nexus-5Da quando è uscito il Nexus 5 si è fatto un gran parlare delle sue specifiche tecniche, ma a mio parere è stato trascurato il lato davvero interessante che si cela dietro al lancio di un terminale Nexus: l’evoluzione di Android.
Ecco che quindi mi propongo di illustrarvi alcune interessanti novità che verranno portate dalla nuova release del sistema operativo di Google per ciò che concerne il reparto fotocamera, corredati di foto e versus.

Come detto, parliamo del comparto fotografico: ci sono stati dei miglioramenti nella realizzazione degli scatti in modalità photosphere, sia in termini di rendering, ora più veloce grazie all’introduzione del multi-threading in fase di realizzazione, sia in termini qualitativi.
E’ stato infatti implementato un algoritmo denominato “optimal seam finding”, che come dice il nome stesso serve a trovare il “punto di cucitura” ottimale tra gli scatti che compongono gli scatti photosphere.
Tale algoritmo sarà ora in grado di migliorare sensibilmente sia lo stitching tra le singole foto, che di assisterci nel caso dovessero irrompere sulla scena delle persone od oggetti in movimento.
Troveremo inoltre dei miglioramenti nella realizzazione di scatti photosphere in modalità indoor.
Detto che dotare il Nexus 5 di modulo fotografico con OIS lascia ampie praterie a tutti i developers che volessero cimentarsi nella realizzazione di un’applicazione fotografica che ne sfrutti al massimo le capacità, c’è un’altra grande novità per quanto riguarda il comparto multimediale-fotografico di Android 4.4, ossia il nuovo editor di foto: rinnovato nella grafica (disponibile sia per smartphone che per tablet), l’editor è stato arricchito di nuovi filtri, oltre ad avere un controllo più fine su saturazione, luminosità e contrasto. Un’altra caratteristica interessante che troveremo nell’editor è che non è distruttivo: qualsiasi porcata combiniate nei vostri smanettamenti fotografici, il file originale sarà sempre integro.

A completare il perfezionamento del comparto fotografico troviamo la nuova modalità HDR+, che vi ho già citato in sede di presentazione nella tabella delle caratteristiche tecniche. Vediamo allora qualche prova fotografica pubblicata dai colleghi di Android Central:

Possiamo invece ora vedere una piccola comparativa tra la modalità di scatto automatico e quella HDR+ (le foto a sinistra sono scattate in modalità auto, quelle a destra in modalità HDR+):

Vi lascio ora in compagnia di due versus, uno con Note 3 e l’altro con HTC One.
Nexus 5 (sinistra) vs Note 3 (destra)

Nexus 5 (sinistra) vs HTC One (destra)

Chiudiamo con un filmato girato in modalità 1080p:

Alla fine di tutta questa ampia carrellata di foto e confronti, la parola passa a voi: che ne pensate?

Load More Related Articles
Load More By Alex Mahone
Load More In Android

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Prima ROM AOSP per Nokia X

Arriva finalmente sui lidi di XDA la prima ROM AOSP basata su Android 4.1.2 per Nokia X, i…