Come sicuramente saprete, nel mese di febbraio, Apple aveva citato Samsung in tribunale, per presunte infrazioni di 8 brevetti, da parte di alcuni suoi terminali tra smartphone e tablet.

Tra i prodotti Samsung incriminati, Apple aggiunse anche il Galaxy Nexus, da poco uscito sul mercato, che lo vedeva imputato soprattutto per il brevetto sulla “ricerca universale” di Google, inserita in Android Jelly Bean, la quale, sempre secondo Apple, avrebbe infranto un concetto molto simile, già implementato in Siri e ovviamente brevettato.

In prima battuta, nel mese di giugno,  il tribunale diede seguito ad Apple, imponendo, tramite una ingiunzione preliminare, il ban dal mercato statunitense del Galaxy Nexus e quindi la rimozione forzata anche dal Play Store, strumento con cui Google aveva iniziato a distribuire il suo terminale, ad un ottimo prezzo.

Naturalmente Samsung ha presentato appello verso questa ingiunzione ed oggi, la corte di appello del tribunale federale, appunto, ha di fatto annullato e rovesciato la decisione presa in primo istanza, in quanto Apple non avrebbe presentato prove sufficientemente valide a sostegno delle sue accuse.

Di seguito la dichiarazione ufficiale di Samsung a seguito di questa decisione, tradotta dall’inglese:

“Accogliamo con favore questa inversione di sentenza del tribunale federale, ritenendo che la Corte Distrettuale ha abusato del suo potere discrezionale in ordine ad una ingiunzione preliminare contro il Galaxy Nexus. La decisione di oggi conferma che il ruolo dei brevetti è quello di proteggere l’innovazione e non di soffocare irragionevolmente la concorrenza limitando la scelta dei consumatori. Continueremo sempre ad adottare tutte le misure adeguate per garantire la disponibilità dei nostri prodotti innovativi. “

E’ sicuramente una buona notizia per Samsung e Google, ma 4 mesi di ban, corrispondono certamente a considerevoli mancati guadagni, anche se probabilmente i 96 milioni di dollari versati a giugno da Apple come cauzione per far rendere attiva l’ingiunzione, a questo punto torneranno a favore della stessa Samsung a copertura dei danni subiti da questa vicenda.

To be continued ? Speriamo di no …

Grazie a Maurymxm per la segnalazione 😉

FONTE

Load More Related Articles
Load More By Michele aka PhenoMik
Load More In Nexus Series

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Asus annuncia Zenfone 2 e Zenfone Zoom al CES 2015

Dopo il grande successo dello Zenfone, condiviso dal CEO di Asus Jonney Shih, il quale aff…