axélero – il partner tecnologico che rende accessibile a tutte le aziende la digital transformation accelerando il business alla massima velocità – presenta oggi l’innovativo strumento di comparazione di AI.

A meno di un anno dal lancio di axel.ai, la piattaforma proprietaria di intelligenza artificiale di ispirazione quantistica in grado di apprendere concetti e di migliorare le proprie performance attraverso l’utilizzo, axélero presenta un esclusivo tool di comparazione con cui misurarne in modo semplice e intuitivo le differenze di approccio tecnologico e di performance.

Con il nuovo comparatore axélero intende dimostrare i vantaggi del metodo di elaborazione e comprensione del linguaggio naturale su cui si basa axel.ai.

Oggi le aziende approcciano ancora con timore il tema dell’intelligenza artificiale, senza conoscerla appieno e spesso senza prima poter valutare concretamente quale beneficio può portare al proprio business”, ha commentato Stefano Mancuso, Head of axélero Next. “Abbiamo sviluppato questo tool di comparazione, consultabile e utilizzabile in modo intuitivo sul nostro sito, per fornire ai nostri clienti la possibilità di indagare e valutare, attraverso vari criteri, le reali opportunità e l’efficacia di axel.ai per il rispettivo modello di business”.

Il nuovo tool, consultabile al link compare.axel.ai dimostra in modo chiaro come, attraverso l’uso di concetti e sulla base di linguaggi naturali, axel.ai sia in grado di acquisire una profonda comprensione del significato di una frase, assicurando risultati performanti. Inoltre, semplicemente compilando un form di richiesta, è possibile testare il motore di AI con una comparazione personalizzata, effettuata sulla propria knowledge base e verificare in modo diretto i vantaggi dell’intelligenza artificiale applicata al proprio business.

Attraverso il comparatore – conclude Stefano Mancuso – le aziende possono non solo confrontare le prestazioni di axel.ai con quelle delle principali piattaforme di intelligenza artificiale oggi sul mercato, ma anche mettere alla prova il sistema con input, dati e obiettivi reali, per verificarne in maniera diretta il valore aggiunto”.

axel.ai utilizza una tecnologia unica, che la differenzia da tutte le altre sul mercato. Il sistema sfrutta una rete neurale costituita da una base di conoscenza condivisa, contenente milioni di nodi e relazioni, che le consente di assimilare ogni concetto attraverso un solo caso di esempio applicabile poi alle diverse formulazioni della domanda da parte degli utenti. Una modalità di apprendimento molto simile a quella umana, che procede per adattamento a contesti piuttosto che per apprendimento attraverso esempi massivi; ad axel.ai è sufficiente una singola domanda di addestramento per apprendere il concetto.

Load More Related Articles
Load More By Loris alias batista70
Load More In Informatica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Arriva un aggiornamento per la fotocamera del OnePlus 6

Ormai è noto che con il lancio di OnePlus 6 l’azienda abbia rilasciato la migliore fotocam…