Habemus BlackBerry! Un ritorno alle origini tenendo un occhio al presente, una tastiera fisica come non si vedeva dai tempi di Mosè ma supertecnologica ed un form factor originale ed unico ma pensato per il Business con la B maiuscola. Tutto questo e molto altro è BlackBerry Passport, il nuovo top gamma della casa canadese.

BlackBerry stava provando ad imitare la concorrenza proponendo “smartphone classici” fulltouch con un proprio sistema operativo proprietario snaturando la sua essenza e tutto ciò per il quale era famosa ed apprezzata: il clic-clac premendo i tasti fisici delle sue keyboard. Si, le qwerty a schermo sono belle, ormai con schermi grandi e i correttori è anche quasi impossibile sbagliare ma toccare e scrivere con una tastiera fisica resta e sarà per sempre tutta un altra cosa (da androidiano mi manca il mio vecchissimo HTC Desire Z).
Ma la tastiera stavolta è non solo un must per gli appassionati ma è anche una chicca tecnologica per i palati fini. Sfiorandola in qualsiasi direzione è possibile scorrere nel testo e nei menù o avere gesture avanzate, una comodità ulteriore non da poco.

Ma oltre alla tastiera siamo pur sempre nel 2014 e la scheda tecnica, almeno sulla carta e per il marketing, deve essere completa ed al passo con i tempi. Ed allora ecco :
Processore Qualcomm Snapdragon 801 quad core da 2,2 ghz con Adreno 330
3GB RAM
32GB di memoria interna espandibile
Un display 1:1 da 4,5″ con risoluzione 1440x1440pixel da ben 453ppi
Batteria sa 3450mAh
BlackBerry OS 10.3
LTE, NFC, Wi-Fi Dual Band, bluetooth

Il form factor è ciò che lo caratterizza di più, un passaporto nel vero senso della parola, avendo dimensioni pressoché identiche al documento cartaceo ( 90.3 x 128 x 9.3 mm ) ma sfortunatamente non il suo peso avendo ben 196 grammi in dote.
Lo schermo 1:1 ad altissima risoluzione è lo strumento perfetto per il Business: visualizzare documenti, email e quant’altro è tutta un altra cosa rispetto ai normali 16:9 e rispondere od editare non comporterà un ulteriore perdita di spazio a schermo grazie alla tastiera. Ottimo.

La fotocamera? Si anche quella deve stare al passo con i tempi, ben 13 megapixel, anche se è una voce della scheda tecnica che non ha mai interessato i Blackberrysti (un po come pensare allo specchietto di cortesia illuminato per truccarsi su un Pick up da lavoro).

Il s.o. è il nuovo BlackBerry OS 10.3, tutta la sicurezza e le feature degli os canadesi ma compatibile con tutte le app dell’ Amazon apps shop di Android. Non è tutto ma è già qualcosa, perché va bene il Business, ma anche gli amministratori delegati ogni tanto vogliono giocare ad Angry Birds sui loro telefoni…
Non manca un assistente vocale avanzato, BlackBerry Assistant, orientato anche questo al business.

Un’ altra novità importante è BlackBerry Blend, un sistema di accesso da remoto al proprio Passport da PC, Mac, dispositivi iOS, Android e “macchine del caffè”…! Il programma permette di visualizzare da remoto tutti i contenuti del proprio BlackBerry ed utilizzare BBM, sms, calendario e tutti i file multimediali salvati sul terminale o addirittura accedere alla Intranet della propria azienda.

Un prodotto che dovrebbe arrivare sul mercato italiano a Ottobre a circa 600€ (prezzo estero), con una dotazione completissima che passa anche da una custodia e adattatori di corrente compresi nella confezione, per essere subito pronti a partire e viaggiare per il mondo.

Brava BlackBerry, seguire la moda spesso non porta da nessuna parte, essere unici (si spera per in conti in rosso dell’azienda) si!
E voi lettori cosa ne pensate?

Load More Related Articles
Load More By Domenico alias V_Veneto
Load More In Amazon App Shop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

“Faremo meno modelli nel 2015”! Presentato il Galaxy J1, primo device della “J Series”…

Quando a novembre dello scorso anno Robert Yi, capo degli investor relator, ha detto che&#…