www.waze.com, 28 marzo 2012 -­ Waze, la comunità social leader nel traffico e nella navigazione, ha annunciato di aver superato il milione di utenti in Italia. Grazie alla forte collaborazione della community – dalle mappe create dai guidatori, ai report sul traffico cittadino, ai punti di interesse curati dalla comunità -­ l’utente vive un’esperienza di navigazione completamente sociale in cui ogni automobilista si sente protagonista, semplicemente guidando con l’applicazione aperta.

Waze incoraggia l’utilizzo della propria applicazione seguendo il principio ‘pay it forward’, ossia ‘ricambia il favore facendone uno a tua volta, non necessariamente alla stessa persona’, ed ad aiutare gli altri utenti a fare attenzione alle condizioni stradali.

L’applicazione permette infatti agli utenti di segnalare i pericoli in tempo reale: traffico e incidenti, condizioni climatiche pericolose tra cui ghiaccio, neve e allagamenti. Non solo, la collaborazione tra gli utenti della community si riflette anche in un
sostanziale risparmio di tempo e carburante: nel 2011 gli utenti Waze hanno risparmiato circa 4 milioni di ore nel tempo di guida e quasi 23 milioni di litri di benzina.

In Italia la community di Waze è in continua crescita e rappresenta oggi la seconda al mondo in termini numerici, dopo gli Stati Uniti. Gli italiani sono anche tra gli utilizzatori più attivi dell’applicazione, non solo durante la guida ma nell’editing delle mappe. E’ proprio un italiano (nickname Asterix06), infatti, il top map editor (l’utente che effettua correzioni e aggiustamenti alle mappe create dalla community) a livello mondiale.

Dal 2010, anno in cui è stata lanciata l’app in Italia, sono stati percorsi 168 milioni di Km e si registrano 100.000 report stradali ogni mese. Secondo lo studio pubblicato a novembre 2011 dall’ACI e dall’Istat relativamente agli incidenti stradali del 2010, il totale degli incidenti avvenuti in Italia ammonta a 211.404, di cui 8.377 avvenuti a causa di urti contro ostacoli accidentali e 7.046 per urto contro altro veicolo in momentanea fermata o arresto. L’auspicio di Waze è che – grazie alla collaborazione di una community sempre più fitta – queste statistiche possano diminuire.

Load More Related Articles
Load More By Loris alias batista70
Load More In Navigatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Pocophone F1 recensione e considerazioni

Dopo averlo visto all’opera nel test fotografico, eccoci alla recensione completa de…