Che il brand Cinese sia ormai un marchio consolidato e di prim’ordine non è una scoperta dell’ultima ora, e le vendite di questo 2017 ne testimoniano la incessante crescita e affermazione nel competitivo mercato degli smartphone.

Il messaggio di fine anno il CEO di Huawei Hu Houken, ha mostrato gli obbiettivi raggiunti nel corso di quest’anno, che ha visto il colosso cinese segnare nuovi record personali nelle vendite.

È cresciuto il fatturato, che ha toccato i 600 miliardi di yuan, circa 77 miliardi di euro, con un incremento del 15% rispetto al risultato dello scorso anno.

L’aumento delle vendite di smartphone ha fatto da traino anche per le vendite on-line facendo crescere anche il numero di smartphone spediti nel corso del 2017, che passa dai 139 milioni del 2016 ai 153 milioni del 2017. Si tratta dunque di un passo in avanti verso l’obbiettivo primario del brand, ossia diventare il  primo produttore mondiale di smartphone , obbiettivo che secondo i piani di Huawei sarà raggiunto nel 2021.

Dopo un avvio poco redditizio, a causa degli elevati investimenti nel settore marketing e dei ridotti margini operativi, Huawei ha corretto il tiro e dovrebbe riuscire a realizzare un buon profitto per il 2017. Nel 2018 il produttore dovrà rafforzare la sua presenza nei mercati occidentali, in particolare in quello nord americano, per contrastare la crescita di rivali come OPPO e Vivo.

Già  in occasione del CES 2018 che si terrà a Las Vegas, dovrebbero arrivare i primi annunci, con la commercializzazione della serie Huawei Mate 10 negli USA attraverso una partnership con i  AT&T e Verizon.

Load More Related Articles
Load More By Andrea Galassi
Load More In Huawei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

LG presenta il primo prototipo di TV srotolabile

Esce dalla sua “scatola magica” e si erge perfettamente diritto e planare, senza alcuna di…