I ricercatori di ESET, la nota multinazionale attiva nel campo della cybersecurity con oltre 100 milioni di utenti a livello globale, hanno individuato su Google Play ben 29 trojan mascherati da app a tema oroscopo, oltre che da gestori di batterie e cleaner di dispositivi. Queste app, che hanno operato in modo indisturbato da agosto a ottobre 2018, sono state installate da quasi 30.000 utenti, prima di essere rimosse dallo store.

A differenza delle app maligne sempre più diffuse che cercano di imitare istituzioni finanziarie legittime proponendo visualizzazioni di schermate di login fasulle, queste app appartengono alla categoria dei sofisticati malware per mobile banking con funzionalità molto complesse e sono in grado di indirizzare dinamicamente le app trovate sul dispositivo della vittima con moduli di phishing personalizzati. Oltre a ciò, possono impersonare in modo dinamico qualsiasi app installata su un dispositivo compromesso, intercettando i registri delle chiamate, reindirizzando i messaggi di testo e scaricando altre app sul dispositivo compromesso. Queste app dannose sono state caricate con nomi e modalità di sviluppatori per lo più diversi, ma le somiglianze di codice e un server C & C condiviso suggeriscono che siano opera di un singolo utente o di un gruppo. Ecco qualche dettaglio in più sul loro funzionamento.

Una volta avviate, le app mostrano un errore in cui affermano di essere state rimosse a causa dell’incompatibilità con il dispositivo, nascondendosi poi dalla vista della vittima o fornendo l’attività promessa, ad esempio la visualizzazione di oroscopi.

La funzionalità dannosa principale è nascosta in una payload crittografata (Una payload è una routine presente in un virus informatico che ne estende le funzioni oltre l’infezione del sistema. In breve, sono le azioni che il virus esegue dopo aver infettato il sistema – Fonte: Wikipedia) che si trova nelle risorse di ciascuna app, che attiva una procedura a cascata che porta al download di una ulteriore payload che contiene il malware bancario. Come già accennato, la funzionalità della payload finale è quella di impersonare le app bancarie installate sul dispositivo della vittima, intercettare e inviare messaggi SMS, scaricare e installare applicazioni aggiuntive a scelta del cyber criminale. La caratteristica più significativa è che il malware può impersonare in modo dinamico qualsiasi app installata su un dispositivo compromesso. Ciò è possibile duplicando il codice HTML delle app installate sul dispositivo e utilizzando quel codice per sovrapporre app legittime con moduli fasulli, dando alla vittima poche possibilità di notare che qualcosa non va.

Fortunatamente, questi particolari trojan bancari non impiegano trucchi avanzati per assicurare la loro persistenza sui dispositivi interessati. Pertanto, se un utente sospetta di aver installato una di queste app, può semplicemente disinstallarle in Impostazioni> (Generale)> Gestione applicazioni / App.

Gli esperti di ESET consigliano inoltre di verificare le transazioni sospette sul proprio conto bancario e di prendere in considerazione la modifica della password di accesso / codice PIN dell’Internet banking.

Per evitare di cadere vittima del malware bancario, gli eserti di ESET consigliano di:

  • Scaricare solo app da Google Play; ciò non garantisce che l’app non sia dannosa, ma app come queste sono molto più comuni negli app store di terze parti, dove vengono raramente rimosse una volta scoperte, a differenza di Google Play.
  • Assicurarsi di controllare il numero di download, le valutazioni delle app e il contenuto delle recensioni prima di scaricare app da Google Play
  • Prestare attenzione a quali autorizzazioni vengono concesse alle app installate
  • Mantenere il dispositivo Android aggiornato e utilizzare una soluzione di sicurezza mobile affidabile; I prodotti ESET rilevano e bloccano questa minaccia come Android / TrojanDropper.Agent.CIQ.

Per ulteriori informazioni sull’argomento è possibile visitare il blog ufficiale di ESET Italia.

Load More Related Articles
Load More By Fabrizio Paoletti
Load More In Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Consigli per gli acquisti SMART da Avidsen

E’ già tempo di guardare al prossimo periodo natalizio, con una certa attenzione, se…