichiarato di voler cedere a terzi questo ramo aziendale e la conseguenza di questa decisione portò al  finimondo. Si iniziò con il  licenziamento di oltre 500 dipendenti di quelli che appartenevano al settore Palm appena acquisita da HP e che ha portato apparentemente ad dimezzamento del valore delle azioni in borsa, rischiando un tracollo finanziario. Di conseguenza, WebOS fu dichiarato “morto” …

Il nuovo CEO subentrato a settembre, evidentemente sta iniziando a lavorare nella direzione che in cuor mio speravo, anche se tante cose non sarebbero dovute succedere, ma tant’è che professionalmente sono molto legato a questa azienda e mi è dispiaciuto molto vedere un tale scempio.

Sulla pagina HP, WebOS Developer Center,  dedicata agli sviluppatori della piattaforma Palm, è stato pubblicato un annuncio che lascia ben sperare per il futuro, o meglio, per cercare di ridare un futuro, a questo ottimo sistema operativo.

L’annuncio dice che HP, ha iniziato un programma per incentivare gli sviluppatori in U.S.A, Canada e Europa a sviluppare per la piattaforma WebOS, dando la possibilità di acquistare un TouchPad al prezzo stracciato di 150$ in USA e CANADA, 150 € in Europa, e 130 £ in UK per un tempo limitato e fino ad esaurimento scorte.

Non è dato sapere quanti siano i Touchpad disponibili per questa offerta, ma visto che HP da la possibilità di acquistarne fino a 2 per ogni sviluppatore che si registra, e invia il coupon, evidentemente non sono pochi esemplari e HP spera di rivegliare l’interesse per i suoi prodotti proprio tra la (folta) comunità di sviluppatori, che in questa maniera potrà anche in qualche modo “censire”.

E’ ovvio che se questo programma avrà successo, HP potrà pensare anche ad un rilancio in grande stile per gli ottimi smartphone e tablet WebOS,  i quali potrebbero iniziare a tentare di contrastare lo strapotere di Google, Apple e Microsoft  (anche se la strada è lunga e tortuosa), e sarei ben felice se ciò avvenisse.

Se anche tra voi, cari lettori, vi fossero appassionati sviluppatori su piattaforma WebOS e volete contribuire alla rinascita di questo sistema operativo dalle molte potenzialità, allora non esitate a clikkare sul link della fonte in fondo all’articolo 😉

Forza WebOS … puoi farcela !

Stay tuned 😉

FONTE

Load More Related Articles
Load More By Michele aka PhenoMik
Load More In Palm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Asus annuncia Zenfone 2 e Zenfone Zoom al CES 2015

Dopo il grande successo dello Zenfone, condiviso dal CEO di Asus Jonney Shih, il quale aff…