Le app per dispositivi mobile, ovvero i piccoli programmi che possono essere installati su smartphone e tablet con qualche semplice “tap” sugli schermi touch di questi strumenti, hanno rivoluzionato molte delle abitudini dei consumatori e dato vita ad un intero settore economico e produttivo, che ancora oggi continua a crescere a ritmo vertiginoso.

Il settore relativo allo sviluppo di applicazioni mobile è oggi uno dei maggiormente vitali nel mondo del software development e questo successo non sembra destinato ad arrestarsi. I dati recentemente pubblicati da App Annie, una società di analisi con sede in California, indicano che i profitti di questo mercato passeranno dagli attuali 41,1 miliardi di dollari a ben 101 miliardi entro il 2020, coinvolgendo sia mercati già maturi, come quelli statunitensi ed europei, sia quelli delle economie emergenti.

Se fino a qualche anno fa a trainare il settore erano soprattutto applicazioni legate all’intrattenimento, come giochi e software per la modifica e il fotoritocco delle immagini, oggi le app mobile sono sempre più spesso validi strumenti di lavoro oppure canali attraverso i quali fruire di servizi utili, come la possibilità di verifica il proprio conto in banca, effettuare pagamenti, prenotare biglietti per viaggi o spettacoli, ottenere indicazioni stradali, concludere acquisti online ed essere costantemente aggiornati su qualunque argomento di proprio interesse.

Il boom di questo settore ha prodotto molte conseguenze: da un repentino cambiamento dei paradigmi di comunicazione, oggi sempre più orientati sui programmi di messaggistica, alle numerose possibilità per aziende di qualsiasi tipologia e dimensione di proporre le proprie offerte al pubblico, semplificando la vendita online o la semplice distribuzione di informazioni.

Gli effetti sull’economia nazionale ed europea

Mentre interi settori produttivi venivano messi in ginocchio dalle gravi difficoltà create dalla crisi finanziaria degli ultimi anni, il mercato dello sviluppo app cominciava a macinare numeri da record. Solo in Italia, l’ideazione e la creazione di applicazioni pensate per i dispositivi mobile impegna ben 97mila lavoratori, stando alle stime pubblicate in uno studio indipendente dello Progressive Policy Institute.

Indagini interne commissionate dalla Apple, azienda precorritrice nell’intuire le potenzialità del mondo mobile e dell app, indicano invece che in Europa il numero degli occupati in questo settore sarebbe addirittura pari a 1,2 milioni di persone, un dato che dimostra quanto l’innovazione e le possibilità offerte dalle nuove tecnologie non debbano essere viste come una minaccia per le attività e i lavori tradizionali, ma anzi come occasioni per la nascita di nuove figure professionali.

Come sfruttare le possibilità offerte delle app

Le app mobile non sono solo uno strumento utile e vantaggioso tramite il quale ottimizzare il lavoro, mantenersi costantemente in contatto con familiari, amici, colleghi e clienti, fruire di servizi o semplicemente trascorrere il tempo libero, ma anche un’importante strumento grazie al quale favorire il proprio business.

Per un’azienda che vende prodotti e servizi, un’app dedicata rappresenta un ulteriore canale attraverso il quale promuovere la propria offerta, creare un filo diretto con il pubblico e offrire funzioni e contenuti esclusivi con i quali accattivarsi la simpatia del pubblico.

Le attività commerciali che prevedono anche, o esclusivamente, la vendita online traggono grandi vantaggi dalla possibilità di proporre agli utenti una app da installare direttamente sullo smartphone o sul tablet, grazie alla quale scorrere i cataloghi, studiare le caratteristiche degli articoli, riempire il proprio carrello e concludere l’acquisto in modo semplice e sicuro.

In generale, le app sono in grado di rappresentare una fonte di guadagno diretto, nel caso di attività legate al commercio online o ad altri servizi a pagamento (diffusione di informazioni, giochi a premi, streaming audio e video, ecc), ma anche indiretto, quando sfruttate come canale per il branding aziendale e per fornire servizi utili al proprio pubblico.

Lo sviluppo di un’applicazione dedicata è un’attività complessa, che richiede un’attenta analisi delle esigenze della realtà commerciale, del progetto web o dell’iniziativa considerate, come pure degli obiettivi che si intende conseguire e delle possibilità da offrire all’utenza.

Per lanciarsi in un progetto di questa tipologia e assicurarsi che l’investimento necessario produca i risultati attesi, è indispensabile rivolgersi ad un’agenzia specializzata nello sviluppo app di comprovata qualità.

In effetti, il processo di creazione di un’applicazione per smartphone e tablet si articola in molti passaggi: dalla definizione delle funzioni e dello stile dell’interfaccia grafica, alla scrittura del codice, fino ad arrivare alla richiesta di inserimento negli store più importanti (l’App Store di Apple, il Play Store di Google e il Windows Phone Store di Microsoft).

Un’applicazione mobile di qualità si distingue per la sua capacità di offrire molteplici funzioni, mantenendo una struttura leggera ed essenziale, che consenta al software di girare anche su dispositive dalle capacità limitate. Anche gli accorgimenti grafici e stilistici sono molto importanti, perché gli utenti devono poter individuare in maniera rapida le funzioni o le informazioni di cui sono in cerca, senza troppi passaggi e riducendo i tempi di caricamento e di attesa.

Le app mobile continueranno a monopolizzare il lavoro degli sviluppatori di tutto il mondo ancora per molti anni e, con ogni probabilità, la loro evoluzione porterà a nuove brillanti opportunità tanto per il settore del marketing e della vendita che per i consumatori.

Load More Related Articles
Load More By Loris alias batista70
Load More In Application Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

LG G7 test fotocamera

Da qualche giorno stiamo testando il nuovo LG G7, smartphone dotato di fotocamera intellig…