La conduzione ossea è la tecnologia alla base dell’anello citato nel titolo, il limite di tali dispositivi è la qualità audio, siamo solo agli inizi, ma già molte aziende stanno facendo importanti investimenti sullo sviluppo di tale tecnologia che, di fatto, garantisce grandi vantaggi e amplia il range di utilizzo e fruibilità di contenuti.

Orii è un progetto Kickstarter che, in collaborazione con Engadget, sta sviluppando questo particolare anello, grazie alla breva distanza dito-orecchio trasmette le vibrazioni all’apparato osseo del cranio e permette l’ascolto come se si trattasse della capsula auricolare del telefono.

Attualmente non si può certo dire che, dalle immagini, “l’anello” di Orii sia esteticamente accattivante, ha le dimensioni di un auricolare bluetooth e la batteria che al momento garantisce una sola ora di autonomia in conversazione, ma ben 45 ore in standby.

C’è però molto da dire sulle specifiche, il dispositivo è compatibile sia con iOS che Android, ha un assistente personale dedicato per poterlo comandare in libertà, si possono personalizzare le notifiche ed ah dei piccoli LED personalizzabili.

Il prezzo in pre-ordine sulla piattaforma Kickstarter al momento è di 119$ e Orii dovrebbe iniziare le spedizioni nel mese di Febbraio 2018.

Al momento ancora nulla di definitivo, ma i tecnici stanno lavorando alacremente per rilasciare il prodotto il prima possibile. Orii è un società nuova ed è la prima volta che si affaccia sul panorama mondiale, le idee  e le basi ci sono tutte per far bene.

Staremo a vedere gli sviluppi del caso perché il prodotto sembra davvero interessante.

Load More Related Articles
Load More By Andrea Galassi
Load More In Accessori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

DJi lancia in esclusiva per Apple il Mavic Pro Limited Edition

DJI ha lanciato un’edizione limitata del Mavic Pro Alpine White, versione bianca con…